Uova affogate ricoperte di besciamella

Abbiamo già parlato delle uova affogate, o in camicia, e della delicatezza con cui devono essere preparate. Un breve riepilogo. Le uova devono essere freschissime, sia perché il tuorlo resterà un po’ crudo, quindi è meglio mangiare delle uova fresche se non sono completamente cotte, sia perché un uovo veramente fresco si riconosce proprio dal tuorlo: inserendo con delicatezza un dito potrete notare la sua compatezza e resistenza, cosa che invece non accade con le uova che non sono fresche. Provate a valutare voi stessi quanto sono davvero fresche le uova che vi vendono utilizzando questo piccolo trucco, così potrete anche decidere se acquistarle sempre nello stesso posto! Detto ciò, visto che l’uovo dovrà rimanere intero sia quando lo romperete in un piattino che quando lo verserete nell’acqua la compattezza del tuorlo è fondamentale.

Ricordate, se l’uovo si rompe la frittata è fatta! Non potrete utilizzarlo per le uova affogate, mettetelo da parte per un’altra preparazione. Inoltre, per facilitare il processo di rapprendimento aggiungete pochissimo aceto all’acqua, l’acidità favorirà la cottura, molto particolare, delle uova.

Piadina di riso senza glutine tutta da gustare!

Qui su Ginger and Tomato parliamo spessissimo di ricette senza glutine. In genere è semplice proporre una ricetta senza glutine se si tratta ad esempio di un secondo piatto a base di carne, ma le cose si fanno più difficili quando si parla di primi piatti e soprattutto di dolci. Per non parlare poi di alimenti come il pane e la pasta comuni, che sono vietatissimi a chi soffre di celiachia. Le soluzioni però esistono. A parte il fatto che c’è sempre la possibilità di acquistare questi alimenti in farmacia, si può prepare il pane o la pizza a casa con le farine speciali oppure ancora usare le farine consentite, come la farina di riso e quella di grano saraceno.

Quella di oggi è la ricetta della piadina, una sfoglia di pastella di forma rotonda a cui aggiungere una buonissima farcitura che può essere tra le più varie, secondo i gusti ed i desideri del buongustaio che la deve mangiare. Così la piadina può essere ripiena di mozzarella, pomodoro e prosciutto, oppure rucola e stracchino, o ancora verdure, stracchino e salumi. Insomma la scelta è illimitata.

L’irish soda bread per festeggiare il giorno di San Patrizio

Si avvicina il 17 marzo che, oltre ad essere festa nazionale anche in Italia, ma solo per quest’anno, lo è anche in Irlanda, dove sicuramente  questo giorno segna dei festeggiamenti molto sentiti, quelli relativi a San Patrizio, il santo patrono di Irlanda. Attorno alla sua figura circolano diverse leggende, basti citare il famoso pozzo di San Patrizio, il pozzo senza fondo che avrebbe condotto direttamente al purgatorio, o la leggenda legata ai serpenti secondo la quale sarebbero stati ricacciati in mare proprio dal santo.

Proprio in occasione di questa ricorrenza vorrei proporvi una preparazione irlandese, l’irish soda bread. Questo pane si prepara a partire da un impasto di farina bianca, farina integrale, bicarbonato e latticello o buttermilk. Quest’ultimo sarà facile trovarlo nei negozi specializzati anche se ultimamente non è difficile trovarlo nei supermercati più forniti. In caso non lo trovaste potreste prepararlo in casa aggiungendo a del latte intero il succo di mezzo limone e lasciandolo  a temperatura ambiente un paio di giorni.

Ricette leggere, gli gnocchi con crema di piselli

Solo a pensarci su mi viene un’acquolina … E dire che questo primo piatto, che rientra tra i miei preferiti del momento, non contiene neanche troppe calorie. Sto parlando degli gnocchi di patate con crema di piselli. Un piatto molto gustoso ma non pesante e neanche troppo calorico. Quello che vi servirà per la preparazione sono degli gnocchi di patate (già pronti o preparati in casa, fate voi) dei piselli, uno scalogno, del pepe bianco, della  noce moscata, parmigiano, burro, sale e brodo vegetale.

Pochi ingredienti per un piatto appagante e delizioso. La preparazione degli gnocchi con crema di piselli inizia con la cottura di questi ultimi: in un pentolino si mette del burro e si versa lo scalogno tritato finemente, una volta cotto si aggiungono i piselli aggiungendo gradatamente anche del brodo vegetale all’occorrenza. I piselli vanno cotti all’incirca per 15 minuti, dopo di che vanno versati in un frullatore e ridotti in crema.

Ricette dietetiche, bistecca di maiale con salsa all’arancia e cipolline

Ingiustamente la carne di maiale è considerata tra tutte una delle meno sane. Ma se consumata con moderazione la carne di maiale è perfetta per completare una dieta equilibrata. Nonostante sia una delle carni con maggior contenuto di grassi bisogna sempre considerare che non tutti i tagli sono uguali e ricordarsi di eliminare le parti di grasso prima di consumarla.

Oggi vorrei proporvi la ricetta della bistecca di maiale con salsa all’arancia e cipolline. Una ricetta che prevede un modo  originale di servire la solita bistecca di maiale. Innanzitutto va cotta la carne in una padella antiaderente avendo l’accortezza di utilizzare poco olio (un cucchiaio) e di rigirarla da entrambi i lati. Una volta cotta la carne va irrorarata con del succo di limone.

Ricette dietetiche vegetariane, la vellutata di asparagi

Questa è una di quelle ricette da tenere a mente da quì a qualche tempo quando, verso fine marzo, inizieranno a comparire i primi asparagi. Non so voi ma con gli asparagi ho avuto inizialmente un rapporto conflittuale, non riuscivano a piacermi, e dire che ne ho provate di ricette! Con il tempo ho iniziato ad apprezzarli inaspettatamente e forse lo devo in parte a questa vellutata.

Si tratta della vellutata di asparagi, una crema avvolgente e gustosa. Un piatto di tutto rispetto e quel che è perfetto è che non contiene troppe calorie. La vellutata di asparagi infatti si prepara a partire dalla cottura degli asparagi che vanno cotti a vapore. Una volta cotti gli asparagi vanno e tenuti da parte per essere aggiunti successivamente alla vellutata.

Ricette pesce, le seppie al vino bianco

La morte loro, per me, è con i piselli, ma anche questa ricetta non è assolutamente da sottovalutare. Le seppie al vino bianco costituiscono uno di quei secondi che puoi sempre improvvisare, basta avere a disposizione delle seppie fresche in casa ed il resto degli ingredienti che solitamente abbiamo in dispensa. L’unica seccatura che comporta il dover cucinare questo tipo di pesce è la sua pulizia.

Le seppie infatti dovranno essere private dell’osso, dovranno essere staccati i tentacoli, estratta la sacchettina dell’inchiostro, gli intestini, la pelle e gli occhi. Le seppie saranno così pronte per essere passate sotto l’acqua fredda ed una volta asciugate tagliate a striscioline. La preparazione delle seppie al vino è molto facile anche se non troppo breve.

Ricette primi light, il risotto ai peperoni

Nel momento in cui scrivo c’è una splendida giornata, il sole è alto la temperatura mite e credo proprio sia un assaggio della primavera che sta per arrivare. Personalmente non vedo l’ora di non dover più indossare cappotti e sciarpe e penso con impazienza al momento in cui potremo godere del bel tempo. Per celebrare questa bella giornata ho pensato ad un piattino leggero ed invitante, un risotto ai peperoni, ma con poche calorie perchè come ben sappiamo in vista della bella stagione sarà bene mantenersi sul leggero nell’alimentazione.

Il risotto ai peperoni è ipocalorico anche in virtù del fatto che nella sua preparazione occorrano pochi grassi. Vediamo nel dettaglio come si procede: si parte con il tagliare finemente la cipolla e farla rosolare in una pentola con mezzo bicchiere di brodo caldo. Una volta cotta si uniscono i peperoni tagliati a dadini. 

Ricette dietetiche, gli involtini di bresaola e verdure

Pensereste mai vedendo una preparazione così che si tratta di un piatto dietetico? I colori in tavola sono importanti, stimolano la vista e non solo, anche l’acquolina. In una dieta che si rispetti non dovrebbe mancare la fantasia unita all’attenzione per le calorie. Gli involtini di bresaola e verdure assolvono proprio a questo compito, rendere la dieta meno pesante di quanto sarebbe se si riducesse ai soli passati di verdure e fettine di carne sulla piastra.

Gli involtini di bresaola alle verdure sono semplicissimi da preparare. Innanzitutto le verdure, e cioè le carote e le zucchine, dovranno essere ridotte a bastoncini (o, se preferite, essere gratugiate con una grattugia a fori larghi). Le verdure così tagliate dovranno essere versate e cotte in una padella antiaderente con un filo di olio ed un pizzico di sale. Una volta cotte, ci vorranno all’incirca 15 minuti, le verdure dovranno essere disposte sulle fettine di bresaola e arrotolate su se stesse per formare tanti involtini.

Cucina dietetica, la zuppa di lenticchie

Nonostante siamo già entrati nel mese di marzo le temperature non accennano ad aumentare, anzi, sembra proprio di essere ancora in pieno inverno. La voglia di piatti caldi e confortanti è sempre in agguato grazie anche alle condizioni metereologiche. Oggi quindi vorrei proporvi una zuppa di lenticchie deliziosa, leggera e con poche calorie, da perfetta cucina dietetica insomma.

La zuppa di lenticchie è uno di quei piatti che ti rimette al mondo, così cremosa e con un sapore che ti avvolge letteralmente. Vediamo nel dettaglio come si prepara. Innanzitutto si lava la carota e si taglia a fettine. Si sbuccia la cipolla e si trita finemente e si schiaccia l’aglio. In una pentola dai bordi alti si versano le lenticchie, il timo, l’alloro, il sale,  il pepe e la carota insieme alla cipolla e l’aglio. Si copre il tutto con un litro di acqua fredda e si fa cuocere per circa 40 minuti.

Ricette vegetariane dietetiche, la frittata di zucchine al forno

 

Spesso quando arrivo a casa e non so cosa preparare la scelta ricade su una confortevole e pratica frittata. Si prepara in un batter d’occhio e si cuoce in poco tempo. Inoltre è uno di quei piatti che si può adattare tranquillamente alle nostre esigenze: si possono scegliere gli ingredienti da utilizzare in base sia ai nostri gusti che in base alla disponibilità della nostra dispensa o del nostro frigo.

Tornando alle nostre esigenze, la frittata è perfetta anche se si è a dieta, in particolare scegliendo di cuocere la frittata al forno si guadagna in sofficità  e si perdono diverse calorie, niente olio e fritture. La frittata di zucchine al forno ad esempio assolve a questo compito egregiamente. La sua preparazione consiste nel cuocere le zucchine  lavate e tagliate a pezzi in una padella antiaderente con poca acqua, una cipolla tritata e del timo (senza utilizzare olio).

 

Ricette dietetiche, le patate al cartoccio con salsa allo yogurt

Credo che lo yogurt sia l’ingrediente perfetto per preparare delle salse sfiziose da accompagnare a molti piatti leggeri per ravvivarli e renderli un pò più stuzzicanti. Daltronde quale alimento se non lo yogurt magro che, mescolato alle spezie, al limone o alla senape, solo per fare qualche esempio, potrebbe condire delle patate al cartoccio? Il cartoccio, un metodo di cottura indicato per chi sta a dieta perchè è sano, versatile e soprattutto comodo.

In pratica quando cuociamo un alimento al cartoccio è come se lo cuocessimo nello stesso momento al vapore e al forno, però  in questo caso i grassi si sciolgono all’interno del cartoccio (che può essere costituito da un foglio di alluminio o di carta da forno) e gli alimenti non si disidratano. Venendo alla preparazione delle nostre patate al cartoccio, niente di più semplice: le patate spazzolate e lavate bene si mettono al centro di un foglio di alluminio, si chiudono e si passano in forno per circa 40 minuti a 180 C°.

Ricette pesce, le polpette di merluzzo e patate

Certo che quando si è a dieta è abbastanza difficile riuscire ad inventarsi sempre nuove ricette per non fuoriuscire da quelli che sono gli schemi alimentari da seguire. Io penso che con le polpette non si sbagli mai, l’importante è scegliere bene gli ingredienti da utilizzare, che non siano troppo calorici, ed un metodo di cottura sano come può essere la cottura in forno, senza troppi grassi aggiunti.

Le polpette di merluzzo e patate sono perfette anche per l’alimentazione dei bambini i quali magari davanti ad un filetto di merluzzo lesso storcerebbero il naso. La preparazione di queste polpette dietetiche inizia con il lessare le patate e lasciarle raffreddare. Nel frattempo il merluzzo precedentemente cotto a vapore va sminuzzato insieme all’aglio ed al prezzemolo, a questo si aggiungono le patate passate con lo schiacciapatate ed infine si amalgama bene il tutto.

Ricette vegetariane dietetiche, l’insalata di zucchine crude

E per la serie insalate alternative, oggi è la volta di un’insalata di zucchine. Si tratta di zucchine consumate crude, tagliate a fette sottilissime, quasi come per preparare un carpaccio e condite con olio, aceto bianco, sale, pepe e parmigiano grattugiato. In realtà mangiare verdure crude è una gran buona abitudine che tutti dovremmo avere, non si disperdono sostanze nutritive utili per il nostro organismo e per il nostro benessere. Inoltre i cibi crudi sono buoni amici della digestione, infatti contengono degli enzimi fondamentali per questo processo.

L’insalata di zucchine è ottima, gli amanti di questo ortaggio ne andranno matti. Si prepara in meno di 10 minuti e si da giusto il tempo che il condimento si assorba. Si prepara tagliando a fette sottilissime le zucchine, adagiandole in un piatto creando uno strato, cospargendolo con olio, aceto bianco, sale, pepe e parmigiano grattugiato. Si continua a strati con questi ingredienti e si completa con uno strato di parmigiano.