Come fare il Filetto di maiale al Porto

di Roberto 0



Come si può cucinare la carne di maiale in modo semplice arricchendola di qualche sapore e mantenendola tenera? Potremmo pensare al maiale alla senape. Oppure al filetto di maiale alla giardiniera. Se invece vogliamo aggiungere alla carne un pizzico di raffinatezza ed un tocco d’eleganza non potremo far altro che cucinare il Filetto di maiale al Porto.

Il Filetto di maiale al Porto è un ottimo secondo piatto, da sfruttare nelle occasioni un po’ particolari. A cosa mi riferisco? Ad una cenetta romantica, ad esempio. Altrimenti ad una cena elegante in cui volete stupire i vostri ospiti con semplicità. Eccoci giunti al momento più atteso: come si prepara il Filetto di maiale al Porto.

Filetto di maiale al Porto


Ingredienti

600 gr. un pezzo di filetto di maiale | 1/2 bicchiere vino Porto | 3 rametti maggiorana | 2 cucchiai burro | olio extravergine d'oliva | sale | pepe appena macinato

Preparazione

  Ripulite il filetto di maiale da eventuali parti grasse e filamenti, massaggiate la carne, dopo averla condita con un cucchiaio d’olio, con un po’ di sale e del pepe appena macinato. Scaldate in una padella antiaderente circa 2 cucchiai d’olio e scioglietevi il burro senza farlo colorire.

  Mettete a rosolare il filetto a fuoco medio. Girate continuamente il pezzo di carne in modo da farlo colorire bene su tutta la superficie. Dopo circa 6 minuti di cottura, aggiungete un rametto di maggiorana e bagnate tutto con il porto. Abbassate il fuoco e coprite con un coperchio.

  Lasciate cuocere il maiale per altri 20 minuti, girandolo durante la cottura per 3 volte. A fine cottura chiudete il filetto nella carta d’alluminio e lasciatela riposare per circa 10 minuti. Nel frattempo filtrate il fondo di cottura, utilizzando un colino, e tenetelo da parte.

  Prima di servire in tavola, tagliate il filetto a fettine piuttosto spesse, di circa ½ cm, disponete le fettine su un piatto da portata e cospargetele con parte del fondo di cottura. Decorate il piatto con la maggiorana rimasta e servite accompagnato dal sughetto di cottura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>