Riso e carote: colore e freschezza in tavola

di Roberto 0

 

Insalate di riso e piatti affini sono i piatti più ricercati della stagione estiva, freschi leggeri e molto gustosi, e prepararli è veramente semplice!

 

Ma per chi è stanco della tradizionale insalata di riso e vorrebbe sperimentare qualche piatto altrettanto facile da cucinare e comodo da portare in ufficio, perché si mangia freddo, o da conservare, in modo tale da non doversi mettere più volte ai fornelli, può provare: Riso e carote.

 

Un piatto tutto vegetale, così da accontentare anche gli amici vegetariani, molto colorato e, se pur molto semplice, ricco di gusto e sapore. Fatene in abbondanza e conservatelo in frigorifero, così da avere, per qualche giorno, qualcosa di pronto da dover solo mettere nel piatto e portare in tavola!

 


 

Riso e carote (ingredienti per 4 persone)

 

Preparazione:
come primissima cosa iniziate a mettere a bollire in una pentola abbondante acqua salata per far cuocere il riso. Se volete accorciare i tempi di cottura del riso potete usare la pentola a pressione e far bollire il riso per circa 10 minuti.

 

Al termine della cottura scolate il riso e raffreddatelo facendolo passare sotto acqua fredda corrente, quindi scolatelo nuovamente eliminando tutta l’acqua.

 

Prepariamo adesso il condimento per il riso. Pelate le carote lavatele e tagliatele finemente alla julienne. Sbucciate e lavate la cipolla, affettatela finemente e fatela soffriggere in una padella con due cucchiai d’olio.

 

Quando la cipolla sarà ben colorita aggiungete le carote e lasciate insaporire tutto per 2 o 3 minuti a fuoco vivace, mescolando. Adesso abbassate il fuoco e lasciate cuocere le carote lentamente aggiungendo poco alla volta il brodo vegetale. Terminate la cottura quando le carote risulteranno ben soffici. Se necessario aggiustate di sale.

 

A questo punto non resta che unire il riso alle carote e saltarlo in padella a fuco vivo. Sciogliete lo zafferano in pochissima acqua calda e versatelo sul riso. Amalgamate tutto per bene e spegnete la fiamma.

 

Ora potete scegliere se consumare il riso caldo o aspettare che si raffreddi, comunque prima di servirlo, ricordatevi di cospargere il prezzemolo finemente tritato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>