Profumi di Sicilia per il Natale 2010. L’insalata di arance e aringhe.

di Anna Maria Cantarella 0



L’insalata di arance e aringhe affumicate, è una ricetta tipica delle tante borgate marinare sparse sugli splendidi litorali siciliani. Un piatto di origini povere perchè le arance in Sicilia si potevano rimediare praticamente ovunque, tanto che la costa di Palermo era denominata Conca d’Oro proprio per la moltitudine di alberi di arance carichi di frutti dorati. Le aringhe sono un pesce azzurro, mai particolarmente valutato dai mercati (per fortuna) e quindi di basso costo e alla portata praticamente di tutti, a dispetto del grande valore nutrizionale delle sue carni ed è un piatto molto comune nelle tavole di Natale di tante regioni italiane, dal Lazio alla Calabria. Questa ricetta, tipicamente siciliana, è particolarmente delicata e gustosan ed è ideale da proporre durante il periodo natalizio, per dare un tocco di originalità ed eleganza alla tavola, ma la si può gustare comunque per tutto il periodo in cui si trovano le arance sul mercato. Esistono diverse ricette arabe che contengono le arance come ingrediente base e c’è da immaginarsi che a seguito delle invasioni arabe in Sicilia, qualcosa di questa popolazione ci sia rimasto! Questa insalata ha un gusto particolare, il sapore “forte” dell’aringa viene ammorbidito dalla succosa e dolce arancia. Ideale anche come aperitivo “diverso” abbinato ad un vino bianco dal bouquet profumato.

insalata di arance e aringhe


Ingredienti

1 aringa affumicata | 4 arance | 4 cipolle porraie o "sponzali" | prezzemolo tritato | sale | olio evo e aceto bianco

Preparazione

  Pulite l’aringa, spinatela e tagliatela a filetti non troppo sottili. Se è necessario disponetela in un piatto e spremete il succo di mezzo limone.

  Tagliate le cipolle ad anelletti e mettetele in una ciotola con acqua e ghiaccio per 15 minuti, per mantenere la cipolla croccante.

  Sbucciate le arance al vivo e tagliatele a cubetti non troppo piccoli, raccogliendo il succo che fuoriesce in una ciotola.

  Disponete le arance, le aringhe e la cipolla sgocciolata in una ciotola per insalata.

  Aggiungete l'olio, il sale e l'aceto alla ciotola dove avevate precedentemente raccolto il succo delle arance. Mescolate per bene e usate questa emulsione per condire l'insalata.

  Servite subito con una spolverata di prezzemolo.

L’insalata di arance la si può servire come antipasto o come contorno ed è ideale per piatti di carni grasse, come le puntine di maiale arrosto e la salsiccia fritta. Dovete scegliere quindi delle arance non troppo dolci.  Questa insalata va consumata sul momento perché, se il tempo fosse più lungo, l’aringa attaccherebbe l’arancia togliendole turgidezza. Inoltre per dare un’ulteriore nota di colore al piatto potreste usare le arance sanguinelle. Se volete smorzare leggermente il sapore dell’aringa, nel caso in cui vi sembri troppo forte, potete posizionarla in un piatto con una spruzzatina di limone, qualche minuto prima di metterla nell’insalata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>