Sformato di patate e aringhe, una ricetta svedese

di Muriel de Toledo 2

L’aringa è l’alimento di base nella cucina del nord Europa sin dal 3000 A.C. e, secondo le regioni, viene consumata cruda, fermentata, marinata o messa sotto sale. È  una varietà di pesce  particolarmente ricca in benefici acidi grassi Omega-3, sia in EPA che in DHA, oltre ad essere una fonte importante di vitamina D, il che la rende molto interessante dal punto di vista alimentare. Bisogna pero’ tener presente che le grandi aringhe dell’atlantico spesso eccedono i limiti concessi di PCB e di diossina, anche se non sufficientemente da ridurre gli effetti altamente benefici e anticancerogeni degli acidi grassi che contengno. Siccome il contenuto di fattori contaminanti aumenta con la crescita delle aringhe, si consiglia dunque di scegliere aringhe più piccole, sotto i 17 cm, che possono essere mangiate liberamente senza nessun rischio.

La ricetta che vi propongo è un classico nelle famiglie svedesi ed è un piatto completo molto gustoso, perfetto da servire accompagnato da una bella insalatina mista.  E se proprio le aringhe non sono il vostro forte, provate questa ricetta usando i filetti di sgombro…

Sformato di patate e aringhe (ricetta svedese)

Ingredienti (per 4 persone):

  • 4 -5 patate medie
  • 4 filetti di aringa (fresca, salata o in busta)
  • 2 grosse cipolle
  • 2 cucchiai d’olio di semi
  • ½ litro di latte (o panna liquida)
  • 2-3 cucchiai di burro

Preparazione:

I filetti di aringa salata assomigliano al baccalà e vanno vanno lavati in acqua fresca e poi lasciati in ammollo coperti di latte 24 ore prima di essere utilizzati; si trovano pero’ le aringhe ‘preparate’ in busta ma se non gradite il sapore forte dell’aringa vi consiglio di sciacquarli e metterli lo stesso in ammollo in un po’ di latte qualche ora. Questo sistema usava mia madre, ricordo, quando preparava le aringhe sott’olio, con tantissima cipolla cruda affettata, granelli interi di pepe ed un po’ di vino bianco… altra ricetta interessante.
Ma torniamo allo sformato: affettate le due cipolle ed imbrunitele con un po’ di olio in una padella e mettetele da parte.
Tagliate le patate a fettine sottili; imburrate la teglia e mettetene la metà sul fondo. Sopra il primo strato di patate adagiate i filetti di aringa tagliati a pezzi per ricoprire bene tutta la superficie, pepate e coprite con le cipolle fritte. Finire lo sformato con le patate a fettine, pepate e sfioccateci sopra il burro. Aggiungete il latte, che deve arrivare fino allo strato superiore delle patate ed infornate a 250 C, fino a doratura della superficie, circa 35 minuti.

 

 

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>