Zuppa di ceci e spinaci ricetta

Non so voi ma in questo periodo fosse per me cucinerei sempre e solo minestre, come questa zuppa di ceci e spinaci provata per la prima volta un paio di settimane fa e già riproposta un paio di volte. Si tratta di un piatto corroborante, ricco e particolarmente appagante. I ceci rientrano tra i miei legumi preferiti ed in abbinamento con gli spinaci devo ammettere di averli apprezzati notevolmente.

 

Zuppa di ceci e spinaci ricetta

Spiedini di carne alla siciliana

Gli spiedini di carne alla siciliana hanno una marcia in più, e non perchè io sia di parte ma leggete solo per un secondo la lista degli ingredienti utilizzati e vi renderete conto di quanto debbano risultare unici nel sapore. Innanzitutto il fatto di essere tanto ricchi: sono composti infatti da involtini di vitello ripieni infilzati sugli spiedini ed intervallati con fettine di cipolla e foglie di alloro. Questi ultimi, a mio parere, regalano in cottura un profumo ed un aroma che è difficile riprodurre con altri ingredienti, tanto che utilizzarli è fortemente consigliato.

Spiedini di carne alla siciliana

Aragosta alla catalana per il menu di San Valentino

aragosta catalana menu san valentino

Se avete deciso proprio di strafare per San Valentino, nel senso che non avete badato a spese per la ceretta, il vestito e le scarpe, o se siete uomini avete aspettato per sistemare il taglio di capelli e comprare quella bella camicia che avevate visto con lei vetrina, ecco, se siete a questo punto, allora andate a prenotare una bella aragosta e procuratevi anche tutti gli altri ingredienti, compreso il cioccolato, per preparare questa stupenda e buonissima aragosta alla catalana!

 

Roast beef con salsa glassata, per il pranzo di Natale

roast beef salsa glassata pranzo natale

Così come nei film e nei telefilm, soprattutto americani a dire la verità, i festeggiamenti non solo natalizi, ma magari anche per la festa del ringraziamento,  o per varie altre occasioni, sono contraddistinte dal capo famiglia che affetta il tacchino, il cappone, l’arrosto o il roast beef. Ecco che non potevo non proporvi una ricetta che non si prestasse ad un’azione del genere! Papà, nonno, zio o chiunque sia a capotavola che affetta la carne e tutti che passano il piatto e irrorano con la salsa, un bel quadretto per il nostro roast beef con salsa glassata!

Ricette veloci secondi piatti, le scaloppine al miele

ricette veloci secondi scaloppine miele

L’estate lentamente sta finendo e dopo una intera settimana di vacanze in cui non ho toccato una pentola e un paio di giorni di pigrizia, specialmente culinaria, oggi mi sono decisa a riprendere in mano pentole, padelle e arnesi vari. Avevo acquistato delle scaloppine ma cercavo una ricetta gustosa, non banale e soprattutto che non richiedesse troppo tempo di cottura e preparativi. Va bene che mi sono messa di buona volontà ma meglio non esagerare con gli sforzi. Risultato: ho preparato le scaloppine al miele, che hanno un sapore delicatissimo, agrodolce e profumato di miele e alloro. Niente di meglio per una cenetta leggera, meglio ancora se siamo in due a lume di candela…

Secondi piatti di carne: coniglio in fricassea

Questo secondo piatto è decisamente adatto ad uno di quei pranzi domenicali in cui si mangia tanto, perchè va sempre a finire così, però se si mangiano cose buone di gusto si può pensare a un digiuno della sera stessa, quasi sempre forzato perchè lo stomaco non ne può più, mantenendo ancora sotto il palato il delizioso sapore di questo coniglio in fricassea. La preparazione è un po’ elaborata, ma comunque semplice, la cottura lunga, ma garantisce l’ottimo sapore della carne, che risulterà morbida e ben insaporita. Proprio a questo proposito potete pensare di inserire altre spezie nella prima fase di cottura, insieme al timo e all’alloro. Ci sono molti banchi di frutta e verdura che al mercato preparano anche combinazioni di spezie e aromi freschi che poi risultano perfetti proprio per preparazione come queste, in cui l’aspetto del sapore dato durante la fase di cottura è fondamentale.

Abbinate al coniglio le patate al forno, sono davvero perfette e completeranno il condimento dei funghi rendendo questo secondo piatto davvero speciale.

Cucina dietetica, la zuppa di lenticchie

Nonostante siamo già entrati nel mese di marzo le temperature non accennano ad aumentare, anzi, sembra proprio di essere ancora in pieno inverno. La voglia di piatti caldi e confortanti è sempre in agguato grazie anche alle condizioni metereologiche. Oggi quindi vorrei proporvi una zuppa di lenticchie deliziosa, leggera e con poche calorie, da perfetta cucina dietetica insomma.

La zuppa di lenticchie è uno di quei piatti che ti rimette al mondo, così cremosa e con un sapore che ti avvolge letteralmente. Vediamo nel dettaglio come si prepara. Innanzitutto si lava la carota e si taglia a fettine. Si sbuccia la cipolla e si trita finemente e si schiaccia l’aglio. In una pentola dai bordi alti si versano le lenticchie, il timo, l’alloro, il sale,  il pepe e la carota insieme alla cipolla e l’aglio. Si copre il tutto con un litro di acqua fredda e si fa cuocere per circa 40 minuti.

Insalata di formaggio erborinato e fagioli, un secondo piatto freddo

Non lasciamoci trarre in inganno dal nome. I formaggi erborinati non sono quei simpatici tomini che troviamo al mercato e al supermercato, speziati, aromatizzati con le erbe più varie, ma sono “semplicemente” i formaggi a cui vengono aggiunte le muffe nobili e che diventano i deliziosi Gorgonzola e Castelmagno. Il nome erborinato, che trae davvero molto facilmente in inganno, deriva dal dialetto lombardo, “erborin“, ovvero prezzemolo in lombardo, espressione che si riferiva ai formaggi non per indicare la presenza di erbe, ma per andare a sottolineare la caratteristica dei formaggi con le muffe, ovvero quelle venature blu o verdi che contribuiscono a donar loro la particolarità, oltre al sapore e alle consistenze. Detto ciò io vi consiglio di non utilizzare un Gorgonzola a pasta morbida per questa ricetta, piuttosto uno di quelli a pasta dura, oppure un Castelmagno o anche un Requefort, insomma, meglio non impiastricciare il tutto ma completarlo con un formaggio abbastanza sodo!

Ricette dietetiche, il pollo alle erbe

Un’altra ricettina leggera per ravvivare il buon vecchio petto di pollo? Eccola quà per voi: il petto di pollo alle erbe. Niente di innovativo, direte voi, eppure avete provato a far marinare per un’ora  nel vino bianco le fette di pollo e a passarle successivamente in un mix di erbe quali rosmarino, sale, pepe salvia ed alloro?

Bene il risultato sarà un secondo di carne, senza troppe pretese, è vero, ma gustoso e preparato con poca fatica, e dimenticavo, con poche calorie, insomma, una valida alternativa alla solita triste fettina di carne di pollo. Allora, le fettine di pollo si  mettono a macerare per circa un’ora in un recipiente con del vino bianco. Trascorso questo tempo si sminuzzano le erbe e si condisce il petto di pollo con un misto di origano, salvia, sale, pepe e alloro. Il petto di pollo così condito va cotto sulla piasra o alla griglia da entrambi i lati avendo cura che la cottura sia uniforme.

Il brodo di carne

C’è poco da fare, il brodo granulare, il brodo in dadi, adesso il brodo già pronto, solo da scaldare, sono delle ottime soluzioni, come tutti i piatti già pronti, ma niente può eguagliare un brodo di carne! Devo dire che il brodo di carne è una delle prime cose che ho sperimentato quando sono andata a vivere da sola. Sono appassionata di minestre e chissà come mai un sabato mattina mi è venuto in mente di preparare il brodo! Il risultato è stato davvero ottimo, praticamente non ho mangiato altro per 3 giorni, con la pasta imbottita, poi con la pastina, insomma un vero successo, che chiaramente cerco di ripetere quando possibile!

La preparazione è sicuramente un po’ lunga, ma il brodo non necessita un controllo costante senza mai potersi allontanare dalla cucina, quindi se avete modo di tenere d’occhio la pentola sperimentate pure la cottura del brodo, vedrete che i vostri cappelletti o i tortellini saranno davvero speciali!

Ricette per il pollo: prepariamolo alla cacciatora

Questa ricetta è davvero molto semplice e ci permette di preparare il pollo in un modo molto gustoso. Io ho un rapporto di odio e amore con pollo e tacchino, ma so di non essere l’unica, la carne bianca di questo tipo non è molto invitante, oppure sarà qualcosa di personale per me perchè non trovo molto invitanti nemmeno le cosce di pollo! Parliamo di carne cruda comunque, quindi in generale non è mai qualcosa di fantastico, ma il pollo a me fa un effetto peggiore del maiale! Questa ricetta toglie ogni dubbio comunque, se non avete voglia della solita fettina panata o di quella in padella, ecco un piatto facile che fa per voi!

Il pollo va messo nella casseruola spezzettato, quindi potete prendere un intero pollo in macelleria e farvelo pulire il più possibile, oppure se siete esperte regolatevi con i tempi di cottura per iniziare a preparare il vostro pollo per la cottura.

Una ricetta per il pesce spada marinato

Quando si parla di pesce bisogna sempre andarci con calma. Io sono una di quelle, lo dico senza problemi ricordando che i dolci e i primi piatti sono le mie vere specialità in cucina, che il pesce preferisce mangiarlo fuori a cena! Sicuramente essendo ancora abbastanza giovane e sotto la trentina sono ancora all’inizio del mio percorso culinario, che mi auguro si arricchisca anche con ottime preparazioni di piatti difficili, e il pesce fa parte proprio di questi. Comprare i bastoncini o i filetti panati al supermercato non conta, già comprare il merluzzo, il nasello o la platessa e inventarsi un sugo senza pensare di lessare i filetti congelati e servirli con olio e limone è un’altra storia! Il pesce va comprato al banco del pesce, al mercato, va portato a casa e preparato con amore, e penso che la marinatura, soprattutto per chi è alle prime armi, sia un’ottima soluzione perché ci permette di insaporire il pesce, ammorbidire quelli dalla carne più dura e il procedimento di cottura, se come in questo caso andiamo a passarlo in padella, diventa più semplice. Questo pesce spada è davvero buonissimo.

Spiedini di carne con pane e pancetta

Ecco una ricetta davvero perfetta per i bambini! Questi spiedini risulteranno davvero belli ricchi, non solo per la presenza del pane tostato, che io evito accuratamente per motivi di linea, ma diciamoci pure che i dadini di pane, nella pasta, nei risotti e nelle preparazioni dei secondi, donano quel tocco semplice ma delizioso e croccante che a volte può rendere davvero speciale un piatto semplicissimo! Ma a questa semplice aggiunta uniamo anche quella della pancetta, con cui avvolgeremo i bocconcini di vitello, insomma, una preparazione golosa e sostanziosa, da accompagnare con le patate fritte, meglio se preparate con le nostre mani, più naturali e saporite, oppure da una semplicissima insalata, che potrete sempre “farcire” con del pane tostato e magari con dei cipollotti, per una croccantezza generale e unica!

Ricette senza glutine, salmone in bellavista un classico natalizio

Il Natale si avvicina mancano ormai solo pochi giorni. Non avete ancora deciso cosa preparare per la cena della vigilia? Ecco allora per voi una ricetta che potrebbe essere utile e sfiziosa. Che ne dite di preparare per la vostra famiglia e per i vostri ospiti il salmone in bellavista? Un secondo di pesce leggero ma molto particolare. Una ricetta senza glutine inoltre che potranno gustare tutti, anche i celiaci. Un piatto leggero e raffinato allo stesso tempo che ha come ingrediente principale il salmone e che poi potrete decorare come più vi piace. Sembrerebbe essere davvero un’ottima ricetta per la cena della vigilia che generalmente è a base di pesce. Inoltre il salmone è molto gradito e piace a molti.