Torta rustica crescenza e gorgonzola

di Claudia 2

TEMPO: 80 minuti| COSTO: medio| DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Il gorgonzola è il più famoso tra i formaggi erborinati, ovvero quei formaggi che sviluppano nella loro pasta le caratteristiche venature blu o verdastre, prodotte da un fungo, il Pennicillium glaucum, o da altri funghi simili.

Nelle forme più giovani di gorgonzola queste venature sono più lievi, mentre se il formaggio è molto invecchiato la sua pasta diventa soda e spessa e anche le venature aumentano, queste piccole muffe infittiscono donando una colorazione leggermente diversa la formaggio e anche un gusto più forte. Infatti in realtà sono proprio le muffe che confersicono al gorgonzola il suo sapore caratteristico, il gusto penetrante e in alcune qualità anche l’aroma leggermente terroso.

Questo formaggio è originario dell’omonima cittadina, Gorgonzola, che si trova a 18km da Milano, è preparato con latte vaccino e ne esistono due tipi nettamente diversi: asciutto piccante e cremoso dolce.

Torta crescenza e gorgonzola

Ingredienti per 4 persone:

200gr. di gorgonzola cremoso | 200gr. di crescenza fresca | 2 uova | 2 dl di panna | 3 cucchiai di parmigiano grattugiato | 3 cucchiai di pangrattato | 30gr. di mandorle tritate | 10gr. di burro | sale

LA PREPARAZIONE:

  1. Ungere con il burro uno stampo a cerniera, mescolate insieme parmigiano e pangrattato e con metà di questo composto spolverate lo stampo in modo da ricoprire uniformemente sia il fondo che le pareti.

  2. Tagliare a tocchetti il gorgonzola, eliminando la crosta, e anche la crescenza. Frullare metà della panna con il gorgonzola, per circa 30 secondi. Aggiungere poi la panna rimasta e la crescenza, frullate ancora per alcuni secondi, fino ad ottenere un composto denso e cremoso.

  3. Unire le uova al composto di formaggio, una alla volta, frullando dopo aver aggiunto ognuna delle uova. Controllare il sapore delle crema e se necessario aggiustare di sale.

  4. Versare nello stampo la crema, spolverizzare la superficie con il misto di parmigiano e pangrattato rimasto e mettere in fuoco caldo per circa 1 ora. Lasciar raffreddare, cospargere con le mandorle tritate e servire, dopo aver aperto lo stampo e sistemato il fondo su un piatto da portata.

Se utilizzate la robiola al posto delle crescenza la ricetta sarà comunque ottima. Scegliete anche in base ai vostri gusti.

[photo courtesy of heavenzchild]

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>