Scaloppine al formaggio, come fare una cena rapida con gusto

di Roberto 5

TEMPO: 20 minuti| COSTO: medio-basso| DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA:NO | PICCANTE:NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: NO


Avete la necessità di preparare una cena rapida, perché siete tornati stanchi dal lavoro o perché avete degli ospiti a sorpresa e non potete passare troppo tempo in cucina? Nessun problema, con i nostri consigli potrete preparare qualcosa di molto veloce senza dover rinunciare al gusto e all’estetica del piatto.

Vi propongo un piatto che fa sempre la sua bella figura e non vi farà sfigurare agli occhi dei vostri amici. Un piatto leggero che potrete servire come piatto unico accompagnato da una delle tante insalate che vi abbiamo proposto in passato. Trattasi delle Scaloppine al formaggio, un’altra ricetta da aggiungere alle altre sulle scaloppine.

Scaloppine al formaggio

Ingredienti per 4 persone:

8 scaloppine di vitello, 400gr. | 60gr. di gruyere tagliato a fette sottili o altro tipo di formaggio | 50gr. di burro | ½ bicchiere di vino bianco | 1 cucchiaio di farina 00 | sale q.b. e pepe.

LA PREPARAZIONE:

  1. Come prima cosa battete le scaloppine con un batticarne ed eliminate eventuali filamenti sporgenti. Infarinate la carne leggermente premendo le fettine contro la farina per farla ben aderire sulla superficie.

  2. Fate sciogliere il burro in una padella e mettete a rosolare la carne, lasciatela dorare da entrambi i lati. Poi versate il vino, alzate leggermente la fiamma e lasciatelo evaporare, rigirando le scaloppine per farle insaporire da ogni parte. Quindi salate e pepate lievemente la carne.

  3. Adesso disponete le fette di formaggio sulle scaloppine. Mettete un coperchio sulla padella e spegnete il fuoco. Lasciate riposare la carne per qualche minuto, il tempo sufficiente affinché il formaggio si sciolga un po’ grazie al vapore che si è formato all’interno della padella.

  4. Per concludere non resta che disporre le scaloppine su un piatto piano da portata, precedentemente riscaldato, irrorarle con il fondo di cottura, se necessario fatto sciogliere sul fuoco, e guarnire il piatto con qualche ciuffetto di prezzemolo.

[photo courtesy of vj_pdx]

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>