Tartellette ai datteri e albicocche

di Mammazan 3

TEMPO: 60 minuti | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Fra poco più di un mese è Natale e quindi perché non prepararsi in anticipo e tirate fuori il matterello per stendere sfoglie varie dolci e profumate?

Personalmente conto di regalare ad amici e parenti, oltre al solito cestino contenente le marmellate che solitamente preparo nel corso dell’anno, anche delle belle scatole di latta o cestini infiocchettati a dovere e contenenti dolcetti con svariati ripieni e biscotti insoliti. Infatti ho notato che fare regali di natura culinaria è sempre un’ottima idea. Spesso chi li riceve amerebbe preparare in casa biscotti e tortine varie ma deve combattere con il tempo tiranno e sicuramente preferisce caricare la lavatrice che pasticciare, oltre il dovuto, in cucina.

Propongo la preparazione di queste cartellette per la cui realizzazione mi sono avvalsa dell’uso di un taglia biscotti della Tescoma. A dire il vero la confezione racchiude 5 o 6 taglia biscotti di varie dimensioni che, cosa interessante, da un lato incidono la pasta ricavando un tondo che poi va spostato dall’altra parte dell’attrezzo. E’ così possibile farcire e sigillare in un secondo tempo il fagottino ottenuto.

Chi non lo riuscisse a trovare (sicuramente un buon negozio di articoli casalinghi dovrebbe esserne fornito) può sempre usare un bicchiere o un tagliapasta liscio o dentellato.

Tartellette ai datteri e albicocche

Costo: medio

Ingredienti:

  • 160gr di farina 00
  • 75gr di zucchero semolato
  • 50gr di burro
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaio di aroma all’arancia
  • 80gr di datteri
  • 40gr di albicocche
  • 1 pizzico di sale
  • La buccia grattugiata di 1 arancia non trattata

Preparazione:

Versare nel bicchiere del robot la farina, il burro a pezzetti, lo zucchero, il pizzico di sale, il cucchiaio di acqua di fiori d’arancio e la buccia dell’arancia grattugiata. Frullare per qualche istante e quando tutti gli ingredienti si saranno amalgamati aggiungere i tuorli.

Mixare ancora per qualche secondo fin quando si è formata una palla che, una volta estratta dal bicchiere del robot, va lavorata velocemente, avvolta in pellicola trasparente e lasciata riposare in frigo per almeno 30′. Nel frattempo tritare finemente i datteri e le albicocche.

Passato questo tempo stendere la spoglia sottilmente, ricavare dei dischetti e farcirli con la frutta secca tritata e, se non si ha l’attrezzo citato più sopra, inumidire i bordi con un poco di acqua e sigillare con cura aiutandosi con i rebbi di una forchetta.

Sistemare i dolcetti su una placca rivestita da carta da forno e infornare in forno preriscaldato e ventilato a 170’/180′ per 15’/20′ o fino a doratura.

Quando son ben freddi possono essere conservati in scatole di latta per parecchi giorni o, se ha spazio nel freezer, congelati con successo.