Linguine aglio, olio, peperoncino e pane grattato di Benedetta Parodi

Linguine aglio olio peperoncino pane grattato Benedetta Parodi

Gli spaghetti aglio olio e peperoncino rimangono uno dei primi piatti più apprezzati della cucina italiana. Basta niente (ed in questo caso è davvero così) per portare in tavola un primo sempre amato che si può preparare anche all’ultimo minuto, per un invito last minute. Benedetta Parodi durante una delle ultime puntate della sua trasmissione in onda su La7 ha proposto un’ottima variante, le linguine aglio, olio, peperoncino e pane grattato. Una rivisitazione sfiziosa che prevede l’aggiunta di una salsa irresistibile.

Nectarea, l’olio pro extravergine di oliva che si vende in farmacia

Nectarea olio pro extravergine oliva farmacia

E’ nato in Puglia da pochissimi giorni Nectarea proEvo, il primo olio pro extra vergine di oliva talmente puro da tentare di superare la qualità dei migliori oli esistenti fino ad oggi. ProEvo, prodotto dalla cooperativa Sant’Anna di Vernole (Lecce), è un prodotto appartenente alla Dieta Med-italiana, termine proveniente dalla contrazione delle parole dieta mediterranea italiana. Un nuovo brand sul quale gli studenti dell’Istituto Galilei di Costa di Lecce stanno puntando con l’intento di valorizzare e diffondere la conoscenza oltre che la commercializzazione dei migliori prodotti della terra e del mare.

Palombo all’acqua pazza

palombo acqua pazza

Prima di passare alla ricetta di oggi, ovvero il palombo all’acqua pazza, vorrei soffermarmi su questo metodo di cottura, dal nome un po’ insolito, che contraddistingue però una cottura molto semplice ed allo stesso tempo gustosa, pur essendo decisamente leggera. Cucinare il pesce all’acqua pazza significa, nella cucina napoletana, dalla quale proviene, cuocere del pesce di medie dimensioni, come può essere per esempio la spigola, o, come in questo caso il palombo, con pochi e semplici ingredienti: aglio, olio extra vergine di oliva e pomodorini, e poi, una volta cotto, insaporirlo con del prezzemolo fresco tritato.

Regali di Natale fai da te in cucina

Regali Natale 2012 fai da te cucina

 

Diciamoci la verità, il periodo che viviamo non è dei più felici. Se dovessimo stilare una classifica delle parole più utilizzate in quest’ultimo anno al primo posto ci sarebbe “crisi”. Ma Natale si avvicina, e non volendo rinunciare a fare doni alle persone care si può scegliere di contenere le spese optando per dei regali di Natale fai da te in cucina, che, a mio modestissimo parere, risultano essere i più apprezzati, sia per via dell’impegno messo da chi li prepara, sia perchè, ricordiamocelo, viviamo nella patria della buona cucina e doni mangerecci non possono non essere graditi.

Super Food, Arezzo 10-11 Novembre 2012

Super Food Arezzo 10 11 Novembre 2012

Il 10 e l’11 novembre 2012 ad Arezzo avrà luogo Super Food un importante evento enogastronomico pensato per il grande pubblico che si pone come obbiettivo non solo quello di andare alla scoperta dei migliori prodotti tipici nazionali, ma anche di creare un incontro tra i vari produttori, spesso lasciati nell’ombra ed il consumatore finale, che avrà così modo di conoscere i retroscena della produzione e soddisfare le proprie curiosità direttamente alla fonte.

Festa dell’olio e del vino novello 2012 a Vignanello

Festa olio vino novello 2012 Vignanello

Torna anche quest’anno, per il XIII anno consecutivo la “Festa dell’Olio e del Vino Novello” appuntamento ormai consolidato ed organizzato dalla Pro Loco di Vignanello, insieme al Comune di Vignanello e alla Comunità Montana dei Cimini. Nei giorni 9-10-11 e 16-17-18 novembre Vignanello festeggerà la nuova stagione del vino e dell’olio, proprio nel periodo in cui si possono gustare al meglio il primo vino dell’anno insieme all’olio appena prodotto.

Maionese di carote

Maionese carote

Preparatevi per una novità succulenta ed inaspettata: la maionese di carote. L’avreste mai detto che si potesse preparare una delle salsa fredde più amate ed apprezzate in cucina con le carote? Giusto l’altro giorno seguendo una puntata della Prova del Cuoco mi sono resa conto che non solo è possibile, ma che il risultato è una salsa golosa ideale per accompagnare diversi piatti, dalla carne al pesce. La preparazione è semplicissima e se avete dimestichezza con quella della classica maionese non avrete alcun tipo di problema.

Arepas: dal Venezuela una ricetta senza glutine

La ricetta me l’ha insegnata una mia amica, originaria della provincia di Messina ma che ha vissuto quindici anni in Venezuela. Si tratta delle arepas, delle frittelline rotonde di farina di mais bianco precotto, popolari in Venezuela, in Colombia e anche nel resto dell’America Latina. Le arepas si possono cucinare fritte (e sono le migliori!) oppure alla griglia e al forno e vengono servite calde come accompagnamento ad una grande varietà di pietanze. Nel Venezuela è molto comune farcirle con diversi ingredienti quali prosciutto, formaggio, ma anche fagioli neri, carne, pollo, gamberi.

Per preparare le arepas vi servirà una farina di mais bianco appositamente preparata per fare le arepas e altri piatti a base di pasta di mais. In genere nei negozi specializzati in prodotti esotici è facile trovare la farina PAN, che potete usare anche per preparare le empanadas, che somigliano molto alle arepas ma sono a forma di mezzaluna.

Ricette dietetiche, bistecca di maiale con salsa all’arancia e cipolline

Ingiustamente la carne di maiale è considerata tra tutte una delle meno sane. Ma se consumata con moderazione la carne di maiale è perfetta per completare una dieta equilibrata. Nonostante sia una delle carni con maggior contenuto di grassi bisogna sempre considerare che non tutti i tagli sono uguali e ricordarsi di eliminare le parti di grasso prima di consumarla.

Oggi vorrei proporvi la ricetta della bistecca di maiale con salsa all’arancia e cipolline. Una ricetta che prevede un modo  originale di servire la solita bistecca di maiale. Innanzitutto va cotta la carne in una padella antiaderente avendo l’accortezza di utilizzare poco olio (un cucchiaio) e di rigirarla da entrambi i lati. Una volta cotta la carne va irrorarata con del succo di limone.

Ricette dietetiche, gli involtini di bresaola e verdure

Pensereste mai vedendo una preparazione così che si tratta di un piatto dietetico? I colori in tavola sono importanti, stimolano la vista e non solo, anche l’acquolina. In una dieta che si rispetti non dovrebbe mancare la fantasia unita all’attenzione per le calorie. Gli involtini di bresaola e verdure assolvono proprio a questo compito, rendere la dieta meno pesante di quanto sarebbe se si riducesse ai soli passati di verdure e fettine di carne sulla piastra.

Gli involtini di bresaola alle verdure sono semplicissimi da preparare. Innanzitutto le verdure, e cioè le carote e le zucchine, dovranno essere ridotte a bastoncini (o, se preferite, essere gratugiate con una grattugia a fori larghi). Le verdure così tagliate dovranno essere versate e cotte in una padella antiaderente con un filo di olio ed un pizzico di sale. Una volta cotte, ci vorranno all’incirca 15 minuti, le verdure dovranno essere disposte sulle fettine di bresaola e arrotolate su se stesse per formare tanti involtini.

Prepariamo le ali di pollo allo zenzero

Ho già parlato abbastanza spesso del mio rapporto conflittuale con il pollo e con il tacchino. Faccio abbastanza fatica a maneggiare la carne in generale, le carni bianche soprattutto, e comunque sia non sono una grande amante della carne, la mangio, in fondo anche con piacere, ma non ne sento il bisogno ogni giorno o tipo 5 volte su 7 in una settimana! Sono del parere che per essere davvero buoni pollo e tacchino devono essere cucinati ad arte, anche la fettina al burro, deve essere davvero buona la qualità della carne e qualche volta anche solo una spezia in più può fare la differenza… Il discorso chiaramente diventa diverso se parliamo di cosce di pollo o ali di pollo, come in questo caso, e questa ricetta è davvero molto molto appetitosa, speziata e un po’ orientale. Da provare!

Ricette pesce, le polpette di merluzzo e patate

Certo che quando si è a dieta è abbastanza difficile riuscire ad inventarsi sempre nuove ricette per non fuoriuscire da quelli che sono gli schemi alimentari da seguire. Io penso che con le polpette non si sbagli mai, l’importante è scegliere bene gli ingredienti da utilizzare, che non siano troppo calorici, ed un metodo di cottura sano come può essere la cottura in forno, senza troppi grassi aggiunti.

Le polpette di merluzzo e patate sono perfette anche per l’alimentazione dei bambini i quali magari davanti ad un filetto di merluzzo lesso storcerebbero il naso. La preparazione di queste polpette dietetiche inizia con il lessare le patate e lasciarle raffreddare. Nel frattempo il merluzzo precedentemente cotto a vapore va sminuzzato insieme all’aglio ed al prezzemolo, a questo si aggiungono le patate passate con lo schiacciapatate ed infine si amalgama bene il tutto.

Ricette vegetariane dietetiche, l’insalata di zucchine crude

E per la serie insalate alternative, oggi è la volta di un’insalata di zucchine. Si tratta di zucchine consumate crude, tagliate a fette sottilissime, quasi come per preparare un carpaccio e condite con olio, aceto bianco, sale, pepe e parmigiano grattugiato. In realtà mangiare verdure crude è una gran buona abitudine che tutti dovremmo avere, non si disperdono sostanze nutritive utili per il nostro organismo e per il nostro benessere. Inoltre i cibi crudi sono buoni amici della digestione, infatti contengono degli enzimi fondamentali per questo processo.

L’insalata di zucchine è ottima, gli amanti di questo ortaggio ne andranno matti. Si prepara in meno di 10 minuti e si da giusto il tempo che il condimento si assorba. Si prepara tagliando a fette sottilissime le zucchine, adagiandole in un piatto creando uno strato, cospargendolo con olio, aceto bianco, sale, pepe e parmigiano grattugiato. Si continua a strati con questi ingredienti e si completa con uno strato di parmigiano.

Cena di San valentino, il risotto allo spumante e gamberi

Dicono che l’abbinamento tra ostriche e champagne sia l’accoppiata afrodisiaca per eccellenza. Potete confermare? Io non li ho provati, ma posso dare il mio contributo ad una giusta causa, ovvero il giorno di San Valentino, con il risotto allo champagne e gamberi. Ora, fermo restando che l’unico potere che potrebbe avere lo champagne, in quanto bevanda alcolica, si riconduce ad un’azione anti-inibitoria soprattutto per quanto riguarda le donne in quanto reggerebbero meno l’alcoool, i gamberi, in quanto crostacei, rientrano di diritto tra gli afrodisiaci più potenti perchè sono ricchi di fosforo, calcio, iodio, ferro, vitamina B,  elementi  indispensabili in  un buon afrodisiaco.

Il risotto allo champagne e gamberi costituisce un primo delicato ideale per una cenetta romantica. La sua preparazione è molto semplice, come del resto quella dei risotti in generale, fermo restando la pazienza nell’aggiungere il brodo al risotto fino a fine cottura. Quindi si inizia dal solito soffritto di olio e cipolla, poi si aggiunge il riso facendolo tostare qualche minuto, e poi ancora lo champagne fino a che non sarà evaporato.