Ricette Bimby, focaccia di patate con pomodorini rossi

ricette bimby focaccia patate pomodorini rossi

Per certe occasioni speciali ci vuole una ricetta speciale. E quando dico speciale non intendo necessariamente una ricetta raffinata, difficilissima e con ingredienti costosi, basta solo che sia la ricetta giusta per l’occasione giusta. E secondo me la ricetta della focaccia di patate con pomodorini rossi è una ricetta speciale per tutte le volte che ho voglia di mangiare qualcosa di buono, ma che sia facile da preparare oppure per tutte le volte che devo cucinare qualcosa da portare e mangiare fuori, insomma per le gite fuori porta o per una giornata al mare. Preparare la focaccia di patate con pomodorini rossi con il Bimby è semplice e la cosa bella è che potete personalizzarla nella maniera che preferite, vi basterà solo farcirla con gli ingredienti che preferite.

La focaccia di Carnevale, un piatto regionale per una festa in maschera

Organizzare una cena per Carnevale può essere davvero divertente. Per creare un ambiente festoso basterà usare molto colore per la tavola e preparare ricette gustose da assaporare in punta di dita. Con un pizzico di creatività e le giuste ricette, potrete dare vita ad un menu carnevalesco perfetto. La focaccia di Carnevale, detta anche Fucazza de Carnuale è una delle tante rivisitazioni della tipica focaccia di origine pugliese. Qui però, la pasta della focaccia è farcita con la polpa di maiale rosolata nella cipolla, i pomodori a fette, la mozzarella e una spolverata di pecorino. Questa gustosa focaccia è perfetta anche come piatto unico per festeggiare il Carnevale insieme a parenti e amici, con una portata abbondante e rustica quanto basta.

Per preparare la focaccia di Carnevale vi servirà la pasta della pizza. Se avete tempo e volete dedicarvi alla cucina potete preparare la pasta in casa. Altrimenti vi consiglio di rivolgervi al vostro panettiere di fiducia e comprare mezzo chilo di pasta di pane lievitata. Risparmierete molto tempo e il risultato sarà comunque ottimo. 

Ricette (insolite) con le zucchine: la torta dolce o Scarpaccia toscana

Bene, bene, siamo già a giovedi, il weekend si avvicina sempre più con mia immensa gioia. E’ dura lavorare pensando che a pochi passi da te la gente è in spiaggia beatamente immersa nelle proprie vacanze. Ma questo non mi fa desistere dal consolarmi culinariamente parlando. Ieri infatti mi sono concessa un dolce tutto nuovo ed insolito per me: la torta dolce di zucchine. Le zucchine impazzano in questo periodo, bisognerà pur trovare il modo di smaltirle, e di ricette salate ce ne sono a bizzeffe, ma avreste mai pensato ad una classica torta-focaccia da colazione con le zucchine?

Snack pomeridiano o piccolo aperitivo con la Focaccia alla salvia

Non so se vi è mai capitato, di rientrare nel pomeriggio a casa dopo una giornata di lavoro o passata all’aria aperta ed essere assaliti da quel languore che fa nascere il desiderio di addentare qualcosa di buono. In questi casi, non si ha certo la volontà, però, di mettersi a preparare qualcosa, e l’unica cosa che si assaporerebbe davvero con gusto è quello che c’è già di bello e pronto. Un’altra situazione del tutto simile alla precedente, potrebbe accadere quando sul nascere della sera, prima di cena, si ha voglia di fare un aperitivo veloce, con un bicchiere di vino o di birra ed uno snack veloce.

In questi casi si può sempre ricorrere alle tante soluzioni confezionate offerte dai supermercati, correndo il pericolo di appesantirsi o di rovinarsi la digestione. Se invece avete un po’ di tempo a disposizione e siete spesso soggetti a questi attimi di irresistibile impulso mangereccio, vi consiglio di preparare una buona dose di Focaccia alla salvia da tenere pronta per l’evenienza. Per fare la Focaccia alla salvia non occorre molto tempo, ed una volta pronta, potrete conservarla per due o tre giorni ed averla sempre sottomano per una merenda pomeridiana od un piccolo snack prima di cena.

Una veloce ricetta estiva: frittura di zucchine al basilico

zucchine-fritte-al-basilico

TEMPO: 30 minuti | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Ricette e zucchine.

A voi capita mai, anche d’estate, di avere voglia di mangiare qualcosa di sostanzioso, magari ben condito, che sazi e che sia molto gustoso? A me capita spesso, sia d’estate che d’inverno, di aver voglia di mangiare, e volte anche proprio di preparare, quei pasti che è sempre meglio non mangiare quotidianamente, quindi le fritture, qualche dolce ben farcito, e soprattutto, pane, panini, pizza, focacce, un accompagnamento che riempie e sazia e che può essere buonissimo anche da solo, come una focaccia o alla farinata.

Le zucchine si prestano proprio per preparare un piatto del genere, possono essere cucinate in mille modi, ma fritte sono davvero una delizia, e soprattutto sono un contorno sempre molto leggero, hanno pochissime calorie e non contengono grassi, quindi anche friggerle comporta solo l’apporto dei grassi della frittura e non quello dell’alimento. In più il loro sapore così delicato permette di realizzare ricette con le zucchine per contorni, carne o pesce,  pasta, o di utilizzarle come in questa ricetta, distese su un letto di leggera focaccia. Io adoro le ricette a base di zucchine: versatili e buonissime.

 

Come utilizzare il forno: posizionamento e cottura

forno

Nelle vecchie cucine di un tempo venivano utilizzati due diversi modi di azionare e regolare la fiamma del forno. Una era orizzontale, nella parte inferiore del forno, e una verticale, che invece era posizionata in alto. La prima veniva utilizzare per i dolci principalmente, per farli crescere, e invece quella “alta” serviva per arrostire e gratinare le vivande.

Le cucine moderne hanno un’unica fonte di calore, e per di più, con l’avvento dei forni ventilati i metodi e i tempi di cottura sono cambiati. Non esistono quasi più i forni a gas ad esempio, come quello che aveva mia nonna. C’era questo buchino al centro della parte inferiore, sono sicura che molti di voi lo ricordano, e bisognava azionare il gas con la manopola, che era insieme alle altre dei fornelli, e poi chinarsi, con un cerino di quelli lunghi per dare la fiamma. Mia nonna dava fuoco a un foglio di giornale e lo appoggiava nel foro, la fiamma prendeva immediatamente. Si propagava nella casa uno strano odore, molto piacevole, sapeva ancora di tempi antichi, anche se ormai era tutto più che moderno e mia nonna stessa si era adattata a cucinare in modo più veloce, pratico, dinamico.

Focaccia al gorgonzola

TEMPO: 1 ora | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Secondo round dei miei consigli culinari per questi giorni che speriamo, tempo permettendo, si dividano tra scampagnate, gite, festeggiamenti all’aria aperta, giornate passate in un parco, al lago, al mare con amici e parenti.

Per questa focaccia potete decidere voi se usare il gorgonzola dolce o piccante, a seconda dei vostri gusti e anche volendo arricchire la preparazione aggiungendo qualche ingrediente o sapendo già cosa mangerete e accompagnarete con questa focaccia ripiena.

Il gorgonzola dolce si presente più morbido e cremoso, ha il classico sapore caratteristico che conosciamo ed è più delicato chiaramente, solo leggermente piccante. Il gorgonzola piccante invece non solo ha un sapore diverso, più deciso e forte, ma ha anche una pasta diversa, più consistente e friabile. A voi la scelta.

Ad Ossimo la 6^ Festa del Lardo il 27 e il 28 dicembre

Un programma da 10 e lode che cade nel corso delle festività natalizie a cavallo tra Natale e Capodanno: ad Ossimo non si attende altro. Tra il 27 e il 28 dicembre, infatti, verrà celebrata l’annuale ricorrenza con la quale si celebrano in un colpo solo il maiale e il lardo.

Nel suggestivo paesino del bresciano saranno di scena contemporaneamente l’8^ sagra del porsel e la 6^ festa del lardo: proposte dal gruppo della Proloco “Per Osem“, l’evento si strutturerà lungo piazza Roma e vedrà coinvolte decine di persone pronte a mettere in tavola ogni specialità gastronomica locale. Il programma prevede per sabato 27  una serie di dimostrazioni, tra cui quella del lavoro del Norcino, e una dettagliata presentazione dei salumi ed altri prodotti derivanti la lavorazione della carne di maiale tra cui il salame, la pancetta ed il lardo Ossimese. Per l’occasione non mancheranno stands gastronomici e uno spettacolo folcloristico con l’esibizione del gruppo «Notér de Berghem» dalle 16.

La Focaccia con le cipolle

Cosa cuciniamo oggi? Non abbiamo tanta voglia di stare seduti in tavola, il caldo ci rende un po’ insofferenti! Ci vorrebbe qualcosa da poter mangiare in piedi o comunque senza dover esser rinchiusi dietro un tavolo circondati da piatti posate e bicchieri.

Buttiamoci sul finger food, restando però legati a quelle che sono le ricette di casa nostra, semplici e gustose! Ci vorrebbe qualcosa che ben accompagni una bibita fresca, una birra o un bicchiere di vino, saporita e comoda da mangiare allo stesso tempo.

Ecco cosa si potrebbe fare: una bella focaccia. Ma non quella semplice, bianca, cerchiamo di insaporirla un po’, diamole un tocco in più! Vediamo un po’ come possiamo fare? … ma si, certo possiamo fare la Focaccia con le cipolle.

Un bicchiere di vino, il fresco della sera e … la Focaccia con le olive

Una ricette poco complessa è molto allettante per passare una serata comodamente seduti in terrazza o, per chi ha più fortuna, in un giardino a pochi passi dal mare, godendo della brezza della sera e sorseggiando un bicchiere di vino bianco.

Il piatto di oggi non è molto complicato da preparare, e, se non vogliamo affaticarci a preparare la pasta che serve come base per la preparazione, possiamo comodamente acquistarla dal panificio sotto casa. Il resto della preparazione si fa quasi da sé.

La Focaccia con le olive, che vi propongo oggi, è un saporito e originale accompagnamento per gli aperitivi o un ottimo piatto unico. Tagliata a quadratini o a triangoli e ben disposta su un piatto di portata fa una certa figura, ed è molto buona gustata sia calda che fredda, quindi se ne rimane un po’ e l’indomani siete a lavoro, potrete comodamente consumarla come pranzo.