Gastronomia latino americana, i piatti tradizionali 

Quando si parla di gastronomia latino americana, la scelta è veramente molto ampia:  spazio alla carni alla brace argentina, agli quesiti tacos messicani, alla feijoada… e se non sapete che cosa assaggiare esattamente, ecco una selezione dei piatti più celebri del continente sud americano come consigliato da TheFork che nel 2019 è arrivata anche in America Latina, con l’acquisto della piattaforma Restorando. Dall’Argentina al Brasile, dalla Colombia al Messico, ecco una valida mappa tutta da provare. 

gastronomia, ceviche pesce cucina sud america

Argentina 

Asado argentino (arrosto o grigliata argentina) è il piatto giusto per chi ama la carne. Si caratterizza per la lunga cottura alla brace che consente di lasciare la carne molto morbida. Si accompagna con il chimichurri, una salsa verde a base di prezzemolo, peperoncino e aglio.

Za’atar, il condimento di spezie del Medio Oriente

Si chiama za’atar ed è un ricco condimento preparato con tante spezie diverse caratteristico della tradizionale gastronomica del Medio Oriente. 

Si consuma soprattutto in Libano dove viene ad esempio utilizzato per il cedimento delle focaccine. 

serie, manzo, Za’atar,

Si certo lo za’atar è un condimento veramente molto ricco che offre non pochi benefici vista la moltitudine di spezie che lo compongono. 

Si prepara i semi di sesamo tostati, i semi di finocchio, l’origano, i semi di nigella, i semi di cumino, il sumac e il timo essiccato. 

New York, chiude il Four Season Restaurant

La riapertura, ad agosto 2018. La chiusura, e stavolta definitiva, a meno di un anno di distanza: il mitico Four Seasons Restaurant di New York chiude per sempre i battenti. Martedì servirà l’ultimo pranzo e poi chiuderà, segnando anche la fine di un’epoca. 

A meno di un anno dal suo trasferimento, l’iconico ristorante chiuderà per sempre nonostante il trasferimento nella nuova sede a Midtown Manhattan, dopo aver abbandonato nel 2016 la storica location di Park Avenue.

MasterChef 8, vince Valeria Raciti

È Valeria Raciti la vincitrice di MasterChef 8: siciliana, 31 anni, Valeria conquista il titolo di miglior chef amatoriale d’Italia nella finale del talent Sky, andata in onda ieri sera su Sky Uno, lasciandosi alle spalle Gloria e Gilberto.

Per lei, quasi incredula del risultato, 100 mila euro in gettoni d’oro e il contratto per l’uscita di un primo libro di ricette.

Credevo che sarei uscita alla prima prova, invece guardatemi. Sono qui. E questa, per me, è la mia vittoria. 

Masterchef 8, chi sono i quattro finalisti

Gilbeto Neirotti, Gloria Clama, Alessandro Bigatti, Valeria Raciti: chi fra i quattro finalisti riuscirà a vincere MasterChef 8, il cooking show di Sky Uno? 

Per scoprirlo non resta che sintonizzarsi stasera, giovedì 4 aprile dalle 21.15 con un doppio episodio su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11. 

Questa sera i quattro finalisti di sfideranno per l’ultima volta cercando di conquistare il titolo dell’edizione 2019 del programma: anche quest’anno sono partiti in 20 e si confrontano ora per aggiudicarsi la finalissima per contendersi il titolo di ottavo MasterChef italiano. 

Pizza, il piatto che ci rende più felici

È la pizza il piatto che ci rende più felici in assoluto: la conferma arriva in occasione della Giornata Internazionale della Felicità in programma che cade il 20 marzo e che segna anche l’arrivo della primavera. 

pizza eataly, pizza, festival della pizza

Stando ai risultati dell’indagine Doxa\Deliveroo condotta in occasione della giornata che svela i piatti che ci rendono felici quando mangiamo, il lievitato resta il piatto più amato dagli italiani, quello in grado di renderci felici, almeno per un italiano su (42% degli intervistati) ed è un piatto veramente trasversale che piace a tutte: lo apprezzano sopratutto le donne (47%), i millennials (di età compresa fra i 25 e i 34 anni) con il 60% delle preferenze che sale per gli abitanti del Sud e delle Isole (51%). 

Festa delle donne, le tagliatelle alla mimosa

Prepariamoci per la Festa delle Donne cominciando a pensare a qualche piatto adatto per l’occasione: è anche possibile personalizzare il menù rivisitando all’insegna della giornata qualche piatto tradizionale.

menu dieci euro cucinare risparmiando

Una delle ricette tutta da provare è  quella delle tagliatelle alla mimosa, un primo piatto dal sapore delicato che si caratterizzano per il colore giallo tipico delle mimose, il fiore simbolo per eccellenza della festa dedicata alle donne nata per celebrare le loro conquiste da un punto di vista politico e sociale.

Taste of Roma 2018, la settima edizione dal 20 settembre

Tutto pronto per la settima edizione Taste of Roma 2018, la rassegna dedicata ai fuoriclasse della cucina che si svolgerà dal 20 al 23 settembre ai Giardini pensili dell’Auditorium Parco della Musica, di Roma. 

Protagonisti, 20 chef fra i migliori della cucina italiana e 72 portate che verranno realizzate al momento all’interno delle 18 cucine allestite per l’occasione. 

La settima edizione della kermesse culinaria arriva in occasione dell’Anno del cibo italiano del mondo: ogni chef partecipante presenterà un ”piatto d’autore” ispirato a una forma d’arte facendo anche scoprire lati meno noti della propria personalità a chi deciderà di intervenire. 

Buone maniere, il galateo secondo Csaba

Come si assegnano correttamente posti a tavola? Come si fanno le presentazioni?    Quanto può passare prima che si risponda a un invito? Chi entra per primo al ristorante, come si paga il conto? Come si usano le posate e il cellulare a tavola? Quando si può passare a darsi del tu in un rapporto di lavoro? 

Le risposte a queste domande potrete trovarle all’interno del nuovo libro di Csaba Dalla Zorza, Buone maniere – Guida allo stile contemporaneo, per distinguersi in ogni occasione (20 euro, edito dalla Luxury Books), un sorta di galateo contemporaneo che insegna con semplicità il gusto del “saper vivere”.

Italiani a tavola, tradizionalisti, innovatori e Low cost

Gli italiani sono conservatori a tavola? Sì, ma non troppo: almeno un italiano su tre è tentato di provare nuove proposte a tavola lasciandosi al gusto di sperimentare sapori nuovi a tavola. Fermo restando che è la tradizione ancorata volta a vince a tavola. 

condiglione , Salad Nicoise, insalata nizzarda

Lo confermano i dati di una recente un’indagine di Italiani Coop, curata dall’Ufficio Studi Coop che ha realizzato un sondaggio su settemila persone di età compresa fra i 18 e i 65 anni nel lasso di tempo di maggio-giugno 2018.

Starbucks, la prima apertura italiana il 6 settembre a Milano

Tutto pronto per l’inaugurazione del primo negozio italiano di Starbucks, la celebre catena internazionale di caffetterie. 

Il primo punto vendita del colosso sarà aperto, come ormai noto da mesi, in Piazza Cordusio a Milano: la vera e propria apertura al pubblico, dopo la prima inaugurazione, sarà invece consentita a partire dal 7 settembre. 

L’azienda aveva annunciato l’apertura milanese ormai mesi fa lanciando anche la prima ricerca di personale per il punto vendita: la caffetteria di piazza Cordusio però sarà più speciale del solito e non il classico locale Starbucks.