Torrone siciliano, ricetta con mandorle, bianco e morbido

Torrone siciliano ricetta mandorle bianco morbido

Natale è appena passato ma siamo ancora in attesa di festeggiare la fine dell’anno. Ci saranno ancora tante occasioni per poter gustare un buon torrone e proprio con gli avanzi delle feste si può preparare il torrone siciliano, con la ricetta con le mandorle, che risulta bianco e morbido. Si tratta di un torrone nel quale affondare i denti è un vero piacere e prepararlo in casa è veramente facilissimo. Procuratevi l’ostia alimentare che vi servirà per foderare lo stampo nel quale andrete a versare il composto e che vi servirà anche per farlo solidificare ed una volta pronto per evitare che si appiccichi alle dita.

Torrone sardo, ricetta e preparazione

Torrone sardo ricetta preparazione

Documentandomi sul torrone sardo ho scoperto un mondo, a partire dalla sua ricetta e preparazione. Ho appreso che il torrone sardo si differenzia da tutti gli altri torroni per il fatto di non contenere rigorosamente zuccheri ed aromi vari. Si tratta insomma di un prodotto genuino e delizioso. Il torrone sardo si scioglie in bocca, e si prepara con mandorle, noci e nocciole, mentre un tipo abbastanza recente che viene spesso venduto dalle bancarelle ambulanti prevede la presenza delle arachidi.

Filetti di merluzzo impanati light, perfetti per la dieta!

filetti merluzzo impanati light dieta

Per me mangiare il pesce non è mai una cosa semplice. A parte il pesce spada e pochi altri pesci, difficilmente lo mangio e in ogni caso le ricette devono essere sempre abbastanza gustose, tali da stuzzicare il mio appetito e la mia voglia di superare l’iniziale diffidenza. Lo stesso vale spesso per i bambini, ai quali è davvero molto difficile dare da mangiare il pesce, specie se non si tratta dei tanto amati bastoncini. Ma i filetti di merluzzo impanati sono una di quelle cose che tutti mangiamo molto volentieri, e dopo che ho sperimentato questa versione light sono ancora più convinta della loro bontà.

Ricette dolci, le madeleines

ricette dolci madeleines

Le madeleines sono dei tipici dolcetti francesi, per la precisione della Francia del Nord-Est, arrivano infatti dal comune di Commercy. Come si può vedere dall’immagine questi piccoli dolci hanno una forma come di conchiglia e infatti una prerogativa fondamentale per la loro preparazione sta nel fatto che bisogna possedere gli appositi stampini.

La ricetta è estremamente semplice, simile in tutto e per tutto a quella di una soffice torta, con burro, farina, zucchero e uova, solo che la grande differenza sta poi proprio nel fatto che andremo a ricavare questi piccoli dolcetti, perfetti per la colazione e la merenda, ottimi da gustare con una tazza di cappuccino, di tè o di cioccolato caldo. La madeleine credo abbia raggiunto il suo massimo periodo di successo e anche solo di conoscenza verso chi non si intende di pasticceria, ricordiamoci che questi dolcetti arrivano da un piccolo comune del nord della Francia, grazie all’opera di Proust “Alla ricerca del tempo perduto“.

Ricette dietetiche, la cotoletta di tacchino

La cotoletta la conosciamo tutti, chi di voi non l’ha mai mangiata? E di sicuro non è mai stata considerata un piatto light. Certo è anche che con qualche piccolo accorgimento si possono diminuire notevolmente le calorie. La cotoletta che vi propongo oggi è preparata con petto di tacchino ed ha una cottura ed una impanatura alternativa.

Innanzitutto la cotoletta di tacchino va cotta in forno, in secondo luogo l’impanatura è costituita da una mollica ottenuta riducendo in polvere le fette biscottate integrali, uno spicchio di aglio, del prezzemolo tritato. Ma non finisce quì: le fettine andranno passate nel solo albume anzichè nell’uovo sbattuto. Una volta impanate andranno disposte in una teglia antiaderente e passate in forno a 180 C° per circa 20 minuti o fino a fine cottura. L’mportante è che risultino cotte da entrambi i lati.

Gamberoni alla birra e zafferano, per un menu a tutto pesce

Questa preparazione può tranquillamente far parte di una cena in piedi, una di quelle in cui prepariamo il tavolo stendendo una bella tovaglia e magari decorandolo un po’ e poi iniziamo a dar vita al nostro piccolo buffet per gli invitati. Sicuramente questi gamberoni vanno serviti caldi, quindi non possono essere preparati con molto anticipo, ma visto che la pastella ha bisogno dei suoi tempi di riposo possiamo intrecciare e combinare lo svolgimento di questa ricetta con qualche altra preparazione e perchè no, anche con una doccia e la nostra di preparazione, prima che arrivino gli ospiti!

Come per tante altre pietanze la frittura aggiunge moltissimi grassi alle nostre ricette ma non possiamo negare che doni quella specie di tocco in più, che non è sofisticato o elegante, ma che aggiunge qualcosa a livello di sapore e di profondità del piatto che andiamo a mangiare. Ecco che i gamberoni preparati con questa pastella alla birra, in quest’ottica, acquistano ancora di più come sapore nuovo e intenso.

Dolci San Valentino, il sorbetto al mango zenzero e cannella

Nella credenza popolare anche il mango rappresenta un alimento afrodisaco, la sua dolcezza, il suo colore caldo, il suo profumo sensuale sicuramente rafforzano questo pensiero. E se pensiamo che anche lo zenzero rientra di diritto tra le spezie afrodisiache, sarebbe perfino consigliato contro l’impotenza, direi che il dessert che sto per presentarvi non può assolutamente mancare nel vostro menù di San Valentino.

Il sorbetto al mango, zenzero e cannella è un dolce al cucchiaio, freddo, che si può servire a conclusione di una cenetta romantica. La sua preparazione è facilissima e non si discosta da quella della maggior parte dei sorbetti. Innanzitutto si prepara uno sciroppo a base di acqua e zucchero che deve essere cotto su fuoco basso fino a che lo zucchero non si sarà completamente sciolto. Nel frattempo va frullata la polpa di mango insieme allo sciroppo ormai freddo, al succo del limone spremuto ed alle spezie, lo zenzero e la cannella. Il frullato ottenuto va conservato in freezer per circa un’ora.

Come preparare il torrone con il bimby

Poche ore al Natale, la corsa all’ultimo regalo e le lunghe file nei supermercati presi d’assalto come se mancasse un giorno alla fine del mondo, ma tutto nella norma è il giorno della vigilia! Anche se le vostre case saranno ormai piene di dolci, dolcetti, pandoro e panettone la ricetta di oggi è molto sfiziosa e sono sicura che prima della fine di queste feste la metterete sicuramente in pratica: il torrone con il bimby.

Se il torrone è tra i vostri dolci di Natale preferiti dovete assolutamente provare a realizzare un torrone fatto in casa con il bimby; vi basteranno pochi semplici ingredienti e soprattutto poche semplici mosse e preparerete un torrone buonissimo e genuino e questo soprattutto grazie al vostro bimby.

Il sorbetto al mandarino, un gustoso intermezzo per il pranzo di natale

Sicuramente quello al limone è molto più conosciuto, ma il sorbetto al mandarino è un’ottima alternativa al primo, sia per la frutta, i mandarini, che sono di stagione, sia per il sapore delizioso. Il sorbetto in generale, un incrocio tra un gelato ed una granita, costituisce sia un dessert di fine pasto dalla funzione digestiva, che un goloso intermezzo durante dei pranzi o delle cene “impegnativi” come possono essere la cena della Vigilia o il pranzo di natale. Ad esempio è perfetto per separare le portate di carne da quelle di pesce. La sua preparazione è facilissima, ricordatevi solo di prepararlo almeno con un giorno di anticipo affinchè abbia il tempo di solidificarsi.

Ma vediamo nel dettaglio come ottenere il sorbetto al mandarino: innanzitutto si prepara un caramello versando lo zucchero in un pentolino e coprendolo con acqua. Si fa bollire fino a che lo zucchero non si sia sciolto bene e si aggiunge, fuori dal fuoco il succo di 6 mandarini. A questo punto, dopo averlo fatto raffreddare si trasferisce in freezer fino a completa solidificazione.