Dessert a base di frutta : il Clafoutis

di Muriel de Toledo 7

Nella serie di dolci tradizionali francesi non poteva mancare il Clafoutis. Semplice e fresco nella sua preparazione, il clafouti è spesso il primo dolce che i giovani imparano a fare in cucina.

Questo dolce tanto semplice da poterlo persino fare in padella, mette in risalto la frutta di stagione migliorandola addirittura. Ricordo che mia nonna usava le albicocche o le ciliege del suo giardino per prepararci uno o più Clafoutis ogni volta che l’andavamo a trovare in estate; tornavamo sempre a casa trionfanti con uno o due dolci della nonna che si lamentava sempre che non mangiavamo abbastanza frutta. Mi rimane comunque il sospetto che forse cercava di far passare la frutta del suo giardino prima che la finissero gli uccellini…
Il bello del Clafoutis è che viene squisito anche con della frutta sciroppata quindi molto pratico anche quando si hanno visite dell’ultimo minuto.


Qui sotto troverete una versione di clafouti alle fragole che non è delle più classiche; il clafouti più famoso è quello con le ciliege, da far caramellare intere (col nocciolo) in un po’ di burro e zucchero prima di aggiungere l’impasto. Io faccio caramellare pure le pesche, le albicocche, le prugne e l’ananas freschi con a volte un pizzico di cannella per intensificarne il sapore.

Non aspettatevi ad un dolce leggero e spumoso, il clafouti ha una consistenza che assomiglia più ad un dolce- budino visto che non contiene nessun fattore lievitante ma il sapore ricco della frutta caramellizzata ed il suo alto tenore proteico ne fa di sicuro un grande classico da offrire spesso ai nostri figli.

Clafoutis alle fragole
Ingredienti per 4 persone:
  • 2 tazze (500 gr) di fragole, tagliate in 2
  • 2 uova
  • 2/3 tazza (100 gr) zucchero di canna
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino (5ml) vaniglia (o una bustina di zucchero vanigliato)
  • 1 tazza (250 ml) latte
  • ¼ di tazza (60 gr) farina
  • Zucchero a velo

Riscaldare il forno a 180 gradi centigradi . Imburrate una pirofila di 30 cm di diametro. Tuffate le fragole nello zucchero prima di deporle nella pirofila imburrata.
In un grande recipiente mescolate battendo insieme le uova, lo zucchero il sale e la vaniglia. Aggiungete il latte e fatene un impasto liscio. Versate l’impasto ottenuto sulle fragole e passate in forno per 35 a 40 minuti.
Lasciate intiepidire, poi posate un piatto sulla pirofila e rovesciatela facendo scivolare il dolce sul piatto di portata e ricoprite di una bella spolverata di zucchero a velo.

Il clafoutis è migliore tiepido e si fa accompagnare particolarmente bene da un po’ di gelato alla vaniglia.

Commenti (7)

  1. non ne avevo mai sentito parlare ma sembra proprio invitante ed anche semplice! lo sperimenterò quanto prima!

  2. Eh cara Cecilia, il Clafoutis è un segreto delle famiglie francesi molto ben conservato….
    Provalo e fammi sapere come lo trovi !

  3. …e la farina? suppongo insieme a uova, sale, vaniglia e latte… ha importanza se si mette prima o dopo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>