La torta al cioccolato, i topi da cucina e Parigi

di Redazione 21

Ciò che può succedere a chi sogna di essere un grande chef (almeno tra le pareti e i fornelli della propria cucina!), scorazzando tra i ristoranti di Parigi è di chiedersi almeno una volta “Come fanno a prepararlo così buono?”. Di cosa parlo? Di cucina francese naturalmente. Canard, confit o maigret, al miele, al cognac. Baccalà, servito in roventi terrine di terracotta su un letto di patate agli aromi.

O di tarte de grand-mère, soffice e cremosa torta di cioccolato del Jardin d’en face. A due passi dal Sacré Coeur, nel quartiere bohemien, talmente turistico che guai a pensare di mangiar bene, c’è invece questo ristorantino che più francese non si può, pieno di gente, da cui esci carico di odori della cucina e certamente avendo provato la torta della nonna. E torni di nuovo a mangiarla, è sicuro e faresti di tutto per avere la ricetta, anche se credi che tu non saresti capace di prepararla! E invece tornata a casa becco la ricetta e…Sarà la Francia, sarà l’ottimismo del topo piccolo chef che fa della ratatouille un piatto d’alta cucina…La torta non riesce niente male! Provate a farla, e poi se passate da Parigi verificate quanto siete stati bravi:

Le Jardin d’en face
33, Rue des Trois Frères, 75018 Parigi
Per prenotare : 01 53 28 00 75

Ingredienti e preparazione:

  • Fondete:
    400gr cioccolato amaro
    60gr burro
    70gr zucchero
    50gr latte
  • Girate con una frusta e aggiungete:
    3 uova intere
    2 tuorli
    60gr maizena (amido di mais)
    1 bustina lievito
  • Amalgamate senza lavorare troppo
  • Versate in una teglia con cerniera e infornate in forno già scaldato a 170° per 20 min.
  • Servite alla parigina, con gelato alla pesca e uno spruzzo di sciroppo di amarene.

E Voilà, un piccolo pezzo di Parigi si è introdotto dolcemente in casa vostra. Non dimenticatevi però di dividrne qualche briciola con qualche dolce amico.

Commenti (21)

  1. Ho fatto la torta !
    E’ davvero deliziosa e delicatissima! Peccato però che non avevo il gelato alla pesca e lo sciroppo di amarena!
    Tra qualche giorno la mando per fax agli amici di oknotizie !
    Ciao !
    Violaine

  2. Oh carina….
    Una promessa mantenuta, allora…portano bene a fine anno, lo sai???

    😉

  3. anche io l’ho fatta ed è venuta stupendamente buona
    e dire che non amo la cucina e neppure fare dolci,ma mi piace tanto il cioccolato;i bambini ne sono andati matti,l’hanno chimata torta Ratatouille
    i miei topolini!

  4. eccezzionale…..proprio la ricettina che cercavo per la torta di compleanno del mio amore…..ma per non top…pare volevo avere un chiarimento sul cacao: amaro in polvere o in tavoletta fondente?????
    Grazie mille a tutte!

  5. Io ho usato la tavoletta fondente!
    Ed è una delizia!

  6. Anche io ho usato una tavoletta fondente.

  7. Grazie mille ragazzi!
    La farò sabato e poi vi dirò come mi è venuta… già mi lecco i baffi

  8. mamma mia come è buono quel gelato io me intendo

  9. Salve
    domandina: quanto grande la teglia con cerniera per questa quantita’ di ingredienti? una da 26 cm è troppo grande?
    Grazie, Ciao

  10. MA IN QUESTA TORTA AL CIOCCOLATO CI VUOLE COSI POCO ZUCCHERO E FARINA NIENTE???

  11. Ho provato questa torta domenica scorsa e i e i miei commensali l’abbiamo trovata favolosa! La sua morbidezza unita al cioccolato la rende una torta davvero coccolosa. La prossima volta spero di avere anche il gelato e lo sciroppo, così, mentre la gustiamo, chiuderemo gli occhi e ci sentiremo a Parigi.

  12. fatta oggi pomeriggio e….pappata la sera!
    complimenti! la torta migliore e veloce che mai
    abbia fatto.
    La prossima volta mettero’ magari
    della frutta magari ciliegie o una pera.
    grazie per la deliziosa ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>