Tortine colorate alla vaniglia

tortine colorate vaniglia

Avete presente le feste di compleanno dei bambini? Queste tortine colorate alla vaniglia sono perfette per festeggiare un compleanno, per una merenda in allegria e per dare un tocco di colore a una comune colazione. Fare un ciambellone alla vaniglia è facile e queste tortine colorate non sono da meno: si tratta solo di aggiungere coloranti alimentari all’impasto e poi – quando è cotto – tagliarlo a quadrotti. Una farcitura di panna, di glassa bianca o al cioccolato e le tortine sono pronte da assaporare: buone ma anche molto belle e accattivanti!

Frullato di ananas e yogurt

Frullato ananas yogurt

Siete in cerca di una merenda golosa e leggera? Data la mia passione sfrenata (anche) per l‘ananas, non posso che consigliarvi questo frullato, protagonista delle mie ultime pause pomeridiane. Dalla sua c’è da dire che essendo a base di frutta non può che risultare una preparazione sana, preferibile a molte merendine. Inoltre la sua dolcezza soddisfa la voglia irrefrenabile di correre in cucina per fare razzia tra biscotti e gelati. Infine, da non sottovalutare, è fresco, e dona una sensazione di refrigerio unica.

Crostata di ricotta con fragole e mirtilli

Crostata ricotta fragole mirtilli

Approfittando di una bella giornata di sole, unica tra tante, mi sono lasciata tentare da una crostata di ricotta con fragole e mirtilli. Un po’ stanca della solita con la marmellata o con la nutella ho optato per della frutta fresca che fa tanto primavera. Per la base ho scelto della pasta frolla (avevo, come spesso accade, un rotolo in frigo in attesa di essere utilizzato) e come farcia della ricotta fresca. Non so voi ma io la adoro, anche insieme alle fragole, e tendo sempre ad aromatizzarla con cannella e vaniglia.

Come fare il liquore alle amarene

Come fare liquore amarene

Fare il liquore alle amarene in casa è molto facile, come del resto vale per tutti i liquori che seguono in generale le stesse fasi di preparazione. Io per le amarene ho un vero e prioprio debole. Mi piacciono tantissimo, anche più delle ciliegie devo dire. Sarà per il loro sapore particolare leggermente amarognolo ma davvero ne faccio certe scorpacciate… Ecco perchè ho scelto di preparare questo liquore per tenerne una piccola scorta in casa e per regalarlo, adesso che viene Natale ad una delle mie migliori amiche che condivide con me questa passione.

Torta di prugne alla vaniglia

Torta prugne vaniglia

Arrivato quasi settembre, nonostante le temperature rimangano ancora abbastanza alte per poter ancora gustare gelati e granite, mi piace l’idea di riaccendere il forno, trascurato, ed a ragione, durante l’estate, per motivi di forza maggiore. Con settembre tornano le colazioni sane, che i ritmi estivi hanno un pò alterato, e i dolci fatti in casa come la torta di prugne alla vaniglia. Inutile dire che il profumo sprigionato da una torta in cottura dal forno, è inimitabile, ed è uno dei fattori che mi invoglia maggiormente a prepararle.

Gelato alla vaniglia con cioccolato e fragole

gelato vaniglia cioccolato fragole

 

Questa non è una vera e propria ricetta, piuttosto un consiglio su come preparare un dessert a base di gelato nello specifico alla vaniglia con cioccolato e fragole, molto velocemente. In questi giorni ho cucinato poco e niente, il caldo mi spossa e la voglia di mettermi ai fornelli è svanita, confido in tempi migliori che sicuramente arriveranno con l’abbassamento delle temperature. Trovandomi in casa del gelato alla vaniglia l’ho unito a del cioccolato fuso e freddo, a delle fragole tagliate a pezzi ed ho irrorato il tutto con una salsa al cioccolato.

Lo spumante di mela de i Menù di Benedetta

spumante di mela menù benedetta

In questi giorni molte saranno le occasioni per brindare, ma al posto del solito spumante ho pensato a questa originale variante vista preparare in Tv da Benedetta Parodi nella sua trasmissione, i Menù di Benedetta. Lo spumante alla mela. Che ne dite, vi alletta l’idea? Allora, si tratta di mettere a macerare le mele tagliate a fettine sottili nel calvados insieme alla vaniglia e alla cannella, e poi, trascorsa un’ora il liquido viene filtrato e unito allo spumante.

Il Pandoro, dolce classico del Natale, prepariamolo a casa

pandoro dolce classico natale prepariamolo casa

Il Pandoro è forse il più classico tra i dolci natalizi, è di origini veronesi e a mio avviso batte il Panettone su molti fronti, visto che in pochi apprezzano i canditi presenti in quest’ultimo e invece la morbidezza e la dolcezza del Pandoro conquistano da sempre grandi e piccini, già quando le feste di Natale iniziano ad avvicinarsi. Serviamo il Pandoro in molti modi, uno dei più classici è quello di accompagnarlo con una crema al mascarpone, ma la mattina inzuppato nel latte e magari spalmato con un po’ di Nutella risulta semplice e speciale!

Luca Montersino, il pasticcere salutista, e la sua crema chantilly

Luca Montersino pasticcere salutista crema chantilly

Spesso abbiamo parlato quì su Ginger di Luca Montersino, un grande della pasticceria dei nostri giorni, ma lo abbiamo fatto attraverso le sue ricette, sublimi e deliziose. Oggi, prima di passare alla ricetta della crema chantilly, sua peraltro, vorrei scoprire insieme a voi qualcosa di più sul fondatore di Golosi di Salute, la sua pasticceria salutistica. Golosi di salute si basa sulla convinzione che la pasticceria, oltre che golosa possa al contempo essere attenta alle esigenze alimentari di tutti, di chi soffre di intolleranza al glutine, per esempio, o al latte ed i suoi derivati, o ancora ai lieviti.

Il plum cake alla vaniglia e mandarino di Salvatore de Riso

Plum cake vaniglia mandarino salvatore de riso

Non so voi ma quando guardavo assiduamente La Prova del Cuoco aspettavo con ansia il sabato perchè sapevo che ci sarebbe stato lui: Salvatore De Riso, il mitico pasticcere di Minori, (dove ho avuto la fortuna di andare ad assaggiare proprio nella sua pasticceria le sue preparazioni, quasi fosse un pellegrinaggio, qualche anno fa), artefice di una miriade di prelibatezze, tra le quali questa: il plumcake alla vaniglia e mandarino. Per la verità la ricetta originale prevedeva l’accompagnamento di una confettura molto ricca a base di frutta secca, che io questa volta non ho utilizzato.

Come tutte le ricette di Salvatore de Riso anche questa è da puro svenimento, in senso buono ovviamente. Un plum cake ricco, sofficissimo e dall’intenso sapore di vaniglia e di mandarino. L’utilizzo dei semini di vaniglia intensifica ancora di più l’aroma, molto più dell’utilizzo della vanillina, imparagonabile a mio avviso. Il plum cake alla vaniglia e mandarino è il dolce ideale per la colazione la giusta carica per affrontare tutta la giornata.

Torta di mele autunnale

torta mele autunnale

Se proviamo a cercare on line una ricetta per la torta di mele verremo sommersi da centinaia di ricette, che oltretutto si presentano tutte diverse con aggiunte di frutta secca di ogni tipo, mandorle, nocciole, noci e uva passa; basi preparate con la classica frolla, con la sfoglia, con la pasta brisée come nel nostro caso, ricette che mescolano gli ingredienti base con le mele, le torte rovesciate, come la tarte tatin e simili, e poi non dimentichiamoci la classica american pie, e tutte le varie imitazioni che racchiudono le mele in due soffici e gustosi strati di pasta.

Io sono particolarmente affezionata alla torta di mele, semplicemente perchè mia nonna me ne preparava una piccolissima ogni giorno, quando ero bambina e pranzavo con lei. Un impasto semplicissimo, una via di mezzo tra pasta sfoglia e pasta frolla, racchiudeva la mela insaporita con lo zucchero, eppure io non ero una bambina che faceva i capricci e non mangiava la frutta, era proprio un tenero modo per viziarmi, che mi resta attaccato al cuore ancora adesso, e mi lascia affezionata a ogni torta di mele che preparerò e assaggerò.

Ricette dolci, la crema inglese di Luca Montersino

Ricette dolci crema inglese Luca Montersino

Non è la prima volta che mi affido alle ricette del mitico pasticcere Luca Montersino. Ho avuto la possibilità di vederlo in video all’azione e l’ho apprezzato per la sua preparazione e chiarezza di esposizione delle ricette. In particolare dopo aver provato la sua crema inglese mi si è aperto un mondo di gusto e semplicità. Avete mai preparato la crema inglese?

In pratica si tratta di una crema più liquida rispetto alla crema pasticcera e più leggera se vogliamo. Viene utilizzata come base per le bavaresi ma anche per accompagnare diversi dolci. Io ad esempio la accompagno sempre alla torta al cioccolato o alla apple pie, pura goduria! La crema inglese si prepara a partire da latte, uova, tuorli zucchero e vaniglia, non ha bisogno di grandi attenzioni e l’unica accortezza che dovrete prestare sarà quella di metterla a raffreddare, una volta pronta, in una ciotola piena di acqua e ghiaccio.

Dolci per colazione: biscotti alla vaniglia

dolci colazione biscotti vaniglia

Il buon giorno si vede dal mattino e se è vero questo antico adagio, allora questa ricetta renderà il giorno ancora più buono. E forse non saranno questi frollini a decidere come sarà la nostra giornata ma metterli sotto i denti ci metterà di buon umore. Si tratta di biscottini aromatizzati alla vaniglia, facili da preparare e buonissimi. L’impegno nell’esecuzione di questi biscottini è davvero minimo e vi consiglio di prepararli la sera prima di andare a letto, ci vorranno appena 15 minuti di cottura per avere un risveglio fragrante.

Dolcetti per un tè tra amiche,inzuppati nel latte e caffè al mattino o sgranocchiati da soli, comuque sia questi biscotti sono davvero speciali. Restano buoni per parecchi giorni se conservati in una scatola e in un luogo fresco. Se però amate i biscotti super dolci e extraburrosi allora questi qui non fanno per voi perchè sono leggermente più croccanti.

Ricette pasquali regionali, i quaresimali

Nell’aspetto (ed in parte nella modalità della preparazione) ricordano molto i cantucci toscani. Ma già leggendo la sola lista degli ingredienti vi renderete conto che i quaresimali napoletani si differenziano dai primi per il fatto di contenere una serie di spezie come la vaniglia, la cannella, i chiodi di garofano e la noce moscata oltre che il cedro candito.

I quaresimali napoletani non sono altro che biscotti tradizionali preparati prevalentemente durante il periodo pasquale. La loro preparazione consiste nel mescolare i vari ingredienti e quindi la farina, lo zucchero, le uova, le spezie, l’ammoniaca per dolci ed il cedro candito e nel creare un composto sodo ed omogeneo. Con l’impasto ottenuto si formano tanti filoncini che si vanno a posizionare su una teglia leggermente unta ed infarinata. Questi filoncini vanno spennellati con un nuovo ed appiattiti con le dita.