Tempo di gelati: come fare quello al caffè

di Ishtar 0



Qualcuno mi maledirà dopo aver letto il titolo di questo articolo, ma mentre tra radio, televisione ed internet apprendo che nel resto d’Italia diluvia da qualche giorno, quì, non solo ci sono temperature tipicamente estive, ma si è messo di mezzo pure lo scirocco, oggi non si respira. Ecco che da quì il passo è breve al pensiero di affondare il cucchiaino in un buon gelato. Nel mio caso la scelta è ricaduta sul gelato al caffè, uno dei miei gusti preferiti. Se poi lo prepariamo in casa il gelato acquista tutto un altro sapore. Ed allora, anche se non lo preparerete nell’immediato, segnatevi comunque la ricetta di questa sfiziosità, vi assicuro che non ve ne pentirete.

Gelato al caffè


Ingredienti

180 gr. caffè espresso di ottima qualità | 100 gr. latte | 250 gr. panna fresca | 150 gr. zucchero | 2 tuorli | 1 baccello di vaniglia

Preparazione

  Dividere per lungo il baccello di vaniglia, raccogliere i semini con un coltello e metterli nel latte, quindi farlo bollire per qualche secondo.

  Spegnere e far insaporire per 15 minuti circa. Sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.

  Aggiungere al latte la panna e il caffè. Mescolare bene con la frusta, portare sul fuoco e unire il composto di tuorli.

  Continuando a mescolare portare ad ebollizione. Spegnere e fare freddare, ogni tanto mescolare. Versare nella gelatiera e mantecare.

Per la preparazione del gelato al caffè vi servirà del caffè ( ma va?) di ottima qualità, pena la buona riuscita della ricetta, dei baccelli di vaniglia, (se potete evitate di utilizzare le bustine di vanillina) così facendo il sapore di vaniglia si sentirà davvero, e della panna fresca. Uova, latte e zucchero credo sia facile averli in casa abitualmente. Procurati questi ingredienti e, scusate se lo ripeto, ma abbiate cura di sceglierne di ottimi dato che la qualità del gelato dipenderà soprattutto da essi, siete pronti per mettervi all’opera. Un consiglio, se non amate i sapori troppo dolci, diminuite leggermente la quantità di zucchero prevista. Prima di chiudere, se può farvi stare meglio, anche quì si preannuncia una riduzione delle temperature di almeno 15 gradi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>