Come cucinare l’orzo perlato e decorticato

Come cucinare orzo perlato decorticato

Da cosa nasce questo articolo? Dall’ennesima confezione di orzo che ho in dispensa da almeno un mese in attesa che qualche illuminazione mi giunga e mi mostri la giusta via da seguire per la preparazione di una qualche ricetta sfiziosa. Scherzi a parte, quando si parla di cereali in generale e di orzo in particolare, perlato o decorticato che sia (a proposito, la differenza tra i due sta nel fatto che l’orzo perlato è quello che ha subito un processo di raffinazione per l’eliminazione della parte più esterna, quello decorticato invece è una via di mezzo tra l’orzo integrale e quello perlato), vado un po’ in crisi. Ecco quì per me e per voi qualche dritta per cucinare l’orzo in maniera facile e gustosa.

Come insaporire il minestrone surgelato

Come insaporire minestrone surgelato

Il minestrone fa bene, è ricco di verdure che non possono che apportare benefici al nostro organismo. Nonostante sarebbe l’ideale prepararlo con verdure fresche, di stagione, spesso per mancanza di tempo mi lascio tentare dalle pratiche buste di minestrone surgelato da acquistare al supermercato e da tenere come scorta in freezer. Per renderlo più gustoso di volta in volta ricorro a qualche escamotage come l’aggiunta di qualche ingrendiente o spezia. Ecco come insaporire il minestrone surgelato.

Minestrone con orzo

minestrone orzo

Minestrone con orzo, sempre per restare in tema di cibi ed alimenti leggeri e salutari da mangiare nel periodo di ripresa dalle concessioni che ci siamo presi durante le festività passate. Il minestrone con orzo è un’ottima pietanza calda, nutriente e completa, in cui si sostituisce la pasta, che si potrebbe benissimo condire con il minestrone tradizionale, con l’orzo, cereale più semplice ma altrettanto nutriente. Rifocillarsi e trovare ristoro con un buon piatto caldo, appetitoso e leggero come il minestrone con orzo quando si rientra stanchi e sfiniti la sera è un modo perfetto per riacquistare un po’ di entusiasmo. Buon appetito con il minestrone con orzo.

Contorno leggero, Fagiolini ed orzo in tegame

contorno leggero fagiolini orzo tegame

Lo spazio di oggi sarà dedicato ad una ricetta di contorno di verdure leggera ma al contempo molto interessante. Un contorno deve essere, infatti, un accompagnamento ad un piatto dai sapori più decisi e nettamente più forti, deve accostarsi al secondo e pulire la bocca boccone dopo boccone per predisporre nuovamente il palato al sapore del piatto principale. Ecco a voi la ricetta dei Fagiolini ed orzo in tegame, piatto di contorno semplice e facile da preparare che potrete avvicinare a pesce, carne o carne bianca. Inoltre se siete amanti delle verdure e la sera preferite tenervi leggeri vi suggerisco di provare i Fagiolini ed orzo in tegame come piatto unico.

Verza e orzo stufati, un caldo contorno di verdure

versa orzo stufati caldo contorno verdure

Piatti caldi e fumanti, è questo quello che ci vuole in queste giornate particolarmente fredde e piovose. Sia che si tratti di una minestra, di un secondo o di un contorno l’importante è che il piatto arrivi in tavola sprigionando tutti i suoi vapori dal profumo prelibato ed emani il suo confortevole calore. Secondi piatti come stufati, spezzatini ed arrosti sono perfetti per queste sere grigie e bagnate, meglio ancora se accompagnati da una buona ricetta di contorno! A questo tipo di piatti si potrebbe accostare bene un buon contorno di verdure, caldo ovviamente, come ad esempio un contorno di Verza e orzo stufati.

Una Zuppa tutta Vegetariana contro il Freddo!

Allora il freddo é proprio arrivato e con lui anche la neve. Non so voi ma a me piace proprio quando nevica, quei bei fiocchi che cadono dal cielo ed io che sto sotto con mia figlia che tentiamo di catturarli e di mangiarli, é davvero divertente. E poi c’é il freddo, quello bello e secco che ti mette una fame da leone e una gran voglia di cose calde e confortanti ed allora cosa c’é di meglio di una zuppa!?forse davvero niente. Il bel sapore bollente che ti entra dentro e ti scalda come l’abbraccio di una grande mamma, insomma é una di quelle cose che ti fa sentire al sicuro ed allora perché non preparare una bella zuppa tutta vegetariana e gustarla insieme alle persone che vogliamo coccolare? pertanto eccovi la ricetta di oggi, adatta a tutti: grandi, piccini e vegetariani, una bella minestra di fagioli bianchi, zucchine, porri, ceci e pomodori!

L’Orzotto ai carciofi e pecorino, un primo piatto per stupire


Amo i carciofi, praticamente in qualunque modo: crudi, spadellati,con la pasta, con il riso, in vellutata, insomma sono tra le mie verdure preferite in assoluto. E proprio per questo sono sempre alla ricerca di nuovi modi per proporli. In questo caso si tratta di una ricetta un pochino più elaborata perché dovrete trattare le diverse parti del carciofo in modi diversi, ovvero una parte andrà bollita, una parte frullata ed un’altra ancora tirata in padella. Ma alla fine ne sarà valsa le pena perché otterrete un primo piatto notevole: l’orzotto con i carciofi e pecorino. In questa ricetta ho utilizzato l’orzo innanzitutto per questioni di gusto, infatti si sposa benissimo con il sapore metallico di questa Asteracea, e poi anche perché mangiare i cereali é importante. Sono ricchi di fibre, di vitamine, sali  minerali, altamente digeribili ed inoltre sono anche una grande fonte di energia senza essere ricchi di calorie, pertanto bisogna assolutamente consumarne!

La Zuppa di Legumi, un primo piatto perfetto per il freddo

Qui é arrivato finalmente il primo freddo, e dico finalmente perché a me piace il freddo. So che molti di voi non sono d’accordo ma davvero io adoro l’autunno e anche l’inverno. Mi piace il tepore quando rientro a casa, mi piace gustarmi un bel piatto caldo e confortante ed allora cosa c’é di meglio di una Zuppa di Legumi ad attenderci al nostro ritorno? le zuppe rientrano nella così detta cucina povera e di fatto lo sono: ovvero sono poco costose e molto nutrienti. Inoltre offrono il duplice vantaggio di essere molto buone e di poter essere preparate prima. Per questo primo piatto io consiglio di usare i legumi secchi ma se non avete tempo allora ricorrete a quelli in barattolo purché siano davvero di buona qualità, vi consiglio sempre bonduelle oppure le conserve della nonna. Comunque per la preparazione sarà semplicissimo, dovrete cuocere i vari ingredienti separatamente e poi assemblarli e farli cuocere ancora. Io amo profumare queste zuppe con del timo o con dell’alloro ma come sempre scegliete il voi il vostro profumo preferito!

Le insalatone estive: orzo e pomodori alle erbe aromatiche

Buon sabato, concludo questa settimana con una gustosa insalata di orzo e pomodori alle erbe aromatiche. Già il titolo dovrebbe risvegliare in voi aromi e profumi particolari, proprio quelli dell’aneto, della maggiorana e del timo presenti nella ricetta ad accompagnare l’orzo ed i pomodori. L’insalata di orzo e pomodori è oltre che un’insalata sfiziosa, anche un ottimo primo piatto vegetariano. La ricetta che vi presento prevede la cottura con la pentola a pressione. Nel caso in cui non la possedeste o non vi convincesse più di tanto potete cuocere l’orzo tradizionalmente: i tempi si allungheranno leggeremente ma il risultato sarà identico.

Orzo asciutto al pomodoro

orzo pomodoro

La dietologia ci dice che a volte, in alcuni casi di obesità e di diabete, ma anche per regolarizzare la nostra alimentazione quotidiana, i nostri pasti possono essere arricchiti con fibre dietetiche presenti in quegli alimenti denominati, in modo generico, “integrali“.

Questi alimenti integrali sono rappresentati per lo più da cereali completi e derivati dei cereali preparati con farina non raffinata. Ormai in tutti i supermercati esistono dei settori specifici in cui è possibile trovare un vasto assortimento di prodotti integrali (dalla pasta ai biscotti, ai cereali e via discorrendo), così come anche i fornai più forniti sono in grado di offrire pasta fatta in casa non solo all’uovo o alle verdure, ma anche integrale.

La parola integrale fa troppo spesso pensare a dieta però, a calorie in meno, a prodotti dietetici, che invece sono ben diversi da una pasta integrale o dai cereali, come l’orzo di questa ricetta. Il valore calorico di una pasta integrale non è di certo pari a zero, purtroppo questa parola ha invece preso questa connotazione errata di “non calorico” che va riferita solo a quegli alimenti che sono specifici per il dimagrimento. I prodotti integrali sono solo una valida alternativa, che anche in un regime dietetico, che sia appunto anche per vere e proprie patologie come il diabete o l’obesità, può garantire un apporto diverso di sostanze nutrienti e in più una piccola variazione di gusto.

A domani per una ricetta di tagliatelle integrali da preparare con due sughi diversi, per ora godetevi questo semplicissimo piatto di orzo al pomodoro, facile da preparare e saporito.

Insalata calda di orzo e ceci

orzo e ceci

TEMPO: 1 ora| COSTO: medio| DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: SI | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI/NO


Così come tanti altri prodotti anche i ceci potete trovarli secchi, da cuocere, o in scatola, già pronti. Oltre ad essere estremamente pratici i ceci in scatola sono anche molto gustosi, e oltre a conservare il loro buon sapore conservano inalterati anche i valori nutritivi. Inoltre, il modo in cui sono confezionati permette di non utilizzare conservanti, quindi non hanno aggiunte di sostanze chimiche. L’unica accortezza è come sempre quella di controllare la data di scadenza.

Di orzo esistono due qualità che abitualmente consumiamo: quello tostato solubile e quello perlato. Il primo è quello con cui vengono preparate le bevande sostitutive del caffè, in questo caso l’orzo vieno tostato in forno a temperature molto alte e poi se ne ricava una polvere, simile alla farina. L’orzo perlato è quello utilizzato anche in questa ricetta, e viene cucinato come il riso, il farro e gli altri cereali.

Prepariamo una zuppa estiva, con orzo e legumi al sapore di pesto

zuppa-dorzo-e-legumi

TEMPO: 1 ora e 15 minuti | COSTO: medio | DIFFICOLTA’: facile

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


La zuppa è uno di quei piatti che porta indietro nel tempo. Visto il mio immaginario, un po’ romantico, nel senso letterario del termine, quando sento o pronuncio la parola zuppa non posso fare a meno di immaginare una simpatica vecchina che mescola, in un pentolone di rame, tutta una serie di buonissimi ingredienti, e il bello che non lo fa mica in una cucina, seppur d’altri tempi, la immagino proprio mentre cuoce sulla brace, o addirittura sul fuoco del camino.

Certo questa è un po’ un’esagerazione, le zuppe si preparano anche oggi e non hanno quel tono di cibo antico e prezioso, ormai se ne trovano di tutti i tipi e anche gli spot ne danno un’immagine piuttosto moderna, le sottolineano con i colori, e con una quantità di varianti oltre ogni immaginazione (surgelate, secche, in cartone, in plastica).

Insomma, se qualcuno vuole provare ad avvicinarsi a questa immagine di tempi antichi che ho descritto può semplicemente provare a preparare questa zuppa, moderna, visto che si utilizzano legumi in scatola, ma pur sempre preparata con le nostre mani, giovani e curate, ma che derivano da quelle stanche e rugose delle donne di inizio secolo, e di prima ancora.

Ricette estive: orzo freddo con piselli e code di gambero

Orzo

TEMPO: 20 min + 30 min in frigo| COSTO: basso| DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA:NO | PICCANTE:NO | GLUTINE:SI | BAMBINI:SI


Ammetto di non essere una grande consumatrice di cereali, non che non mi piacciano, anzi, è solo che a volte mi dimentico della loro esistenza, cioè, appena li vedo al super magari ne faccio grandi scorte, ma poi, dopo averli riposti in credenza, passano nel dimenticatoio salvo poi ricordarmene quando, girovagando sul web, mi imbatto in questa o quella ricetta appetitosa, e desidero provarla, oppure cercando nella credenza l’ingrediente di turno mi imbatto per caso in uno di questi simpatici pacchetti contenenti diversi tipi di cereali acquistati mesi e mesi addietro  in preda a non so quale raptus.

Così è successo nel caso di questo primo: stavo cercando in dispensa un formato di pasta acquistato di recente quando mi sono imbattuta in questa confezione di orzo, peraltro prossima alla scadenza. Perchè non cimentarmi, mi sono detta? Ed ecco quì, è toccato all’orzo. Si tratta forse di uno dei cereali più comuni, che può essere tranquillamente utilizzato al posto del riso. Infatti mi è bastato associarlo a due ingredienti che a parer mio stanno molto bene insieme: i piselli e le code di gambero, difatti è venuto fuori un piattino stuzzicante, fresco e appetitoso. Daltronde le insalate fredde di cereali sono sempre ben accette in estate, anzi, se non le prepariamo adesso, quando?