Come cucinare l’orzo perlato e decorticato

di Ishtar 0

Da cosa nasce questo articolo? Dall’ennesima confezione di orzo che ho in dispensa da almeno un mese in attesa che qualche illuminazione mi giunga e mi mostri la giusta via da seguire per la preparazione di una qualche ricetta sfiziosa. Scherzi a parte, quando si parla di cereali in generale e di orzo in particolare, perlato o decorticato che sia (a proposito, la differenza tra i due sta nel fatto che l’orzo perlato è quello che ha subito un processo di raffinazione per l’eliminazione della parte più esterna, quello decorticato invece è una via di mezzo tra l’orzo integrale e quello perlato), vado un po’ in crisi. Ecco quì per me e per voi qualche dritta per cucinare l’orzo in maniera facile e gustosa.

In primis l’orzo si presta alla preparazione di zuppe ed insalate: ecco quindi la zuppa d’orzo con lenticchie e cavolo rosso di Cotto e Mangiato,  ottima per cena e la zuppa di orzo al bacon, davvero saporita. L’orzo è ottimo anche per arricchire il minestrone rendendolo più completo ed allettante. In quanto alle insalate da provare sono quella d’orzo e pomodori secchi, ottimo piatto estivo e quella con pomodori alle erbe aromatiche. Ultima insalata che vi propongo quella di riso con lenticchie, farro e orzo, un mix di legumi e cereali.

Cambiando genere ecco una serie di invitanti preparazioni random: il contorno di fagiolini e orzo in tegame, perfetto per accompagnare secondi di carne o pesce, la verza e orzo stufati, ancora un contorno delizioso, i pomodori ripieni all’orzo con olive e funghetti, perfetto come primo piatto per le giornate calde, ed ancora l’orzo asciutto al pomodoro, sfizioso primo piatto.

Che ne dite infine dell’orzotto? Valida alternativa al risotto costituisce un primo diverso dal solito, ecco l’orzotto ai carciofi e pecorino, ancora l’orzotto agli asparagi, perfetto per il periodo. Queste le nostre proposte, qual è la vostra preferita?

Foto courtesy of Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>