Come insaporire il minestrone surgelato

Come insaporire minestrone surgelato

Il minestrone fa bene, è ricco di verdure che non possono che apportare benefici al nostro organismo. Nonostante sarebbe l’ideale prepararlo con verdure fresche, di stagione, spesso per mancanza di tempo mi lascio tentare dalle pratiche buste di minestrone surgelato da acquistare al supermercato e da tenere come scorta in freezer. Per renderlo più gustoso di volta in volta ricorro a qualche escamotage come l’aggiunta di qualche ingrendiente o spezia. Ecco come insaporire il minestrone surgelato.

Un’idea consiste nel preparare il minestrone alla lombarda, ovvero con l’aggiunta di zucca alle altre verdure. Rosolate in una padella del porro in poco olio, unite della pancetta e procedete con l’aggiunta del contenuto della busta unitamente alla zucca tagliata a pezzi. Inutile dire che la pancetta ravviva il sapore del piatto rendendolo più gustoso.

Altro suggerimento: unite al minestrone due patate tagliate a pezzi. Portate a cottura e frullate il tutto. Adesso in una padella rosolate in poco olio uno spicchio di aglio ed una dadolata di pomodori per non più di 5 minuti. Uniteli al passato di verdure e servite freddo. Perfetto per i primi caldi. Per un piatto più ricco invece unite dell’orzo e dei fagioli borlotti già cotti, dopo avere preparato un soffritto con cipolla e grasso di prosciutto.

Infine potete optare per un minestrone alla toscana. Fate soffriggere un battuto di lardo con qualche foglia di salvia e del rosmarino. Unite una cipolla tritata e poco olio. Aggiungete quindi dei fagioli cannellini in scatola e proseguite con l’aggiunta del minestrone. Altre ricette sul tema? Il minestrone con la pasta da preparare con il bimby, il minestrone alla ligure per restare in forma ma con gusto, ed ancora una versione del minestrone con l’orzo e qualche consiglio utile per l’abbinamento tra vino e minestrone o zuppe. E voi? Quali sono i vostri trucchetti per rendere il minestrone più invitante? Fateci sapere.

Foto courtesy of Thinkstock

Lascia un commento