Waffles con frutta fresca e panna

Si chiamano waffles e sono i dolcetti a cialda morbidi, un dolce tipico del Belgio e dell’Olanda. L’origine dei waffles invece è molto più antica perché risalirebbero addirittura all’antica Grecia a che se si diffusero in tutta Europa nel corso del Medioevo.

9 modi e ricette preparare waffles (FOTO)

Oggi prepariamo i waffle con la frutta fresca e con la panna, perfetti come dolce o come merenda anche per i bambini. 

4 ricette per una macedonia di frutta particolare

La macedonia di frutta mista è uno dei modi che amo di più per mangiare la frutta alla fine di un pasto. Infatti quando la frutta è ben tagliata, dolce e servita in coppette, è molto più invitante da mangiare. Oggi vi suggeriamo 5 ricette per una macedonia di frutta particolare che vi saranno utili se volete sperimentare nuovi gusti, nuovi accostamenti, e scoprire altri modi per servire una classica macedonia di frutta fresca.

4 ricette macedonia frutta particolare

5 ghiaccioli di frutta fatti in casa

Quando il caldo si fa sentire, non c’è niente di meglio di una merenda con ghiaccioli di frutta fatti in casa. Sono perfetti per gustare qualcosa di rinfrescante, a base di frutta e soprattutto sano perchè nei ghiaccioli fai da te voi sapete quali sono gli ingrendienti, e saranno tutti ingredienti semplici e naturali. Per ottenere un buon risultato possono bastare frutta, acqua e zucchero a piacere, ma aggiungendo yogurt o succhi di frutta si possono avere ghiaccioli ancora più gustosi! Noi vi suggeriamo 5 ricette per ghiaccioli fatti in casa, semplicissime e veloci.

5 ghiaccioli alla frutta fatti in casa

Ricette dolci per celiaci, il fiore di frutta

ricette dolci celiaci fiore frutta

Tutto si può quando ci lasciamo accompagnare e ispirare dalla fantasia! Ecco il fiore di frutta, una deliziosa ricetta per una crostata particolare, che andiamo a preparare con una pasta frolla senza glutine, ma che chiaramente potrete realizzare anche con un frolla classica, tenendo sempre presente che se in famiglia un solo componente è intollerante al glutine ci sono tantissime ricette gustose, come questa, che sono assolutamente adatte a tutti e possono consentire di preparare un’unica bontà per genitori, figli e parenti vari!

Altra nota fondamentale la crema pasticciera, che potrete preparare seguendo questa ricetta che presenta anche alcune varianti, sostituendo la farina con la maizena, ottima da utilizzare in altre occasioni. Per la frutta date libero sfogo alla fantasia, adattando magari i tipi di frutta alla stagione, ora che andiamo incontro all’autunno vedrete come mele e pere, agrumi, kiwi e immancabili la banana e l’ananas (ottimo anche in scatola) si sposeranno a meraviglia con il vostro dolce!

Ricette dolci, la torta alla frutta fresca e noci

ricette dolci torta frutta fresca e noci

Voglia di un dolce con frutta fresca? Beh, direi che è arrivata proprio l’ora! E se non si tratta di una crostata con frutta fresca e crema pasticcera, nè di una crostata con le pesche, nè ancora di una con le fragoline di bosco, allora vi propongo questa torta di frutta e noci. La torta di futta e noci è un dolce che potrebbe tranquillamente essere servito in occasione del pranzo della domenica.

Avete presente quando nei giorni di festa ci si reca in pasticceria per prendere un dolce da portare a pranzo? Bene,  questa volta il dolce della domenica preparatelo voi. La torta di frutta fresca e noci è composta da uno strato di pasta simile alla frolla che però non necessita di riposo in frigo, da uno strato di crema pasticcera e da una valanga di frutta fresca e noci.

La Crostata di Pesche, ottima per una merenda estiva


In estate mi piace preparare le crostate con la frutta fresca invece che con la marmellata. Trovo che siano ancor più buone di quelle fatte con le composte. Poi c’è una tale abbondanza ed una tale varietà di scelta di frutta che sembra proprio un peccato non usarla. Tra l’altro la frutta fresca consente di giocare un pochino di più con la frolla. Ovvero si sposa meglio con delle frolle aromatizzate, magari con la cannella o con altre spezie. Io preparo questa crostata usando le pesche nettarine perché qui in Emilia Romagna ne hanno una grande e ottima produzione, inoltre volendo potete lasciargli la buccia, giusto per dare quel tocco di colore in più. Se poi vi va potete anche mescolare diversi tipi di frutta ad esempio le pesche con i ribes, oppure le prime mele con le more. Io sinceramente le crostate le preferisco con un sol tipo di frutta ed in questo caso le nettarine sono le mie preferite!

Volete uno Smoothie ma siete intolleranti al lattosio? eccolo con il latte di Soia

Non so a voi ma io in Estate ho sempre una gran voglia di cose fresche da bere. E quando vedo quella specie di frullati che si chiamano smoothie tutti pieni di buona frutta e rinfrescanti mi viene davvero una gran voglia di berne uno. Ma ahimè non posso perché sono intollerante al lattosio pertanto il latte mi é severamente vietato, pena un gran mal di pancia. Così l’altro giorno sfogliando una vecchio numero di una rivista di cucina francese ho trovato questa gustosa ricetta per preparare un ottimo Smoothie utilizzando il latte di soia. Sicché ho provato subito ed é venuto buonissimo. Io naturalmente non la prova di quello preparato con il latte di mucca per cui non ho un termine di paragone, ma quello preparato con il latte di soia intero e le fragole é davvero buono. Fresco, gustoso con la giusta quantità di zuccheri: insomma una merenda perfetta sia per i grandi che per i bambini!

Un dessert fresco e leggero: la Macedonia con Crema al Mascarpone

Ok é vero se mettete la crema al mascarpone la macedonia smette di essere leggera ma diventa buonissima! e poi basta metterne poca di crema! comunque vi assicuro che la macedonia così viene davvero gustosa e poi sarà sufficiente servire la crema a parte: in questo modo chi vorrà la potrà aggiungere da solo alla propria ciotola di frutta. Potrete poi lavorare la vostra crema al mascarpone con lo zucchero a velo e condire la macedonia con appena un velo di miele liquido. In questo modo infatti la frutta diventerà ben lucida. Si tratta di un dolce veloce e davvero molto comodo. Potrete prepararvi la vostra crema in anticipo – la il pomeriggio per la sera – ed impiattarvi la vostra frutta nelle ciotole sempre in anticipo. L’unica cosa che dovrete fare alla fine é il taglio della frutta stessa. Infatti se utilizzate dei frutti rossi allora quelli li lascerete interi e potrete metterli anche prima, ma se volete aggiungere delle albicocche o dei fichi o delle pesche allora dovrete farlo alla fine altrimenti si anneriranno.

Cestini di crema chantilly

Questi piccoli dolci possono essere una deliziosa sorpresa per San Valentino, ma anche una simpatica e ghiotta merenda da proporre ai bambini il pomeriggio, sia ora d’inverno ma anche con la bella stagione, sostituendo di volta in volta uno degli ingredienti, ovvero la frutta, con ciò che ogni stagione propone.

Nella ricetta proposta vengono utilizzate le pesche sciroppate, che io trovo da sempre ottime, anche da magiare con i waffel o con i pancakes, ma devo confessarvi che potrei tranquillamente finire una confezione intera e farmi venire in mente almeno mille modi per utilizzare quel succulento sughetto dolce! Chiaramente in estate saranno perfette anche le pesche fresche, ma di volta in volta potete utilizzare tanta frutta diversa. Ananas o frutta mista sciroppata, fragole e frutti di bosco, ciliegie, e visto che siamo ancora in inverno questi cestini farciti con la crema chantilly saranno ottimi anche un letto di pere.

Se preparate questi dolci per dei bambini vi consiglio di usare la frutta fresca, se magari avete difficoltà a farla mangiare ai piccoli dopo i pasti o nel pomeriggio, come spuntino, questo può essere un ottimo modo: insieme alla cialda e alla crema mangeranno anche la frutta e magari chiederanno anche il bis! Se invece volete utilizzare la ricetta per San Valentino credo che le pesche sciroppate siano perfette, morbide e dolcissime, pronte a soddisfare i due palati, degli innamorati, che avranno gustato prima del dolce, qualcosa di piccante e afrodisiaco.

Aspic di scorfano alle verdure

aspic scorfano

L’aspic. Io per prima quando ho trovato questa ricetta ho fatto una piccola ricerca per capire bene cosa era questo aspic, quali erano le sue utilizzazioni e se c’era una ricetta base per prepararlo, ed ecco tutte le informazioni trovate. L’aspic è un piatto gelatinoso, che si prepara utilizzando principalmente brodo, gelatina, colla di pesce o altri addensanti e questi ingredient,i che servono a costituirne la base e a donargli la consistenza gelatinosa, vengono poi abbinati a verdure, carne, pesce o anche alla frutta, nella sua versione dolce.

In questo caso utilizziamo un brodo di pesce, o un brodo vegetale, visto che gli ingredienti sono proprio lo scorfano, abbinato a tantissime verdure, il tutto per ottenere un piatto davvero particolare e diverso, da proporre per il cenone del 24 dicembre e poi conservare anche per il giorno di Natale e per Santo Stefano, proprio come si fa per l’insalata russa e l’insalata di rinforzo. Il tutto va sistemato in un contenitore adatto, perfetti gli stampi da plumcake che danno la forma rettangolare abbastanza tipica di questi sformati gelatinosi, ma ottimi anche degli stampi rotondeggianti, e perchè no, potete anche provare a fare tanti piccoli aspic, delle monoporzioni, sistemando gli ingredienti in degli stampini piccoli, singoli. Questo può portarvi via un po’ più di tempo, visto che il brodo va fatto addensare in frigo prima di aggiungere pesce e verdure, quindi farlo non singolarmente ma tante volte richiede un po’ più di tempo e più spazio, ma ne varrà la pena, per questa preparazione così originale e simpatica, adatta alle feste, anche per i colori e la base di pesce.

Una versione semplice della charlotte di pere, ottima e veloce per le feste

charlotte di pere

La classica Charlotte, quella che in molti conoscono ma che in pochi preparano, è quel dolce che va sistemato in un apposito stampo vista la complessità della preparazione, altrimenti c’è il rischio che la torta si smembri. Nella sua versione classica infatti la Charlotte è composta da un ripieno interno, di crema bavarese e un altro ingrediente principale, che dà il nome al dolce, come in questo caso Charlotte di pere, e la farcitura è circondata da una corona di savoiardi. Direte voi, perchè allora non fare la versione originale?! Semplicemente perchè questa ricetta mi ha incuriosito, pensavo proprio di imbattermi in una classica Charlotte e invece mi sono ritrovata una via di mezzo che secondo me risulta però molto più pratica e veloce di una torta classica ma composta in modo  così importante come la Charlotte.

Potete pensare di preparare questo dolce anche all’ultimo momento, se avete sempre in casa la pasta frolla già pronta (o preparata da voi) e della frutta fresca siete a cavallo, e avrete un dolce soffice e gustoso che si ispira a un classico dell’alta cucina, oserei dire! I tempi di preparazione di questa torta sono davvero ridotti, ma se in vista delle feste state aspettando di prendervi intere giornate per preparare delizie di ogni genere allora aspettate qualche giorno e vedrete che Ginger&Tomato saprà suggerirvi anche delle ricette per preparare la Charlotte originali!

Una Ricetta Estiva per gustare la Frutta: gli Smoothies

smoothies

Guardando bene in giro per il mondo, noi di Ginger abbiamo scoperto che tra le nuove tendenze nella cucina dell’estate troneggiano gli Smoothies. La nuova filosofia che pervade molti locali é quella proprio dello “spirito sano in un corpo sano” e quindi va bene mangiare con gusto ma mantenendo sempre una base di prodotti freschi e di stagione. Ed é proprio nell’ottica di coniugare una cucina estiva, veloce, gustosa, sana e nutriente che sono nati gli Smoothies. Ma che cosa sono? Si tratta di veri e propri “frullati” che possono avere una base di 3 o di 2 frutti di stagione. Alla frutta poi si abbinerà un profumo, ovvero una spezia -cannella cardamomo menta fiori d’arancia- ed anche un goccio di latte. Quello che si otterrà sarà una bevanda estremamente fresca e gradevole che si potrà servire come Aperitivo d’Estate, oppure come fine pranzo estivo in alternativa al Gelato.

Organizzare una cena estiva velocemente

 

Cena estiva.

Il tempo, per gran parte di noi, è un bene prezioso. E’ la ragione per cui, anche se amiamo tutti un buon pasto preparato in casa, non vogliamo passare ore e ore in cucina – cercando di metterne insieme uno – . La soluzione potrebbe essere quella di avere a portata di mano una serie di ricette innovative tra cui scegliere, che si tratti di preparare una cena veloce per sé alla fine di una lunga giornata di lavoro o un pranzo speciale per la famiglia e gli amici. “Cosa c’è per cena?” con questa selezione di ricette, consigli ed indicazioni, sarete in grado di preparare piatti memorabili in pochissimo tempo. Per cui cominciamo con un menù estivo che va bene per ogni occasione, dalla cena in famiglia ad un compleanno informale con gli amici:

  • Panzanella toscana
  • Calamarata con melanzane e provola dolce
  • Involtini di salmone su insalatina gentile ed avocado
  • Semifreddo alla frutta