Organizzare una cena estiva velocemente

di Germana 5

 

Cena estiva.

Il tempo, per gran parte di noi, è un bene prezioso. E’ la ragione per cui, anche se amiamo tutti un buon pasto preparato in casa, non vogliamo passare ore e ore in cucina – cercando di metterne insieme uno – . La soluzione potrebbe essere quella di avere a portata di mano una serie di ricette innovative tra cui scegliere, che si tratti di preparare una cena veloce per sé alla fine di una lunga giornata di lavoro o un pranzo speciale per la famiglia e gli amici. “Cosa c’è per cena?” con questa selezione di ricette, consigli ed indicazioni, sarete in grado di preparare piatti memorabili in pochissimo tempo. Per cui cominciamo con un menù estivo che va bene per ogni occasione, dalla cena in famiglia ad un compleanno informale con gli amici:

  • Panzanella toscana
  • Calamarata con melanzane e provola dolce
  • Involtini di salmone su insalatina gentile ed avocado
  • Semifreddo alla frutta

COSA FARE PRIMA: il giorno prima della vostra veloce cena estiva, acquistate il pane toscano, la calamarata (spesso si trova alla Coop), il salmone affumicato, almeno 2 avocado, la panna e la frutta.

  • Panzanella Toscana 500 gr. pane sciapo toscano di 2 giorni, 200 gr.pomodorini, 1 cetriolo, abbondante basilico, 2 cipollotti bianchi, olio extravergine d’oliva, sale, 1 cucchiaio di aceto.
  • Preparazione:

    Tagliate il pane a cubetti e mettetelo in una tonda, con 1 tazzina d’acqua, i pomodori tagliati, il sale, 2 cucchiai d’olio, l’aceto e lavorate il tutto con le mani fino a rendere il composto una poltiglia. Poi aggiungete il cetriolo tagliato grossolanamente, il basilico, i cipollotti sminuzzati ed aggiustate di sale ed olio, girate nuovamente e ponete il tutto in frigorifero. E’ pronta.

  • Calamarata 500 gr. pasta formato calamarata 500 gr pomodorini 3 melanzane medie 1 provola affumicata da 500 gr. olio extravergine d’oliva il succo di mezzo limone abbondanti foglie di basilico.
  • Preparazione:

    Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolatela molto al dente. Conditela con il succo del limone ed 2 cucchiai di olio. Una volta raffreddata aggiungete i pomodorini tagliati a metà ,le melanzane che avrete precedentemente cotto in un filo d’olio e sale, e metà della provola tagliata a dadini. Mettete la pasta in una tonda e guarnite con basilico e fette di provola affumicata. Quando ero piccola si capiva che era arrivata l’estate dal fatto che l’odore del basilico inondava la casa e le melanzane cominciavano a farla da padrone nella cucina di mia nonna, lei mescolava tutte le sue origini del sud in questo piatto: le melanzane dalla sicilia, le provola di bufala dalla puglia e la calamarata dalla campania, e forse e per questo che io l’adoro, forse proprio perchè è una perfetta sintesi dei profumi e dei sapori delle origini.

  • Involtini di salmone su insalata gentile ed avocado: 150 gr di salmone affumicato in fette 100 gr di formaggio cremoso tipo Philadelfia 50 gr robiola trito di erbette aromatico (aneto timo origano basilico) 1 avocado maturo 150 gr di insalatina gentile lavata e asciugata olio extravergine d’oliva, 1 lime spremuto, pepe nero macinato fresco.
  • Preparazione:

    Questo piatto è semplicissimo, e l’idea a onor del vero me l’ha data un ristorante romano di San Lorenzo che non so se esista ancora, comunque l’idea era buona anche se la loro versione era un tantino asciutta, così l’ho rivisitata. Lavorate insieme la robiola, il formaggio cremoso e le erbette tritate fino ad ottenere un composto omogeneo, spalmate la crema sulle fettine di salmone e arrotolatele a modo di involtino. Poi preparate un letto con l’insalatina e l’avocado tagliato a fettine e disponetevi sopra gli involtini, aggiustate di olio, lime e pepe e servite.

  • Semifreddo alla crema all’arancia: 500 ml panna fresca liquida, 3 uova intere + 2 rossi, 5 cucchiai da minestra di zucchero, 1 fialetta di estratto all’arancia.
  • Preparazione:

    Questo semifreddo è fondamentalmente la base per fare qualunque combinazione vogliate, in estate io lo faccio all’arancia e frutta fresca, ma in inverno per esempio si può fare con le meringhe e lo squaglio di cioccolato, l’importante è avere delle buone fruste. Montate prima tutti i rossi con lo zucchero, aggiungete la fialetta d’arancia, la panna montata, ed infine le chiare montate anch’esse a neve fermissima. Mettete il tutto in uno stampo a cassetta oppure a ciambella e mettete in surgelatore per circa 4 ore. Sformate e servite guarnendo a piacere con frutta fresca.

La vostra “Cena – Estiva – Veloce” è servita. Direte ai vostri ospiti che gli applausi potranno venirvel a recapitare direttamente in cucina.

Commenti (5)

  1. Interessante e fresco questo menu’. Mi cimenterò nella preparazione. Bella l’idea della calamarata un taglio di pasta particolare e poco noto ai più.

  2. sono toscana, toscana doc da non so quante genarazioni….. è devo precisare che pur essendo corretti gli ingredienti per fare la panzanella, il procedimento non è assolutamente esatto!
    il pane da utilizzare deve essere secco (duro) va messo a bagno in abbondante acqua con ghiaccio per almeno un’ora, poi si strizza per fare perdere tutta l’acqua. a questo punto una volta strizzato si mette nella zuppiera, si condisce con aceto, sale, pepe e poco olio extravergine di oliva, poi si aggiungono i pomodori (quelli da insalata e non i pomodorini), il cetriolo fatto a tocchetti, la cipolla tagliata fine e il basilico, si aggiunge ancora un po’ di olio, sale e pepe e si mescola il tutto.

  3. Personalmente non condivido il commento di Silvia. Quantomeno non ne condivido la veemenza. In fin dei conti stando attenti alla rubrica di Germana, si vede che la sua cucina è fantasia e sentimento, oltre che una notevole attenzione posta sulle materie prime e un’ottima capacità di abbinarle in modi originali. Mi piace la tradizione, anche se poi come si sà ognuno ha le sue, ma non lasciamoci ingessare dal peso del passato. In Italia ce n’è fin troppo e lo vediamo attorno a noi tutti i giorni. Non portiamo questo atteggiamento anche sulle nostre tavole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>