Ricetta Colomba pasquale farcita al cioccolato

Come farcire decorare colomba pasquale

La ricetta di oggi è per cuoche provette: colomba pasquale farcita al cioccolato. Inutile negarlo, di tratta di una ricetta abbastanza laboriosa, che richiede molte attenzioni ma che vi darà una enorme soddisfazione non appena la porterete in tavola. La ricetta l’ho scovata tra le pagine del mensile de “La prova del cuoco” e l’autore è Guido Castagna, giovane artigiano del cioccolato che nel suo atelier di Torino, rinnova la tradizione del cioccolato piemontese con audaci abbinamenti. Provare una sua ricetta è un piacere al quale non potevo sottrarmi e siccome Pasqua è alle porte, proverò questa colomba al cioccolato sperando che il risultato sia un successo!

Ricette afrodisiache per San Valentino

ricette afrodisiache san valentino

Se siete alla ricerca di qualche idea per un San Valentino più speciale del solito, siete nel posto giusto. Oggi vi propongo una serie di ricette che potrebbero esservi utili nel caso abbiate in mente di preparare una cenetta romantica, da gustarsi in due, occhi negli occhi. Onestamente non credo che esistano ricette afrodisiache ma sono fermamente convinta che siano le piccole attenzioni, quelle dolci coccole gastronomiche, che possono risvegliare una serata qualunque. E siccome ogni tanto vale la pena lasciarsi sedurre dalle dicerie popolari, ho selezionato una serie di ricette per accendere in sensi, a base di cioccolato, peperoncino, ostriche, frutto della passione…

Dolci Terre di Novi, la XVI rassegna delle produzioni dolciarie, vitivinicole e gastronomiche, dall’8 al’11 dicembre

Dolci terre Novi XVI rassegna produzioni dolciarie vitivinicole gastronomiche 8 11 dicembre

Si terrà a Novi Ligure nei giorni che vanno dall’8 all’11 dicembre 2011, Dolci Terre di Novi, la XVI rassegna delle produzioni dolciarie, vitivinicole e gastronomiche, che quest’anno si concentrerà su carni e salumi. Dolci Terre di Novi si terrà nel Centro fieristico di viale dei Campionissimi, ed ospiterà una miriade di produttori ed allevatori. Anche quest’anno non mancherà il Mercato delle Dolci Terre, oltre cento bancarelle che esporranno prodotti tipici e presso le quali sarà possibile scoprire ed assaggiare i vari prodotti. Tra di questi sarà possibile acquistare, tra gli altri, vini, grappe, biscotti, amaretti, funghi, miele,  salumi,  formaggi e confetture varie, conserve e farine e prodotti da forno, sottaceti, aceti, sciroppi, cioccolato, torrone, biscotti e amaretti, olio extravergine e le rinomate nocciole del Piemonte.

Come preparare l’uovo di pasqua in casa

Una delle mie massime aspirazioni, gastronomicamente parlando, è sempre stata riuscire a creare un uovo di Pasqua tutto da me. Intendo partire dalla fusione del cioccolato fino ad arrivare al suo versamento nello stampo ed infine alla sua decorazione. Trovo che dare libero sfogo alla propria creatività in cucina sia ciò che di più bello c’è in una passione quale è quella per i fornelli. E quindi quale miglior prova da superare che quella della creazione di un uovo di pasqua fatto in casa?

Ma da dove partire? Ve lo dico io. Dall’acquisto di uno stampo per uova di pasqua e di un buon cioccolato di qualità e che abbia una quantità di burro di cacao pari almeno al 35 % . Di giusta regola si dovrebbe procedere al temperaggio del cioccolato, in questo caso vi servirebbe un termometro per alimenti, ma mi rendo conto che non tutti lo possiedono e che la procedura in quel caso risulterebbe più difficoltosa. In questa sede ci limiteremo quindi a sciogliere il cioccolato a bagnomaria e a farlo raffreddare per 10 minuti.

Ancora cioccolata? usiamola per un dolce dessert il soufflè al cioccolato

C’é ancora della cioccolata di Pasqua a casa mia! cosa farci a parte mangiarla così? visto che la mia era fondente ho pensato di prepararci dei piccoli soufllè al cioccolato come dessert per i miei amici. Esistono tante ma tante ricette per questo dolce e questa é solo la mia versione che come sempre é semplice, rapida e gustosa: insomma una ricetta alla portata di tutti. Naturalmente la cioccolata che dovete utilizzare é innanzitutto fondente e poi di buona qualità. Non é necessario che sia al 70% anzi é meglio una dark classica. Accentuerà il sapore cioccolatinoso del dolce. Le proporzioni tra gli ingredienti sono 1:1 ovvero 1 uovo, 100 grammi di cioccolato, poi per lo zucchero invece saranno 10 grammi a uovo. Vi consiglio di usare quello zefiro perché tenderà a non caramellarsi in cottura. Un’ultima precisazione le chiare andranno montate a neve fermissima: se mettete a testa in giù la bowl le chiare dovranno restare attaccate!

Una ricetta per piccole tortine al Cioccolato senza cottura

Avete ancora la cioccolata dell’uovo di Pasqua? io si naturalmente. Ne ho ancora talmente tanta che sto iniziando a pensare di surgelarla. Comunque una mia amica mi ha suggerito la ricetta di queste tortine senza cottura, tipo piccola pasticceria, da preparare in poco tempo e da gustare in ancor meno. Sono una vera delizia, comode, pratiche, belle e soprattutto buone! le potete preparare prima e lasciarle in frigo nell’attesa di gustarle. Si possono offrire sia per un dolce fine pasto che per una ghiotta merenda. Inoltre potete guarnirle con della frutta fresca: i lamponi sono perfetti, ma anche le fragole andranno benone oppure gli alchechengi per una decorazione più raffinata, tra l’altro adesso vanno anche di gran moda. La mia opinione? i lamponi sono il miglior accostamento, ma io sono una francofona per cui non faccio testo! Un unica nota: per la base bisogna usare i digestive e non altri biscotti.

I Dolcetti di Pasqua insieme ai Bambini: ecco gli Easter Crackles

Sapete cosa sono gli Easter Crackles? no?! ebbene sono dei dolcetti a base di cioccolata e cereali che vanno di gran moda sulle riviste di cucina australiane e americane per questa Pasqua. Si tratta infatti dei classici dolcetti di cereali del mondo anglosassone – per intenderci li avete visti praticamente in ogni puntata di Nigella Lawson – decorati però con delle graziosissime piccole uova di zucchero dai colori tenui in superficie. La ragione di questa moda é presto spiegata, almeno a mio avviso: sono dolci piuttosto semplici ed adatti ai bambini. Hanno dei colori accattivanti e soprattutto potete divertirvi a prepararli insieme ai vostri piccolini per poi gustarli la mattina di Pasqua. In questo modo loro potranno partecipare attivamente alla preparazione del pranzo di Pasqua o al brunch di pasquetta e si sentiranno a pieno parte della famiglia e della festa. Gli ingredienti poi sono semplici sia da trovare che da maneggiare, anche per un bambino di 3 anni. Vi occorrerà del riso soffiato (Rice Crispies), delle barrette di Mars, della panna e dei piccoli ovetti colorati da adagiare sopra. Il gioco é fatto!

Il Fondant al Cioccolato di Trish Deseine

fondant2Questi giorni sono davvero freddissimi, almeno qui in Emilia. Addirittura in bicicletta escono i lacrimoni dagli occhi per le temperature polari. Ed allora cosa c’è di meglio della cioccolata per scaldarci sia il corpo che l’anima? secondo me praticamente nulla. Questo dolce é preso da un dei numerosi libri di Trish Deseine pubblicato dalla Guido Tommasi editore e secondo me é davvero fantastico. Perché potete gustarlo sia così al “naturale” ma anche riempirlo con della frutta come i lamponi oppure con delle pere fatte marinare nello zenzero. La cosa da tener presente é che ha davvero una bassissima quantità di farina – appena 1 cucchiaio – e questo contribuirà a tenere morbido e fondente appunto l’interno della torta. Per cui se pensate di adottare la variante con la frutta dentro, allora dovete considerare almeno 8 minuti di cottura in più rispetto a quella indicata. Inoltre si tratta di un dolce molto adatto ad una merenda o anche da servire a fine pasto come dessert: potete prepararlo negli stampini monodose e servirlo con della crema accanto. In questo modo il cuore morbido e caldo uscirà fuori nel piatto appena i vostri commensali lo romperanno con il cucchiaino. Mi raccomando in questo caso servitelo caldo, appena uscito dal forno!

Lollipop Christmas Biscuits!

lollipop christmas

I Lecca Lecca si sa fanno impazzire tutti i bambini. Ed allora perché non tenerli impegnati un pomeriggio a preparare dei biscotti da gustare come fossero dei Lollipop? Questa idea mi é venuta sfogliando Notebook (una rivista di cucina australiana) dove preparavano dei deliziosi biscotti alla ciliegia e cioccolato e poi li infilzavano negli stecchi per servirli appunto come lecca lecca ai piccoli ospiti natalizi. L’idea mi ha davvero stuzzicata ed allora l’altro pomeriggio, complice una giornata piovosa, ho invitato alcune amichette di mia figlia e le ho messe ad impastare. Si sono divertite da matte e poi si sono gustate una grande merenda. La ricetta é abbastanza semplice, poi come bastoncini ho acquistato quelli di legno dei ghiaccioli che possono andare anche in forno, ma se preferite potete usare anche degli stecchini basta che i bimbi siano poi piuttosto grandi da non farcisi male. Vi devo dire che l’abbinata ciliegie – cioccolato é notevole ma se non le trovate potete anche fare solo cioccolata, oppure mescolare cioccolata nera con quella bianca, giusto per dare più colore!

La Mousse al cioccolato secondo Agatha Christie

mousse

TEMPO: 10 minuti + il frigo | COSTO: medio | DIFFICOLTA’: medio-bassa | VEGETARIANA: si | PICCANTE: no | GLUTINE: no | BAMBINI: si

Mi sono oramai talmente intrigata con questa faccenda delle ricette tratte dai romanzi gialli che sto addirittura pensando di organizzare una “cena con Cluedo”. Sarebbe divertente vero? si potrebbe fare non appena iniziano i primi freddi quelli che ti fanno venire voglia di stare in casa la sera a mangiare e bere con gli amici. Si potrebbe organizzare una cena all’insegna del romanzo giallo. Per cui eccovi un’altra idea su cosa preparare e queste sono idee che provengono direttamente dalla cuoca di casa la signora Marjory. Una delle cose preferite dalla cuoca Marjory era la mousse al cioccolato.“Marjory era una cuoca di prim’ordine e si arrivava al suo cuore attraverso la strada della buona cucina. Poirot era andato a trovarla e si era complimentato con lei per certi piatti e Marjory rendendosi conto che si trattatava di un intenditore lo accolse con grande cordialità. Non ebbe difficoltà a scoprire che cosa era stato servito prima che Richard Abernethie morisse. “quella sera avevo fatto mousse al cioccolato, le uova erano freschissime ed il lattaio mi aveva procurato anche della panna, il sigbor Abernethie l’aveva gradita molto”.

La frutta in coppa? con la crema Chantilly naturalmente

fragole in coppa

TEMPO: 15 minuti | COSTO: medio – basso | DIFFICOLTA’: bassa | PICCANTE: no | GLUTINE: no | BAMBINI : si

Siamo in Estate e sempre alla ricerca di nuovi dessert da proporre ai nostri ospiti, ai nostri figli e perché no anche a noi stessi. Il dolce rappresenta per molti di noi il momento più gratificante della giornata, é come una specie di premio che ci concediamo per essere riusciti anche stavolta a fare tutto quanto. Una ricompensa golosa per i nostri bambini se sono stati bravi ed una coccola speciale per i nostri ospiti che sono stati così gentili dall’aver partecipato alla nostra festa. Ed allora eccovi una piccola idea per un dessert semplice, ultra-rapido e buonissimo! potete prepararlo con delle fragole, oppure se preferite con delle more o ancora con i lamponi, dipende dai gusti dei vostri commensali. Poi per la parte croccante della superficie io ho fatto semplicemente caramellare dei corn flakes con dello zucchero muscovado, voi potete naturalmente variarla a vostro piacimento.

Cosa portare per la Pasquetta: i muffin di Pasqua

 Se vi state chiedendo cosa portare per la gita “fuoriporta” di pasquetta ecco per voi un’idea spiritosa e golosa: i muffin di pasqua. Come ho già avuto modo di scrivere i muffin sono dei dolcetti davvero molto semplici e veloci da preparare, in questa versione poi sono arricchiti da una ghiotta crema ganache e decorati con degli ovetti di cioccolata. Potete portarli in un bel cesto da pic-nic oppure servirli con un buon tè al latte, comunque sia saranno amati soprattutto dai bambini.

Gli ingredienti che vi occorreranno per preparare circa 12 muffin sono i seguenti

200 gr di farina | 2 cucchiaini di lievito | 70 gr di cacao in polvere di ottima qualità | 180 gr di zucchero semolato | 250 gr di panna acida | 2 uova | 1 bustina di vanillina | 1 tazzina di olio di semi. Per la  ganache vi servono 200 gr di cioccolata fondente | 60 ml di panna fresca liquida.

Natale: ricette per un menù alternativo

Il Natale si avvicina e siamo sempre più indecisi su quale menù seguire e proporre ai nostri ospiti. Meglio optare per una scelta tradizionale oppure osare e tentare un menù alternativo? Sinceramente per le feste io prediligo sempre i piatti classici, quelli della tradizione, però talvolta si può provare a proporre qualcosa di come dire ” modern classic”, ovvero si può tentare di rivisitare alcuni piatti in versione più moderna. Partiamo allora dall’aperitivo, dal brindisi iniziale, quello che permette ai nostri ospiti di rilassarsi e iniziarsi a divertire mentre i bambini cominciano ad aprire i regali. E visto che é Natale possiamo vestire di rosso il nostro cin-cin  proponendo uno champagne cocktail ai lamponi potremmo poi proseguire rivisitando l’agnello e proponendo un Cosciotto d’agnello alle erbe con salsa allo yogurt e terminare con una Speziata mousse al cioccolato.

Divinamente Mousse ….. al Cioccolato!

Mousse al cioccolato.

Avere un dessert al cioccolato che rispetta i nostri sforzi per mantenere la linea? Sembra un’utopia vero? Eppure si, la mousse al cioccolato è un dolce senza farina, contiene poco zucchero ed è priva di grassi aggiunti… lascio fare a voi i conti delle calorie, ma vi garantisco che la ricchezza del sapore di questo dessert sublime oltrepassa di gran lunga la sua ricchezza calorica.

La mousse al cioccolato è un classico della cucina tradizionale francese, spesso deformato per aggiungere un sapore troppo “cremoso” o troppo “zuccherato”, lo si trova spesso fatto con cioccolato bianco o cioccolato al latte, ma questa è la versione originale, come tramandatami da mia nonna parigina.