Insalata russa, la versione con il tonno

È un antipasto dalle origini antiche e famosissimo: si dice che l’insalata russa sia stata inventa da Lucien Olivier, uno chef francese di uno dei più famosi  ristoranti di Mosca.

INSALATA RUSSA, Insalata russa estiva di Molto Bene

La versione antica era decisamente più ricca di quella moderna, ma è anche vero che di base gli ingredienti di base sono le verdure e la maionese: può essere servita come antipasto o come secondo freddo ed è un vero classico delle feste di Natale, ma è perfetta da preparare anche il resto dell’anno.

Insalata russa di Anna Moroni

L’insalata russa, la conoscerete tutti, è un antipasto ricco di verdure, cremoso per via dell’aggiunta della maionese e adatto ad essere inserito in qualsiasi menù. Oggi vi propongo la versione di Anna Moroni. Nonostante abbia preparato svariate volte l’insalata russa in vita mia, non avevo ancora mai provato una ricetta simile. A differenza del solito contiene, infatti, della barbabietola e dei fagiolini, che non sono solita mettere. Se siete in cerca di novità, l’insalata russa di Anna Moroni è sicuramente da provare.

Insalata russa Anna Moroni

 

Menù di Natale 2015 con il Bimby (FOTO)

Realizzare un intero di menù di Natale per tante persone può non essere impresa facile per chi si ritrovi da solo in cucina. Fortunatamente, chi lo possieda, può contare sul Bimby. Ecco allora le ricette perfette per dare vita al menù di Natale 2015 con l’aiuto del robot da cucina più affidabile che esista.

Tavola di Natale

Insalata russa veloce di Benedetta Parodi

Tutti sappiamo come l’insalata russa rappresenti un antipasto diffusamente apprezzato appartenente alla cucina italiana. Mette tutti d’accordo e risulta adatta a qualsiasi occasione, formale e non. Non solo: oltre ad essere servita da sola può andare a costituire il ripieno dei tanto amati involtini di prosciutto, dei vol au vent o la farcia di bruschette e crostini. Quella che vi propongo oggi è la ricetta veloce di Benedetta Parodi, un nome, una garanzia in fatto di preparazioni che non richiedano troppo tempo ai fornelli.

Insalata russa veloce Benedetta Parodi

Insalata russa estiva di Molto Bene

Insalata russa estiva di Molto Bene

Avete presente l’insalata russa? Bene, oggi ve la proponiamo in una nuova veste, fresca ed estiva, con la ricetta di Molto Bene. Si tratta di un antipasto adatt0 a qualsiasi occasione, che può essere inserito in diversi tipi di menù e che si presta ad essere realizzato in poco tempo per stupire i propri ospiti. Semplice da realizzare risulta anche parecchio gustoso per via dell’aggiunta di ingredienti particolari come la senape ed il latte di soia, insomma, una ricetta da testare assolutamente.

Insalata russa con tonno, ricetta Bimby

insalata russa con tonno, ricetta Bimby

Piatto freddo per eccellenza, ideale da portare fuori ad un pic nic, l’insalata russa con tonno è una bontà a cui in pochi sanno resistere. Generalemente si tratta di uno di quei piatti che si acquistano già pronti al supermercato perchè preparare un’insalata russa fatta in casa richiede molto tempo e tanta bravura. Però l’insalata russa con il Bimby è una ricetta facilissima: vi basterà seguire con esattezza le indicazioni, e il Bimby farà tutto per voi. Il risultato è un piatto dal sapore delicato ma corposo che è anche molto bello da vedere. Potete metterlo in uno stampo a cupola per ottenere una specie di zuccotto, oppure in uno stampo a ciambella  al cui centro potete mettere qualche foglia di insalata fresca decorativa. Spazio alla fantasia!

Insalata russa con uova sode per Pasqua

Insalata russa con uova sode per Pasqua

In cerca di un antipasto da proporre in occasione del pranzo di Pasqua? Vi propongo l’insalata russa con uova sode. Niente di nuovo, direte, ma in questo caso l’insalata viene impreziosita dalle uova sode, che solitamente non vengono utilizzate nella versione classica di tale pietanza. L’insalata russa con uova sode diventa quindi l’antipasto ideale per aprire un pranzo festivo come quello che ci attende di quì a poco.

Insalata russa veloce di Benedetta Parodi

Insalata russa veloce Benedetta Parodi

La preparazione dellinsalata russa nella mia famiglia (e quando parlo di famiglia mi riferisco a quella allargata comprensiva di nonne, zie e cugine) è da sempre riservata a mia madre. Non c’è occasione speciale che tenga che non la veda alle prese con la maionese e le verdure da sminuzzare accuratamente. Io non ho tutta quella pazienza, e quando la devo preparare da me, lo ammetto, taglio corto con la maionese già pronta. Deve pensarla così anche Benedetta Parodi che ci propone la ricetta dell‘insalata russa veloce, consigliata per chi, come me, non ama troppo i lavori di precisione.

Ricette bimby, insalata russa

Oggi il nostro bimby ci aiuterà a realizzare un buonissimo antipasto- contorno. La nostra ricetta di oggi infatti andrà benissimo sia come un fresco e sfizioso antipasto che come un contorno per pesce o carne. Stiamo parlando dell’insalata russa che prepararemo utilizzando il nostro amato bimby. L’insalata che prepareremo si baserà sull’utilizzo esclusivo di verdure e sottaceti a esclusione della maionese che non può mancare. Non pensate quindi che sia un piatto leggero perchè dove c’è la maionese le calorie abbondano sempre! Potreste provare utilizzando la versione light macredo cambiarebbe davvero poco. Insomma fatevene una ragione! Tante calorie ma anche tanta bontà…

Ricette senza glutine, una variante dell’insalata russa

L’insalata russa è un piatto che molto spesso viene presentato sulla tavola durante la cena di Natale o per il pranzo. E’ una ricetta molto buona e non troppo complicata da preparare. Un piatto senza glutine di cui oggi prepareremo una variante.  La storia dell’insalata russa è un piccolo mistero: le origini infatti vengono attribuite a diversi cuochi. Tradizione vuole che sia stata preparata per la prima volta da un cuoco russo, Olivier ma per altri potrebbe essere stato un cuoco italiano alla corte dei Savoia a realizzare questo piatto. Con molta probabilità stiamo comunque parlando di una ricetta vecchia di 200 anni ma sempre molto attuale e raffinata. Se all’inizio tra gli ingredienti base c’era anche la carne, almeno in quella originale, con il passare del tempo le verdure bollite sono la base del piatto. Piselli, carote, patate, fagiolini e molto altro…Ognuno può scegliere in base ai suoi gusti le verdure da utilizzare. Una cosa però non può mancare: la maionaise.

Ricette di natale, l’insalata russa ai gamberetti

Oggi vi propongo un classico piatto di natale in versione rivisitata. Sono sicura che tutti conoscano l’insalata russa, un piatto che si consuma freddo, a base di verdure tagliate a piccoli e pezzi amalgamati alla maionese. Ecco, quella di oggi è arricchita con gamberetti. L’insalata russa ai gamberetti trovo sia più stuzzicante di quella classica e ben si abbina ad un menù a base di pesce, come quello della vigilia di natale. Si prepara a partire da una base di tonno, patate, piselli, giardiniera e maionese.

Gli ortaggi andranno lessati le patate in particolare andranno anche schiacciate ed amalgamate al tonno ed al resto degli ingredienti. Con l’impasto ottenuto si formerà una cupola la quale andrà ricoperta con gamberetti e decorata a piacere o con i piselli o con quello che suggerisce la nostra fantasia. Con l’insalata russa ai gamberetti possono essere farciti anche i vol au vent da servire come antipasto. Volendo, potete aggiungere all’impasto dei cetriolini sott’aceto, io non amandoli particolarmente non li ho utilizzati.

La pizza di scarole

pizza di scarole

La pizza di scarole, che avevo precedentemente citato parlando della pizza di bietole, come piatto di mezzo natalizio, è un rustico, tipico della cucina napoletana (praticamente un po’ alla volta vi sto proponendo tutti i classici!), preparato per l’appunto con le scarole, e con altri ingredienti, come i pinoli e l’uva passa, o le deliziose olive nere di Gaeta, e tutte queste bontà vengono racchiuse da un impasto di farina e patate a cui si aggiunge il lievito. Ottima, e soprattutto un altro piatto indimenticabile della cucina napoletana tipica e tradizionale che dà il meglio di sè durante le feste natalizie!

Solitamente la pizza di scarole viene consumata durante i pasti natalizi ma la storia racconta che questo rustico veniva preparato per il pranzo del 24 dicembre, proprio perchè è un pasto sbrigativo e veloce, non troppo pesante se mangiato proprio come piatto unico e serviva a riempirsi lo stomaco senza appensantirsi, nell’attesa del cenone e del successivo pranzo del giorno di Natale, e anche per mangiare qualcosa di veloce mentre si finivano i preparativi per la cena.

Indipendentemente dalle feste natalizie questo è un rustico da provare, perchè è davvero ottimo ed è uno di quei piatti da portare con sè anche nelle cene “in cui ognuno porta qualcosa” oppure da gustare anche come antipasto durante una cena in piedi.

Aspic di aragosta: un secondo regale ed importante


Gli aspic sono preparazioni variegate a base di carne, pesce o verdure con gelatina. Si preparano piacevolmente in primavera ed estate in quanto queste pietanze sono ottime da gustare fredde. Non è la prima volta che vi parliamo degli aspic, in passato vi abbiamo voluto deliziare con un vero e proprio corso di preparazione su questo piatto, oggi invece di vogliamo dare una ricetta per la realizzazione di un’ aspic davvero regale e suntuoso. Volete stupire i vostri ospiti con un’opera d’arte? Un piatto chic e che lascerà il segno? Prepariamo un aspic di aragosta allora!
Aspic di aragosta (ingredienti per quattro persone)
  • 500gr di polpa di aragosta, pulita e lessata (anche in scatola)
  • 150gr di salsa maionese pronta
  • 500gr di gelatina di brodo, molto limpida e collosa (ottenuta con il preparato in pacchetti)
  • 2 piccoli tartufi neri (facoltativi)
  • qualche pezzettino di peperone rosso
  • 3 cetriolini sott’aceto
  • 1 uovo sodo affettato a dischetti
Per guarnizione: