Ricette senza glutine, una variante dell’insalata russa

di Filomena 0



L’insalata russa è un piatto che molto spesso viene presentato sulla tavola durante la cena di Natale o per il pranzo. E’ una ricetta molto buona e non troppo complicata da preparare. Un piatto senza glutine di cui oggi prepareremo una variante.  La storia dell’insalata russa è un piccolo mistero: le origini infatti vengono attribuite a diversi cuochi. Tradizione vuole che sia stata preparata per la prima volta da un cuoco russo, Olivier ma per altri potrebbe essere stato un cuoco italiano alla corte dei Savoia a realizzare questo piatto. Con molta probabilità stiamo comunque parlando di una ricetta vecchia di 200 anni ma sempre molto attuale e raffinata. Se all’inizio tra gli ingredienti base c’era anche la carne, almeno in quella originale, con il passare del tempo le verdure bollite sono la base del piatto. Piselli, carote, patate, fagiolini e molto altro…Ognuno può scegliere in base ai suoi gusti le verdure da utilizzare. Una cosa però non può mancare: la maionaise.

insalata russa


Ingredienti

4 grandi patate | 300 gr. piselli | 250 gr. carote | 150 gr. sottaceti a scelta | 450 gr. maionese

Preparazione

  Tagliamo a cubetti patate e carote cercando di dare alle verdure la stessa dimensione. In pentole separate facciamo lessare tutte le verdure. Una volta pronte attendiamo che si raffreddino.

  In una ciotola abbastanza capiente uniamo le verdure facendo attenzione che siano ben salate. Aggiungiamo poi i sottaceti e la maionese. Mescoliamo il tutto per bene e lasciamo riposare in frigo.

La ricetta è molto semplice da realizzare. Può essere un buon antipasto ma anche un ottimo contorno. In qualisasi occasione vogliate usarla farete sempre una gran bella figura. Con poco sforzo avrete preparato un buonissimo piatto. Nella variante che abbiamo scelto noi oggi utilizzeremo le patate, le carote, i piselli e una serie di sottaceti. E poi tanta tanta maionese…Potrete servirla come preferite: fare magari una grande cupola e decorare con fettine di pomodoro e di uovo sodo. Oppure semplicemente in un piatto da portata mettendo magari intorno delle foglie di verdura fresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>