Colomba Pasquale alla crema chantilly

Pasqua si avvicina e se volete qualche idea facile e veloce per arricchire la festa, vi suggeriamo la colomba pasquale alla crema chantilly. Si tratta di una ricetta semplicissima che utilizza la delicata crema chantilly per arricchire una semplice colomba pasquale. In questo modo una comune colomba di Pasqua diventa un dolce di tutto rispetto, da decorare e poi gustare in compagnia.

coloba pasquale crema chantilly

Bignè ripieni di chantilly e fragole per la Festa della Mamma

Pronti per i festeggiamenti? La Festa della mamma è ormai vicina. Che ne dite di viziare la vostra con i bignè ripieni di chantilly e fragole? I bignè ripieni rappresentano uno dei tanti dessert passpartout, capaci di risultare all’altezza di qualsiasi ricorrenza. In questo caso ho deciso di arricchire un classico della pasticceria con un tocco di colore, e di gusto, ovviamente, unendo alla farcia anche un cucchiaio di salsa di fragole, che fa la differenza. A volte basta così poco…Bignè ripieni chantilly fragole Festa Mamma

Colomba farcita con crema e fragole

E’ inutile negarlo, nel periodo di Pasqua faremo il pieno di dolci e allora fatevi conquistare dalla colomba farcita con crema e fragole, una ricetta facilissima per servire un dolce molto scenografico, squisito, facilissimo da preparare e molto goloso. Mettiamo insieme tre elementi: una colomba già pronta, una crema chantilly e fragole fresche, ma potrebbero essere frutti rossi o frutti di bosco. Avete visualizzato questa bontà? Per prepararla servono solo 20 minuti e un pizzico di manualità!

colomba farcita

Tiramisù alle fragole, ricetta senza mascarpone

tiramisù alle fragole

Un dolce fresco è quello che ci vuole quando le giornate si riscaldano e il tiramisù alle fragole senza mascarpone e senza uova crude, è il dolce perfetto perchè ha un gusto leggero, è coloratissimo ed è un piacere sia per gli occhi che per il gusto. Il mascarpone è sostituito da una sorta di crema chantilly perchè è fatta mescolando una crema bianca con la panna. Il gusto è molto delicato e non ci sono le uova crude, quindi questo dolce andrà benissimo anche per i bambini o per chi teme di mangiare le uova non pastorizzate. E adesso che sono di stagione, sbizzarritevi con la preparazione di questo buonissimo dolce freddo alle fragole.

Torta battesimo bimbo pasta di zucchero

Torta battesimo bimbo pasta di zucchero

Chi abbia la passione per il cake design non si lascerà sfuggire occasione alcuna per mettersi alla prova nella preparazione di dolci decorati per ogni ricorrenza. Oggi vi propongo la torta battesimo in pasta di zucchero per bimbo. Si tratta di una torta semplicissima, sia per quanto riguarda l’aspetto che la realizzazione, ma la trovo di una dolcezza e di una finezza alle quali è davvero difficile resistere. Uno di quei dolci, insomma, che non possono non far felici i destinatari, nel caso in cui la torta sia stata commissionata.

Torta di pasta sfoglia dolce con crema chantilly

Torta pasta sfoglia dolce crema chantilly

E quando la voglia di dolce chiama sarà bene risponderle, ed in fretta anche. In balia di un attacco di golosità acuta mi sono lasciata tentare della torta di pasta sfoglia dolce con crema chantilly, la cui preparazione, a dire la verità, è andata via via esplicandosi in base alla creatività del momento. Avevo in casa della pasta sfoglia da utilizzare ed in testa un dolce da fare, ma non volevo preparare la solita millefoglie, che alla fine, in un modo o nell’altro è venuta fuori lo stesso. Così, dopo avere tagliato la pasta in quadrati della stessa dimensione li ho cotti in bianco, dopo averli bucherellati.

Charlotte di fragole

Charlotte fragole

Conoscete tutti la charlotte, vero? Il tipico dolce solitamente a forma di cupola caratterizzato dall’esterno di biscotti savoiardi o pan di spagna e ripieno di ogni ben di Dio? Bene perchè oggi vorrei proporvene una variante adatta al periodo: la charlotte di fragole, e quando dico fragole intendo che le troverete sia all’esterno che all’interno del dolce. Andranno infatti posizionate a fettine lungo tutta la superficie dello stampo a creare uno strato ben omogeneo e senza buchi.

Mimosa cupcake per la Festa della Donna

mimosa cupcake festa donna

Siete alla ricerca di qualcosa che possa stupire una lei per la giornata dedicata alle donne? I mimosa cupcake potrebbero essere quello che fa per voi. Si tratta di mini dolcetti, in tutto simili alla tradizionale torta mimosa, ma preparati singolarmente in modo che si possano presentare in deliziosi pirottini monoporzione. La madrina di questa ricetta è Valentina Gigli, la chef pasticcera di Alice Tv che ha pensato ad una alternativa dolcissima per il classico dolce della Festa della Donna. Se avete pensato di preparare una cenetta un po’ speciale per l’8 marzo, con un po’ di impegno e i mimosa cupcake potrete stupire i vostri ospiti.

Torta Kinder Bueno, per riciclare i dolci della Befana

torta kinder bueno riciclare dolci befana

Sono ormai anni che non ricevo una calza per la Befana, quest’anno poi non l’ho nemmeno regalata al mio fidanzato goloso e non avendo bambini questa festa per me è come se fosse in stand-by. Ricordo però perfettamente le calze giganti o le tante calze che ricevevo da bambina e la dispensa piena di troppi dolcetti da smaltire! Vi propongo allora oggi una ricetta golosa, la Torta Kinder Bueno, precisandovi che la decorazione finale potrete completarla anche con i classici Kinder o con i Kinder Cereali, per smaltire ancora più in fretta tutta quella cioccolata!

Luca Montersino, il pasticcere salutista, e la sua crema chantilly

Luca Montersino pasticcere salutista crema chantilly

Spesso abbiamo parlato quì su Ginger di Luca Montersino, un grande della pasticceria dei nostri giorni, ma lo abbiamo fatto attraverso le sue ricette, sublimi e deliziose. Oggi, prima di passare alla ricetta della crema chantilly, sua peraltro, vorrei scoprire insieme a voi qualcosa di più sul fondatore di Golosi di Salute, la sua pasticceria salutistica. Golosi di salute si basa sulla convinzione che la pasticceria, oltre che golosa possa al contempo essere attenta alle esigenze alimentari di tutti, di chi soffre di intolleranza al glutine, per esempio, o al latte ed i suoi derivati, o ancora ai lieviti.

Come fare la schiacciata fiorentina: la ricetta del pasticcere

Ammetto che fino a qualche settimana fa non sapevo cosa fosse: anzi, dopo averla sentita nominare avevo subito pensato ad un lievitato salato, una semplice focaccia  insomma. Invece no: la schiacciata fiorentina è un dolce tipico carnevalesco toscano, precisamente di Firenze. Si tratta di una specie di torta anticamente preparata con lo strutto tanto che veniva chiamata focaccia unta, che via via negli anni è stato sostitutito dall’olio, molto più facile da reperire dato che in casa è difficile che manchi. Molti sono soliti farcire la schiacciata fiorentina, tagliandola in due dopo averla cotta con della panna montata o della crema chantilly. In entrambi i casi a me alletta parecchio anche se fin’ora l’ho assaggiata semplicemente al naturale. Devo anche dire che si tratta di un dolce carnevalesco un pò anomalo, dato il fatto che non sia fritto e proprio per la somiglianza della ricetta della schiacciata fiorentina ad una torta, può essere consumato durante tutto l’anno.

Cestini di crema chantilly

Questi piccoli dolci possono essere una deliziosa sorpresa per San Valentino, ma anche una simpatica e ghiotta merenda da proporre ai bambini il pomeriggio, sia ora d’inverno ma anche con la bella stagione, sostituendo di volta in volta uno degli ingredienti, ovvero la frutta, con ciò che ogni stagione propone.

Nella ricetta proposta vengono utilizzate le pesche sciroppate, che io trovo da sempre ottime, anche da magiare con i waffel o con i pancakes, ma devo confessarvi che potrei tranquillamente finire una confezione intera e farmi venire in mente almeno mille modi per utilizzare quel succulento sughetto dolce! Chiaramente in estate saranno perfette anche le pesche fresche, ma di volta in volta potete utilizzare tanta frutta diversa. Ananas o frutta mista sciroppata, fragole e frutti di bosco, ciliegie, e visto che siamo ancora in inverno questi cestini farciti con la crema chantilly saranno ottimi anche un letto di pere.

Se preparate questi dolci per dei bambini vi consiglio di usare la frutta fresca, se magari avete difficoltà a farla mangiare ai piccoli dopo i pasti o nel pomeriggio, come spuntino, questo può essere un ottimo modo: insieme alla cialda e alla crema mangeranno anche la frutta e magari chiederanno anche il bis! Se invece volete utilizzare la ricetta per San Valentino credo che le pesche sciroppate siano perfette, morbide e dolcissime, pronte a soddisfare i due palati, degli innamorati, che avranno gustato prima del dolce, qualcosa di piccante e afrodisiaco.

La Torta di More e Lamponi di Agatha Christie

mirtilli

TEMPO: 15 minuti + la cottura | COSTO: medio-alto | DIFFICOLTA’: bassa | VEGETARIANA: si | PICCANTE: no | GLUTINE: si | BAMBINI: si

Continuando a parlare di romanzi gialli vi confesso che uno dei miei libri preferiti, in questo genere, é una serie di racconti della grande Agatha Christie. Il libro si intitola “Tre topolini ciechi e altre storie” é un’antologia di 9 racconti da cui é stata tratto l’adattamento teatrale “trappola per topi”. Tre topolini ciechi é una filastrocca per bambini piuttosto macabra che il protagonista, uno psicopatico, adora canticchiare e che si riallaccia alla sua condizione di orfano. Comunque parlando di riferimenti culinari: Poirot stava cenando con il suo amico Hanry Bonnington a Chelsea dove una cameriere, Molly, si vantava di ricordare sempre quello che piaceva ai suoi clienti….”forse voi riderete di me, Molly arrossì, ma quando hai un cliente da 10 anni si impara a sapere quello che gli piace e quello che non gli piace. Ha sempre detestato sia il rognone che le more ed invece quella sera ha ordinato pasticcio di rognone e torta di more! era come se non notasse nemmeno quello che ordinava!”

Torta di More e Lamponi

Ingredienti per uno stampo da 22cm

La frutta in coppa? con la crema Chantilly naturalmente

fragole in coppa

TEMPO: 15 minuti | COSTO: medio – basso | DIFFICOLTA’: bassa | PICCANTE: no | GLUTINE: no | BAMBINI : si

Siamo in Estate e sempre alla ricerca di nuovi dessert da proporre ai nostri ospiti, ai nostri figli e perché no anche a noi stessi. Il dolce rappresenta per molti di noi il momento più gratificante della giornata, é come una specie di premio che ci concediamo per essere riusciti anche stavolta a fare tutto quanto. Una ricompensa golosa per i nostri bambini se sono stati bravi ed una coccola speciale per i nostri ospiti che sono stati così gentili dall’aver partecipato alla nostra festa. Ed allora eccovi una piccola idea per un dessert semplice, ultra-rapido e buonissimo! potete prepararlo con delle fragole, oppure se preferite con delle more o ancora con i lamponi, dipende dai gusti dei vostri commensali. Poi per la parte croccante della superficie io ho fatto semplicemente caramellare dei corn flakes con dello zucchero muscovado, voi potete naturalmente variarla a vostro piacimento.