Brownies facili con 5 ingredienti (VIDEO)

Tra i dolci americani più golosi che ci siano possiamo di certo annoverare i brownies. Si tratta di dolcetti di facile esecuzione che in questa video ricetta diventano ancora più semplici grazie al fatto di essere realizzati con soli 5 ingredienti. I brownies al cacao sono capaci di allietare il palato come pochi. Ovviamente non sono adatti a chi segua una dieta dimagrante, ma possono rappresentare uno sfizio da concedersi una tantum.

Blondies di Benedetta Parodi

I blondies, dubito non li conosciate già, altro non sono che la versione “bianca” dei brownies, i famosissimi dolcetti americani al cioccolato. Oggi ve li proprongo con la ricetta di Benedetta Parodi, semplice e con la quale andare sul sicuro. Sono, come i loro cugini, molto ricchi, in questo caso di burro che va a sostituire il cioccolato utilizzato solitamente. Così come i primi, anche questi possono essere arricchiti con qualsiasi tipo di ingrediente.

Blondies di Benedetta Parodi

Brownies al limone

Nonostante la mia passione sfrenata per quelli al cioccolato, ho voluto provare i brownies al limone i quali, con mia grande sorpresa, devo ammettere, mi sono piaciuti tantissimo. Si tratta di dolcetti di origine americana di grande successo data la loro estrema golosità: sfido chiunque a dirmi di non andarne matto.

Brownies al limone

Mud cake al cioccolato bianco

La mud cake al cioccolato bianco, che ho recentemente realizzato seguendo la ricetta di Renato Ardovino, è un dolce di origine americana in origine a base di cioccolato fondente che ho voluto provare nella sua versione bianca, altrettanto golosa e perfetta per gli amanti di tale tipologia di cioccolato. La mud Cake al cioccolato bianco è un dolce che risulta umido per sua natura: ecco perchè è già ottima da sola non necessitando di farce. Originaria della zona del Mississipi, è un dessert molto, fin troppo, ricco che va apprezzato a piccole dosi, almeno secondo i miei gusti.

 

Mud cake cioccolato bianco

Cheesecake al cioccolato senza panna

Pronti per un pieno di golosità? Allora preparatevi perchè sto per proporvi un peccato di gola non indifferente, il cheesecake al cioccolato senza panna con la ricetta facile per fare un’ottima figura con il minimo sforzo. Eccoci di fronte alla variante nera, ovvero al cioccolato, di uno dei dolci americani più amati e riprodotti in Italia. Dolce al cucchiaio che si rivela essere particolarmente gradito al palato per la sua fresca scioglievolezza, è il dessert perfetto per concludere al meglio pranzi e cene, festivi e non.

Cheesecake cioccolato senza panna

Marble chiffon cake di Detto Fatto

La chiffon cake è un dolce appartenente alla tradizione americana caratterizzato da una consistenza morbida e scioglievole che conquista il palato. Oggi vi propongo la variante marmorizzata, ovvero la marble chiffon cake di Detto Fatto. Una torta ottenuta grazie all’incontro di un mix di golosi strati di impasto al cacao ed alla mandorla. Riuscite ad immaginare qualcosa di più goloso?

Marble chiffon cake Detto Fatto

Cheesecake al forno, ricetta con ricotta

Il cheesecake al forno (con la ricotta) rappresenta probabilmente la torta americana più famosa. La versione che vi propongo oggi, e che porta la firma di Gordon Ramsey, è però una variante sul tema. Non prevede infatti la classica base di biscotti secchi misti a burro ed è ricca di ricotta e di lamponi freschi. A dire la verità l’ho molto apprezzata, forse più di quella classica. Uno dei suoi punti a favore sta sicuramente nella velocità di esecuzione, che non prevedendo due distinte fasi, diventa ancora più semplice.

Cheesecake forno ricetta ricotta

Cos’è un cronut, quante calorie e come si fa

Partiamo dall’inizio. Un cronut è un dolcetto a metà tra il croissant e i donuts. Forma a ciambellina con il buco, ripieno alla crema e glassa di copertura o zucchero aromatizzato. A questo punto vi chiederete cosa c’è di speciale. Apparentemente niente, se non fosse che il cronut è praticamente diventato una mania a New York dove la bakery di Dominique Ansel, inventore della segretissima ricetta, è assalita ogni mattina da file interminabili di avventori che sono disposti a subire una lunga coda al freddo prima di arrivare al bancone e addentare questa delizia.

cronut

Cosa serve per fare i cupcake?

Cosa serve per fare i cupcake? Chi non si sia mai ancora cimentato se lo chiederà sicuramente. C’è chi, a dire la verità, non sapendo bene cosa stia alla base della preparazione di queste piccole delizie di origine americana non si sia ancora buttato pensando che si tratti di un’impresa ardua. Io non posso che incoraggiarvi a provare, invece, non solo per il sapore finale ma sopratttutto per la soddisfazione che proverete ai primi complimenti ricevuti. Per preparare i cupcake non serve poi molto. Pochi ingredienti che stanno alla base di un impasto semplice  ma goloso, della glassa a base di formaggio o di burro, dei coloranti alimentari e determinati utensili.

Cosa serve per fare i cupcake?

Whoopie pie, ricetta originale al cioccolato

whoopie pies

Sono i dolcetti made in Usa più famosi del momento. Si chiamano whoopie pie e somigliano molto ai macarons francesi, almeno per quanto riguarda la forma e il ripieno. In giro nel web troverete tante alternative, ma noi oggi vi suggeriamo la ricetta originale dei whoopies al cioccolato, che è anche quella più diffusa. La caratteristica più speciale dei whoopie pie è che sono molto morbidi, e certamente più morbidi dei macarons perchè l’impasto non è una meringa, ma una specie di tortina soffice ripiena di creme delle più diverse caratteristiche. Può trattarsi di crema di burro, crema alla vaniglia: c’è soltanto l’imbarazzo della scelta.

Le migliori ricette americane: i muffin

migliori ricette americane muffin

Se rientrate nella categoria di chi di fronte ad un muffin non riesca a resistere dall’addentarlo immediatamente, siete nel posto giusto. Questa è una sorta di raccolta delle migliori ricette americane dei muffin, piccole delizie in miniatura golose come poche e versatili all’inverosimile. Ottimi a colazione, se serviti al naturale, possono essere impreziositi da glasse e ripieni vari diventando così perfetti sia per merenda che come dessert di fine pasto. Basta davvero poco, scoprite con noi le migliori ricette provate finora.

Cobbler alle pesche, dolce americano

Cobbler pesche dolce americano

 

Il cobbler, per chi non lo sapesse, è un genere di dolce americano simile al crumble, costituito da pasta frolla e frutta. Può presentarsi indistintamente con la frutta sopra o sotto la pasta frolla e la frutta utilizzata può variare in base ai gusti. In questo caso le pesche. Questa versione prevede quindi una base di frutta a pezzi ed una copertura di gustoso biscotto sopra. Le pesche, a loro volta vengono preventivamente messe a macerare con lo zucchero di canna, il succo di limone, un po’ di amido di mais, e l’estratto di vaniglia, e vanno fatte poi cuocere con poco burro per circa 15 minuti. Operazione questa che assicura che il ripieno perda molta della sua acqua ed non rilasci troppi liquidi.

Muffins che passione! Con farcitura di marmellata e melone al vin santo

Fino a qualche anno fa Mister Muffin era per me Mister Sconosciuto. Per i miei figli preparavo una colazione tradizionale, a dire il vero sulla tavola del mattino compariva una marea di cose.

Mio marito mangiava del formaggio (altrimenti a metà mattina gli calavano gli zuccheri o quelle cose lì) oltre al caffè, latte e marmellata, mia figlia latte e nesquik ( cioccolato siempre) oltre a pane e marmellata, mio figlio latte e Orzoro e quintalate di Bucaneve (le mangia ancora adesso ma dice che il sapore non è più lo stesso) ed io povera tapina caffellatte e fette biscottate.

Pensando alle nostre origine c’era stato un notevole cambiamento infatti dalle mie parti (sono pugliese) le merendine dei bambini erano le friselle con il pomodoro strofinato sopra, sale, origano e olio). Invece a casa di mio marito, romagnolo, credo che ci fosse il the con i biscotti ma ho visto mia cognata mangiare a colazione la piadina col prosciutto…..

Ho cominciato a conoscere e apprezzare i muffins durante le mie scorribande su Internet e se si tiene conto che ho il computer da quattro e la connessione da circa due anni, con tutto quello che mi fa soffrire, il conto è presto fatto.

Royal Banana Bread del Château Frontenac a Québéc, Canada

Nell’estate del 1908 il Principe di Galles fece una storica visita alla città di Québec e fu ospitato allo Château Frontenac, probabilmente ancora oggi il più bell’albergo in Canada. Abbiamo già parlato di questa splendida città canadese, di insuperabile bellezza. Comunque, una volta sistemato, Sua Altezza Reale espresse il desiderio di avere una generosa porzione di dolce alla banana come spuntino serale, il che fu fatto con la massima diligenza.
Il giorno dopo l’Aide de Camp di Sua Altezza Reale ando’ ad incontrare personalmente il direttore generale, Tetlor McMahon, al fine di fargli sapere quanto il Principe di Galles aveva apprezzato il suo dolce alla banana.
Da quel giorno, il Royal Banana Bread dello Château Frontenac continua a fare furore coi suoi clienti.
Eccovi la ricetta originale: