Blondies di Benedetta Parodi

di Ishtar 0



I blondies, dubito non li conosciate già, altro non sono che la versione “bianca” dei brownies, i famosissimi dolcetti americani al cioccolato. Oggi ve li proprongo con la ricetta di Benedetta Parodi, semplice e con la quale andare sul sicuro. Sono, come i loro cugini, molto ricchi, in questo caso di burro che va a sostituire il cioccolato utilizzato solitamente. Così come i primi, anche questi possono essere arricchiti con qualsiasi tipo di ingrediente.

Blondies di Benedetta Parodi


Ingredienti

80 ml di olio di semi | 150 gr di burro | 2 uova | 300 g di zucchero di canna | 300 g di farina | 1 bustina di vanillina | 1 bustina di lievito | sale | 100 g di noci | 75 g di cioccolato bianco

Preparazione

  Mescolare in una ciotola l’olio insieme al burro fuso ed alle uova. Unire lo zucchero di canna, la farina, con il lievito, la vanillina e il sale. Incorporare anche le noci tritate grossolanamente ed il cioccolato bianco.

  Trasferire l’impasto ottenuto in una teglia quadrata o rettangolare imburrata ed infarinata. Fare cuocere a 180 gradi per 30 minuti in forno già caldo quindi tirare fuori e fare raffreddare.

  Tagliare il tutto a quadrotti e spolverizzarli con dello zucchero a velo.

Sbizzarritevi dunque con la frutta secca o con quella fresca (fragole, lamponi, mirtilli, rappresentano un esempio) e date spazio alla vostra creatività. I blondies di Benedetta Parodi rappresentano una sorta di versione base da personalizzare secondo i gusti, anche se ammetto di preferirli come da ricetta originale. Arricchiteli a piacere anche con delle scaglie di cioccolato ed avrete raggiunto il non plus ultra. Sullo stesso genere vi consiglio di provare anche i brownies leggeri al cioccolato, perfetti per chi sia a dieta, i brownies alle mandorle e quelli con fragole e panna montata: non avete che l’imbarazzo della scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>