World Television Day, le abitudini degli italiani fra cibo e tv

Ebbene sì: si festeggia anche il World Television Day, la Giornata dedicata alla televisione che cade proprio oggi, 21 novembre. 

Non conosce flessioni la tendenza degli italiani a guardare la televisione, fra partite, film, serie tv e talent, sbocconcellando o cenando: guardare la televisione in compagnia diventa il momento ideale per trascorrere del tempo insieme senza rinunciare a qualche specialità gastronomica. 

Fertilità della coppia, il merluzzo è l’alimento amico per eccellenza

La fertilità della coppia passa anche attraverso l’alimentazione e sembra che il pesce sia particolarmente adatto per poter aumentare le possibilità di concepimento da parte della coppia visto che favorisce l’attività sessuale.

merluzzo alla bretone , Filetti merluzzoa senape, filetti di merluzzo

Lo rivela uno studio della Harvard TH Chan School che è stato condotto su un campione di mille persone: i dati sono chiari e confermano che le coppie che mangiano pesce più di due volte alla settimana hanno un’attività sessuale più intensa, il che favorisce anche le loro possibilità di concepimento.

Pranzo sotto l’ombrellone, arriva il galateo

 Una giornata tutta da trascorrere al mare senza nemmeno avere il pensiero di doversi spostare per pranzo: questo è quanto vogliono gli italiani che puntano al relax e che scelgono di consumare il pranzo o uno snack sotto l’ombrellone. Attenzione però al pranzo in spiaggia che richiede un proprio galateo da seguire in ogni occasione. 

spiaggia, menù spiaggia idee pic-nic mare

Insomma meglio evitate piatti e pietanze che potrebbero infastidire i vicini scatenando l’ilarità generale.

Arriva allora il galateo da spiaggia per poter imparare a godere il pranzo sotto l’ombrellone, ma nella totale educazione e nel rispetto altrui. 

Sex&The City festeggia 20 anni, i food trend della serie

Sono già passati 20 anni dalla prima stagione di Sex&The City, la serie tv che oltre a rivoluzionare il modo di parlare di sesso in tv, ha anche offerto una nuova visione di New York e ha indubbiamente influenzato in qualche modo anche il trend food. Tanto che foodora, in occasione del ventennale del telefilm, ha proposto una serie di luoghi dove sia possibile poter assaggiare le prelibatezze preferite dalle quattro protagoniste della serie tutta al femminile, Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte.

food trend

Impossibile non aver provato almeno una volta il cocktail per eccellenza della serie, il Cosmopolitan, quanto meno per cercare di emulare la protagonista Carrie.

Fame, come mangiare prima con il cervello e poi con la pancia

Si chiama Il cervello affamato ed è il best seller di Stephan Guyenet, scienziato e celebre blogger americano che in pratica sostiene che si mangia prima con il cervello e solo dopo con la pancia. Questo è anche il trucco per poter gestire al meglio l’alimentazione quotidiana e soprattutto la linea imparando pertanto a gestire i meccanismi che regolano la fame.

dieta dukan informazione ricetta millefoglie verdure grigliate pesto

Quello di Guyenet non è un libro di dieta, ma un libro “essenziale per capire perché si mangia troppo” scrive il New York Times.

Caffè, il più caro è in Norvegia

Caro caffè, ma quanto mi costi? Verrebbe da chiedersi questo commentando i dati dei prezzi dei caffè a livello mondiale. Il prezzo più per il caffè si paga in Norvegia dove una tazzina costa ben 4,5 euro aggiudicandosi il triste primato di caffè più caro al mondo.

caffè, caffè, semifreddo, caffè

A Lisbona una tazzina di caffè costa mediamente 0,90 euro, addirittura meno che in Italia dove il prezzo medio è di circa 1,03 euro. Questi i dati raccolti  e diffusi in occasione di Tirreno C.T. e Balnearia, saloni dedicati all’ospitalità e al food&wine che si svolge fino a oggi a Marina di Carrara in provincia di Massa Carrara.

Tavola, la svolta salutista degli italiani

È svolta salutista per gli italiani a tavola: sono circa 9,7 i milioni di italiani che si portano sul luogo di lavoro o di studio i piatti preparati in casa. Non si tratta solo di risparmio, ma anche di una scelta consapevole dei cibi che si intendono consumare.

pranzo, frutta, verdura, Dieta colon irritabile cosa mangiare

L’analisi di Coldiretti/Ixe’ conferma il ritorno della “gavetta” o della “schiscetta” rigorosamente all’insegna del benessere a tavola per consentire di mantenere un corretto stile alimentare anche fuori casa. Una tendenza che si consolida nei luoghi di lavoro dove vengono allestiti spesso spazi per poter riscaldare il pasto condividendolo con i colleghi. 

Strudel salato con il baccalà

Se pensiamo allo strudel pensiamo immediatamente al tipico dolce austriaco a base di mele e uvetta, ma oggi proponiamo una ricetta salata: lo strudel con il baccalà è una ricetta facile da preparare, ottima per cena anche quando avete poco tempo a disposizione per cucinare.

baccalà, baccalà, strudel di baccalà

Per prepararlo vi occorre un rotolo di pasta sfoglia pronta e il merluzzo a filetti: è anche un’ottima idea per far mangiare ai bambini il pesce che potrebbero generalmente non amare.

Wagyu, la carne Giapponese per eccellenza

Si chiama Wagyu ed è la carne giapponese per eccellenza, quella così pregiata da doversi sciogliere in bocca senza l’aiuto di un coltello. La carne Wagyu è il meglio delle carni bovine giapponesi di cui la Kobe è la più pregiata: viene importata in Europa perché priva di osso e si presta a moltissime preparazioni, illustrate nel corso di un seminario condotto a Roma che fa parte di un ampio progetto che coinvolge 20 noti chef italiani, che saranno chiamati a preparare un piatto con la carne Wagyu, ma rivisitato all’italiana.

carne Wagyu, cucina giapponese

Spazio quando a ricette di vario genere ma non per tutte le tasche anche perché la Wagyu presenta un costo molto alto, pari a circa 150 euro al chilogrammo. 

Come fare i pancake dei personaggi di Inside out (VIDEO)

E’ il fim di animazione del momento e, se anche a voi è piaciuto, sono sicura gradirete scoprire come preparare in casa i pancake dei personaggi protagonisti di Inside Out. Certo, il procedimento è piuttosto lungo, richiede molta pazienza e precisione, ma credo che, chi abbia la passione per la pasticceria e per la decorazione dei dolci non si farà di certo scoraggiare.

I 10 migliori film sul cibo (VIDEO)

Cinema e cucina, due arti che spesso costituiscono un binomio inscindibile. C’è una grande fetta di cinema in cui il cibo la fa da padrone. Di seguito alcune delle pellicole che lo hanno celebrato in tutte le sue sfumature, che ce lo hanno fatto amare, che lo hanno reso a volte protagonista assoluto, altre lo sfondo ideale delle vicende più o meno movimentate dei protagonisti. Ecco i 10 migliori film sul cibo.

La cucina come arte

Sono sempre stata convinta del fatto che la cucina sia una vera e propria forma d’arte. Il procedimento, e molto spesso anche i risultati, possono essere paragonati senza alcun dubbio alla produzione di quadri, fotografie, canzoni, libri e film, un’arte vera e propria, a tutto tondo. E’ chiaro che non è così per tutti e non possiamo generalizzare, soprattutto quando si parla d’arte non va riconosciuta sempre e per forza a tutti la bravura d’autore. La creatività che mettiamo quando cuciniamo non è uguale in ogni momento, per ogni pietanza e chiaramente varia anche da persona a persona, ma proviamo a seguire i procedimenti base, e non potrete far altro che darmi ragione.

Gli eclairs al cioccolato, per stupire la vostra metà

Buona domenica a tutti e soprattutto buon San Valentino! Per chi non li conoscesse ancora spiego subito che cosa sono : gli eclairs sono dei pasticcini dalla forma allungata (ma ovviamente ognuno li prepara secondo i propri gusti) fatti di pasta choux, la pasta base dei bignè per intenderci. Dopo aver cotto la pasta, si divide in due ogni singolo pasticcino e si farcisce con una crema a piacere (solitamente le classiche pasticcera, al cioccolato o al caffè) e si completa il tutto ricoprendo l’eclair con un glassa che si abbini al ripieno. Personalmente mi sono innamorata di questi dolcetti scoprendoli per la prima volta guardando il film “Semplicemente irresistibile”, quì facevano la loro comparsa gli eclairs al caramello, pura goduria. Io come primo tentativo ho scelto di preparare quelli classici al cioccolato. Quindi ho provato questa crema al cioccolato e la glassa lucida sempre al cioccolato per ricoprirli. Piccola curiosità: sapete che il termine eclair significa lampo? Probabilmente questi dolcetti appartenenti alla pasticceria francese devono il loro nome al fatto che vengano fatti fuori in un batter d’occhio. Se non avete ancora scelto cosa donare oggi alla vostra metà, vi consiglio assolutamente gli eclairs, sono di facilissima esecuzione nonostante l’aspetto. Provare per credere!