Halloween party: sfizi salati

di Claudia 1

Abbiamo già trattato Halloween, scoperto le origini e le tradizioni antiche legate a questa festa e poi ci siamo soffermati sulla preparazione dei dolci e delle decorazioni per preparare un buffet con i fiocchi. Per rendere la festa perfetta però, che sia per dei bambini, degli adolescenti o degli adulti non importa, bisogna arricchire il buffet anche con qualcosa di salato, che andrà poi decorato con macabre invenzioni e con simbologie fantastiche proprio come le torte e i pasticcini. Ma prima facciamo un salto negli Stati Uniti.

In America la festa è arrivata attraverso l’immigrazione europea e inizialmente era legata ai culti religiosi delle singole comunità. A mano a mano che passava il tempo però la festa prese brutte connotazioni, il 31 ottobre divenne la notte dell’anarchia e il vandalismo aumentò a dismisura, motivo per cui la fu annullata. Tornò in voga durante la Seconda Guerra Mondiale per poi divenire, dopo il conflitto, la tipica notte magicamente orrenda che tutti noi conosciamo. Halloween è davvero una festa adorata dai bambini, che ha preso piede proprio perchè le aziende hanno puntato su di loro dedicando alla festività tutta una serie di dolci, gadget e costumi.

E’ usanza di Halloween intagliare delle zucche dando loro l’aspetto di volti minacciosi e poi porvi una candela all’interno. Questa usanza deriva dalle numerose credenze che raccontano che durante la notte del 31 ottobre i morti sono liberi di vagare sulla terra e alcuni di loro cercano di rapire e portare i vivi nel loro Regno. Le zucche servono per ingannarli e questa usanza non è solo statunitense, esistono testimonianze che anche in alcune regioni italiane (Piemonte, Sardegna, Emilia Romangna, Campania, Liguria), alla vigilia di Ognissanti c’era l’usanza di illuminare fantocci e teste di rapa vuote, per questo stesso motivo. Ma un’altra storia che  ha dato vita  al’usanza di intagliare le zucche è quella di Jack. Il cattivo ragazzo era autore di numerosi scherzi, spesso eccessivi, e si beffava niente di meno che del Diavolo. Una volta morto ha iniziato a vagare con una lanterna a forma di testa di zuccaA voi è mai capitato di vedere Jack o’ Lantern?!

Tornando a noi, anche le idee per preparare torte rustiche e stuzzichini sono molteplici e non ci sono particolari ricette che vi consiglierò, qui su Ginger&Tomato troverete tutto quello che vi serve e le immagini  dell’articolo vi serviranno per trovare degli spunti creativi per le “rappresentazioni da paura”!

Intanto separate il buffet dolce da quello salato. Oltre a procuravi tovaglia, piatti e bicchieri a tema sarebbe carino trovare anche delle ciotole simpatiche e degli oggetti da appoggiare sulla tavola, o per servirsi, che seguano il tema della festa. Di sicuro troverete mille idee in giro e molti accessori, non esagerate, e se poi la festa riesce potrete arricchire l’allestimento di anno in anno!

Arriviamo al dunque. Preparate torte salate, sopra le quali potrete sistemare decorazioni di formaggio o di zucca, a forma di pipistrelli, zucche, teschi o streghe. Sulle preparazioni con la pasta sfoglia o frolla intagliate le figure direttamente sulla pasta, come si vede anche nelle foto. Provate a inventare forme e figure, proprio come potete vedere nella gallery: fagottini imbottiti che sembrano mummie o piccoli panini farciti a forma di strega. Se avete molti invitati e pensate che gli stuzzichini possano non soddisfare tutti (anche se un paio di torte salate, fagottini imbottiti e dolci a volontà dovrebbero bastare!), preparate anche un risotto alla zucca, sopra il quale magari potrete sistemare un ragno di gomma, lavato e pulito, o potrete addirittura procurarvi una grande zucca, intagliarla e poi tagliala a metà, e portare il riso all’interno di essa: per servirsi gli ospiti dovranno alzare la parte superiore del cranio del vostro Jack o’ Lantern!

[Photo Credits: Pillsbury]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>