Cotolette in carpione alla piemontese

 Oggi, spazio a una ricetta tradizionale delle Langhe inventata intorno alla fine dell’Ottocento: prepariamo le cotolette in carpione alla piemontese, un piatto tradizionale che si ispira all’antica cucina borghese quando si utilizzava per la macinatura il vino e il limone al posto dell’aceto. 

Cotolette di pollo al latte di Cotto e Mangiato

Potrete utilizzare diversi tipi di carne, ma il pollo sembra essere la carne più giusta per la realizzazione di un piatto adatto anche alle calde giornate estive: ottimo anche   per essere preparato con un certo anticipo, è un piatto che può anche essere preparato con un certo anticipo e poi essere portato fuori anche per un picnic.

Vinum Alba, 800 etichette di vino di Langhe, Monferrato e Roero

Oltre 800 etichette portate da 400 produttori: questo è Vinum Alba, la più grande enoteca a cielo aperto d’Italia che consente di poter assaggiare e gustare i migliori vini di Langhe, Monferrato e Roero. 

Appuntamento quindi per tutti gli appassionati, il cultori e i curiosi, da giovedì 25 a domenica 28 aprile, ma anche il 1, il 4 e il 5 maggio per regalarsi una serie di giornate all’insegna delle degustazioni delle migliori etichette della zona. La grande kermesse organizzata dall’Ente Fiere Internazionale del Tartufo, raduna per sette giorni nel centro di Alba, in provincia di Cuneo, le migliori etichette del settore. 

Fagioli grassi, la ricetta di Carnevale

Arriva direttamente dalla zona piemontese del Canavese la ricetta dei fagioli grassi di Carnevale: si tratta di una ricetta molto saporita ed economica che si prepara utilizzando tanti ingredienti diversi e che non può mancare anche nel Carnevale di Ivrea. 

Ovviamente non possono mancare i fagioli, che rappresentano l’ingrediente principale, ma il tocco ulteriore alla ricetta viene conferito dalla presenza delle cotiche, dei piedini di maiale ed eventualmente dei salamini.

Uova alla piemontese

Sono economiche, estremamente versatili e ricche di proteine: non è il caso di eccedere con il consumo, ma le uova sono veramente un ingrediente da non sottovalutare. 

Uova tonno piselli, uova,

La ricetta di oggi è quella delle uova alla piemontese, un piatto unico veramente molto ricco, ma semplice da preparare che potrete servire anche per cena. 

Bagna Cauda Day 2018, dal 23 al 25 novembre in Piemonte

Tutto pronto per il Bagna Cauda Day 2018, la tre giorni dedicata al tipico piatto piemontese. L’appuntamento è fissato il 23, 24 e 25 novembre 2018 quando la bagna cauda tornerà protagonista di tanti menù dedicati in numerosi locali piemontesi. Il Bagna Cauda Day è un evento organizzato dall’Associazione Culturale Astigiani che coinvolge migliaia di persone ogni anno da sei anni a questa parte. 

I locali aderenti all’iniziativa, ben 150, proporranno tanti menù unici con un fisso pari a 25,00 € e per i bambini 10,00 €. Il piatto verrà servito secondo la tradizione, “come Dio comanda”, quella tradizionale), “eretica”, con poco aglio, “atea”, senza aglio.

Caiettes piemontesi agli spinaci con salsiccia

Oggi giovedì e quindi gnocchi, o meglio, proponiamo le caiettes agli spinaci con salsiccia, un piatto tradizionale del Piemonte e della Francia: in effetti si tratta di gnocchi che vengono preparate non con le patate, ma con gli spinaci e arricchiti da un condimento di salsiccia.

 bandelle, clafoutis di spinaci e mozzarella,

Nasce come piatto contadino che tendeva utilizzare scarti e avanzi, ma con il passare degli anni, le caiettes agli spinaci con salsiccia sono diventate un piatto tradizionale tutto da provare in ogni occasione.

Tomini farciti, due ricette estive veloci

Voglia di una cena veloce e facile da preparare senza rinunciare al gusto. L’ingrediente giusto da scegliere è il tomino, sfizioso formaggio dolce del Piemonte dalla forma rotonda: il tomino è dolce e gustoso, leggero e molto versatile.

tomino, prova del cuoco

Oggi puntiamo sulla semplicità e sulla bontà di due ricette semplici e gustose proponendo il tomino con la misticanza e il tomino farcito con il pesto.

Patate alla savoiarda, un contorno piemontese

Oggi prepariamo le patate alla savoiarda, un tradizionale contorno piemontese veramente molto sfizioso e adatto a tutti. È perfetto per chi ama gustare le patate un po’ in tutte le salse ed è perfetto per chi sia alla ricerca di un secondo piatto veloce e ricco a base di patate arricchite dalla presenza del formaggio groviera.

patate alla savoiarda, parmigiana , patate raganate , patate, baci di dama, duchesse, , insalata svedese, spaghetti fritti di patatepizza santa chiara, roselline di patate, patate, contorno

La ricetta di base può essere leggermente personalizzata in base ai vostri gusti.

Dolci della Befana, la fugassa di Cuneo

Si chiama fugassa ed è uno dei dolci tradizionali della provincia di Cuneo che si prepara in occasione della festa della Befana del 6 gennaio.

dolci della befana, fugata

Il classico dolce Piemontese si presenta a forma di margherita ed è un dolce la cui preparazione ricorre anche in occasione della Pasqua. Perfetto per la Befana, è un dolce estremamente adatto alle cene con gli amici e all’insegna della convivialità e che necessita di pochi ingredienti da avere in casa, tra cui il latte, la farina, le uova, il burro e il lievito.

Pere di San Martino, la ricetta di Asti

Che cosa preparare in occasione della festa di San Martino che cade l’11 novembre? Nella città di Asti sono particolarmente diffuse le cosiddette pere di San Martino, un dessert molto invitante a base di pere e di vino rosso che vengono tradizionalmente preparate per festeggiare il santo, ma che al tempo stesso possono essere proposte come dessert a base di frutta un po’ in tutto l’anno.

 

pere di san martino, pere

Sono facili da preparare e forse più adatte agli adulti, ma sono buonissime e saporite anche grazie alla presenza di spezie, come la cannella, i chiodi di garofano, l’anice stellata, che si adattano perfettamente all’uvetta passa, irrinunciabile con le pere.

Dolce polenta, ricetta piemontese

Tipico delle regioni del Nord Italia, del Piemonte in particolare, la dolce polenta è un dessert ricco ed appagante nel quale, la farina di mais viene arricchita da uvetta, zucchero e cannella. Il composto che viene fuori in seguito alla cottura della farina di mais nel latte bollente viene poi servito in delle coppette e spolverato con poca cannella. Da tradizione viene poi servita irrorata con del latte caldo e gustata subito.

Dolce polenta ricetta piemontese

Cucina Piemontese, i Peperoni alla piemontese

cucina piemontese peperoni piemontese

Esploriamo la favolosa cucina della meravigliosa terra in cui viviamo. Per un po’ mi dedicherò alla cucina regionale italiana, fantastico viaggio virtuale che mi permetterà di percorrere lo Stivale da Sud a Nord transitando ad Est e ad Ovest. Nessun ordine logico nel descrivervi le ricette, i piatti saranno scelti umoralmente, in base a quello che più stuzzica il mio interesse in quel dato giorno! In questo viaggio, cari amici lettori, vorrei avere anche la vostra collaborazione. Sarei infinitamente grato, infatti, a tutti coloro che mi presentassero e suggerissero ricette e piatti tipici del loro territorio, così da approfondire ancor di più la mia conoscenza sulla cucina italiana. La proposta di oggi sono i Peperoni alla piemontese.

Cappone di Morozzo arrosto in salsa di mirtilli per il Cenone di Capodanno.

Il cappone è una portata tradizionalissima dei pranzi delle feste. Ne abbiamo già parlato in diverse ricette, tutte abbastanza conosciute. Quella di oggi invece è una piccola rivisitazione di un piatto tradizionale, il cappone arrosto, con la salsa di mirtilli. A Cuneo e in tutto il Piemonte in generale, il cappone di Morozzo non manca mai sulla tavola delle feste e in genere si accompagna con una salsa ai mirtilli oppure si farcisce con un ripieno di more.  Morozzo, il piccolo paese dalle antiche origini, a metà strada fra Cuneo e Mondovì, è l’indiscussa capitale regionale del cappone, il delizioso galletto castrato al quale è dedicata la tradizionale fiera di metà dicembre. La razza utilizzata per la produzione del cappone tradizionale di Morozzo è la cosidetta nostrana. Una vera specialità che ognuno di voi potrà preparare, e anche se nella vostra regione sarà un pochino più difficile trovare il cappone di Morozzo potete utilizzare un cappone allevato nella vostra regione. La preparazione è semplice. Tagliate i pezzi di cappone a tocchetti e metteteli in una teglia da forno con olio extra vergine di oliva e brodo. Lasciate cuocere finchè la carne non sarà ben cotta. La salsa di mirtilli è perfetta come accompagnamento della carne bianca perchè ha quel sapore dolciastro ma con un retrogusto un po’ acido che da il contrasto di sapore giusto con il gusto della carne di cappone.