Strudel di baccalà, piatto di mezzo per le feste

di Claudia 0



Abbiamo già parlato del baccalà, della sua storia e della sua conservazione, nella ricetta del baccalà mantecato, ma questo tipo di pesce è davvero molto utilizzato in questo periodo di festa, e infatti troverete numerose ricette che riguardano i diversi modi di preparare e servire il baccalà.

Questo strudel può essere considerato a metà strada tra un secondo e un  piatto di mezzo, da servire magari insieme a delle mousse e a delle insalate, e risulterà di sicuro più leggero di un classico secondo di pesce, visto che ognuno ne prenderà una fetta, due volendo fare un bis, della grandezza che desidera e poi lo accompagnerà come meglio crede.

Indipendentemente dalle feste pensate poi a questo piatto anche come piatto unico da servire durante una cena, sempre accompagnato da diversi contorni di verdure.

Strudel di baccalà


Ingredienti

500 gr. filetto di baccalà (fresco o surgelato) | 500 gr. cuori di carciofi | 500 gr. mozzarella | 500 gr. pasta sfoglia | 1 tuorlo d'uovo | burro | 4 pomodori | 1 spicchio d'aglio | 4 foglie di basilico | sale

Preparazione

   Lessare i carciofi e tagliarli a fettine. Sminuzzare i filetti di baccalà e la mozzarella.

   Stendere la pasta sfoglia, spennellarla con del burro fuso e coprirla con il baccalà, i carciofi e la mozzarella, arrotolarla bene e chiuderla. Spennellare lo strudel con il tuorlo e cuocerlo in forno caldo a 180° per 30 minuti.

   Sbollentare i pomodori, pelarli, privarli dei semi e poi spezzettare la polpa. Rosalarli con poco burro e uno spicchio d'aglio per 5 minuti, regolare di sale e profumare con il basilico tagliuzzato.

Servite lo strudel ben caldo, accompagnandolo a piacere con la salsa al pomodoro. Per uno strudel davvero croccante utilizzate del fiordilatte e non della mozzarella di bufala, che risulta più morbida e piena di latte. Inoltre, per una riuscita davvero perfetta dello strudel spolverate la pasta, all’interno e all’esterno, con un velo di pangrattato, che prima  tostaterete in padella con poco olio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>