Un primo piatto autunnale: pasta con cavolfiore e sgombri

di Claudia 3

pasta cavolo

TEMPO: 40 minuti| COSTO: medio| DIFFICOLTA’: facile

VEGETARIANA: NO | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Facciamo un breve ripasso, visto che ormai ci siamo, sui prodotti che ci aspettano durante l’autunno e che vedrete spesso ritornare tra le ricette di Ginger&Tomato. Sappiamo che ormai è piuttosto semplice trovare tutto ciò di cui abbiamo bisogno anche fuori stagione, basti pensare anche solo ai prodotti surgelati, però è sempre meglio aver presente quali sono i frutti e le verdure tipici di ogni periodo, in modo da trovarli freschi e quanto più naturali è possibile.

Sono in arrivo i finocchi, i funghi, i carciofi, i broccoli, gli spinaci, la zucca, le bietole, l’indivia belga, il cardo, il sedano rapa e le cime di rapa. Ci aspettano anche le mele, il lime, le pere, l’uva, le noci e le castagne! E poi, come dimenticare lui, il protagonista di questa ricetta: il cavolfiore! Dal sapore particolare e dall’odore discutibile, saperlo cucinare bene è come avere una marcia in più in cucina, le ricette che lo includono sono molto spesso squisite.

Pasta con cavolfiore e sgombri

Ingredienti per 4 persone:

300gr. di ditaloni rigati | 1 cavolfiore | 150gr. di filetto di sgombro sott’olio | 1 spicchio d’aglio | 2 cucchiai di prezzemolo | 2 cucchiai di pangrattato | 6 cucchiai d’olio | mezzo bicchiere di vino bianco | sale

A PREPARAZIONE:

  1. Dividete il cavolfiore in cimette e poi tuffatelo in acqua bollente salata. Quando il bollore riprende aggiungete nella stessa acqua la pasta e proseguite la cottura di entrambi gli ingredienti.

  2. In una padella fate soffriggere lo spicchio d’aglio schiacciato con 4 cucchiai di olio, quando sarà completamente dorato aggiungete il mezzo bicchiere di vino bianco e lasciate che evapori.

  3. Sgocciolate i filetti di sgombro, tagliateli a tocchetti e uniteli al soffritto d’aglio insieme al prezzemolo. In una padella a parte fate rosolare il pangrattato con 2 cucchiai d’olio.

  4. Scolate la pasta, al dente, e il cavolfiore, fate in modo che perdano tutta l’acqua in eccesso e poi aggiungeteli nella padella dello sgombro, mescolate e fate saltare a fiamma viva per un paio di minuti. Servite la pasta cospargendo i piatti con il pangrattato dorato.

[photo courtesy of akkaeffe]