La Cina in cucina: involtini primavera (parte II)

di Camilla Salaorni 1

Abbiamo ieri presentato gli involtini primavera e descritto gli ingredienti necessari alla loro preparazione. Vediamo oggi come utilizzarli.

Preparare innanzitutto la pasta. Setacciare il sale e la farina in una larga terrina. Fare un foro al centro, rompervi dentro un uovo, sbatterlo leggermente, aggiungere poi l’acqua e mescolare. Incorporare la farina ai due ingredienti liquidi, poco alla volta, con un mestolo. Ottenuto un impasto morbido, rovesciatelo sul piano di lavoro precedentemente spolverato di maizena.

Lavoratelo energicamente con le mani, dapprima sollevando l’impasto e lasciandolo cadere sul piano, poi schiacciandolo con il palmo della mano- come durante la preparazione della pasta all’uovo- per 10 minuti fino a renderlo liscio, di tanto in tanto infarinando leggermente i piano e le mani.

Coprite l’impasto con un panno inumidito e lasciate riposare per 30 minuti. Dopodichè formate con l’impasto un rotolo di circa 30 cm di lunghezza e tagliatelo in porzioni spesse 2 dita circa. Infarinate con la maizena tutte le porzioni, schiacciatele con il palmo della mano e stendetele con il mattarello formando delle sfoglie sottilissime. Infarinate con la maizena le foglie, impilatele una sull’altra e tagliate dei quadrati di 15 cm di lato. Coprite con un panno umido, mentre si prepara il ripieno.

Tagliate la carne di maiale a fette sottili e poi a striscioline. Tagliate lo zenzero ed il bambù a fettine e poi a fiammifero, mettete i funghi secchi in acqua calda per 25 minuti. Scolate i funghi, strizzateli e togliete i gambi, tagliando poi le cappelle a striscioline sottili. Dividete a metà nella lunghezza i cipollotti, poi tagliateli a porzioni di 1 cm circa.

Sistemate adesso vicino ai fornelli tutti gli ingredienti già preparati, più la maizena sciolta nell’acqua e la salsa di soia. Scaldate nel wok (o in alternativa in padella) tre cucchiai d’olio. Unite all’olio lo zenzero, i funghi, la carne di maiale ed il sale. Fate saltare a fuoco vivace per poco più di 1 minuto, mescolando gli ingredienti. Aggiungete i cipollotti, il bambù, i germogli di soia, la salsa di soia e proseguite la cottura per 1 minuto. Versate la maizena diluita nella padella e mescolate per 30 secondi. Togliete il wok o la padella dal fuoco, versate la preparazione in un piatto e lasciatela raffreddare.

Prendete 1 sfoglia, appoggiatela sul tagliere, distribuite 2 cucchiai circa di ripieno appena al di sotto del centro della sfoglia. Ripiegate l’angolo inferiore due volte sul ripieno, poi ripiegate gli angoli laterali verso il centro per contenere il ripieno. Infine ripiegate l’angolo superiore sul ripieno dopo averlo bagnato con un velo di uovo sbattuto per sigillarlo. Preparate similmente gli altri involtini fino ad esaurimento di tutti gli ingredienti.

Riscaldate l’olio per la frittura nel wok o in padella e quand’è caldo immergeteci 3-4 involtini alla volta, rigirandoli in modo da cuocerli uniformemente. Dopo 4 minuti circa gli involtini saranno dorati e pronti da scolare sopra un foglio di carta assorbente. Si possono mantenere croccanti nel forno caldo, per 30 minuti.

Conservazione
Le sfoglie degli involtini primavera si possono preparare in anticipo e conservare in frigorifero coperte da un panno leggermente inumidito per 1 giorno, cospargendole di maizena per far sì che non si incollino assieme. Se sivogliono surgelare, si consiglia di separarle con carta oleata, impilarle,avvolgerle nell’alluminio e tenerle piatte nel congelatore: si conservano per 1 mese.

Presentazione
Gli involtini primavera si presentano sul piatto decorati con alcune foglie di prezzemolo o di coriandolo fresco, una foglia di insalata o di cavolo cinese. Si accompagnano con il riso, con la salsa di soia, e con una salsa piccante a base di soia e peperoncino da mettere in una ciotola comune ai commensali, in cui verranno immersi gli involtini.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>