Cucina messicana, c’è tanto da imparare dalla tradizione

Le ricette che fanno parte della cucina messicana sono state inventate subendo l’influenza della dominazione degli Spagnoli. Ci troviamo nel 1500 e la colonizzazione degli occidentali stava avendo luogo, portando inevitabilmente ad una contaminazione delle abitudini, fino a creare una fusione di usi, costumi e anche abitudini dal punto di vista culinario.

cucina messicana

Guida alle erbe aromatiche in cucina, parte seconda 

Basilico, prezzemolo, alloro… sono solo alcune delle erbe aromatiche che vanno utilizzate fresche e che possono essere utilizzate in cucina per insaporire i nostri piatti e arricchire anche le preparazioni più comuni. 

L’uso di erbe o di spezie aromatiche riesce ad esaltare il sapore della pietanza, consente di ridurre anche l’uso di sale, elemento non indifferente all’interno di una dieta salutare. 

Scaloppine maiale limone

E fra le altre erbe aromatiche utilizzate in cucina e che possono essere coltivate in un piccolo orto domestico o semplicemente sul balcone di casa, c’è sicuramente l’origano, utilizzato per la carne o nel pomodoro. È un’erba estiva che cresce da giugno a settembre e che viene legata in mazzetti, messa a testa in giù e lasciata seccare.

Guida alle erbe aromatiche in cucina, prima parte 

 

Basilico, prezzemolo, alloro, origano, erba cipollina… sono tantissime le aree aromatiche potrete gustare in cucina per arricchire le vostre ricette estive.

Tutta la cucina mediterranea è caratterizzata dalla presenza di erbe aromatiche, l’una del tutto diversa rispetto all’altra: e non esiste solo il basilico, nonostante sia l’erba aromatica più utilizzata in cucina. 

20 ricette veloci basilico fresco

Partiamo proprio dal basilico, forse la pianta simbolo della cucina mediterranea. La classica fogliolina di basilico si usa soprattutto a crudo, come condimento per le insalate o nei piatti con il pomodoro e dona un sapore inconfondibile a ogni costo piatto. 

Pesce surgelato, 5 motivi per portarlo in tavola

Il pesce a tavola? Il consumo in Italia cresce sempre di più: nel 2017 sulle tavole del Belpaese sono arrivati 28 chili di pesce ciascuno proiettando gli italiani in una media europea molto alta nel consumo dei prodotti ittici. 

10 cibi più sani migliori ricette prepararli (FOTO)

I dati dell’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare (Ismea) confermano che preferiamo mangiare pesce fresco e decongelato, ma spesso e volentieri anche surgelato, almeno 1 volta su 5 prendo il 17% dei consumi. 

Erbe aromatiche, tre ricette in cucina

Sono in grado di valorizzare e di esaltare i sapori, regalano intensità a ogni gusto naturale, aggiungono colore e sono senza calorie: le erbe aromatiche sono una vera e propria salvezza in cucina. Utilizzarle regolarmente aiuta anche a ridurre in modo consistente l’uso del sale e dei grassi dei cibi, ma le erbe aromatiche oltre ad essere estremamente versatili, favoriscono la digestione. Dal basilico alla salvia, all’erba cipollina al rosmarino, le proposte sono veramente tante. 

Salvia fritta acciughe Cotto Mangiato

Possono essere coltivate in balcone e poi naturalmente lavate all’occorrenza.

Vediamo tre ricette da provare in tutta semplicità, utilizzando il basilico per la pasta la pasta al pesto, il rosmarino per le patate al forno, la salvia per la pasta con burro e con salvia. 

Cucina, morto lo chef Joel Robuchon

Lutto nel mondo della gastronomia: addio al grande chef stellato Joel Robuchon. Aveva 73 anni e si è spento a causa di una grave malattia per cui era stato ricoverato da diverso tempo. Robuchon, il più stellato dei cuochi, con oltre 20 stelle Michelin,  era soprannominato anche il genio, cuoco simbolo della cucina francese, a capo di un impero gastronomico.

Robuchon si è spento stamane a Ginevra, in Svizzera. Chef di fama mondiale, nella sua vita ha collezionato premi e riconoscimenti di ogni genere, eletto miglior Cuoco del Secolo nel 1990.

Bacche di Goji, tutti i segreti per usarle in cucina

Saranno anche diventate un ingrediente di moda arrivato alla ribalta pochi anni fa, ma in effetti le bacche di Goji riservano tante sorprese. Innanzitutto sono antiossidanti naturali conosciute in Oriente da millenni: sono buonissime e sono un toccasana per la salute.

bacche di goji, foraging

Sono bacche veramente versatili che possono essere utilizzate in cucina in tanti modi diversi: ottime per la pasta, i primi piatti, sono adatte anche per la prefazione di piatti a base di carne, di pesce senza dimenticare formaggi o insalate. 

Festa del papà, ricette facili per bambini in cucina

Cade il 19 marzo la festività di San Giuseppe che coincide anche con la festa del papà: l’occasione è ghiotta per poter coinvolgerei bambini in cucina per la preparazione di qualche piatto sfizioso.

festa del papà, bambini, ricette

Si tratta naturalmente di sfizi salati che possono essere preparati con molto facilità e con pochi ingredienti a disposizione. Insomma quale migliore regalo per i papà di poter assaporare qualche sfizio preparato proprio dai bambini con le loro mani? Anche se le ricette sono semplici è necessario comunque supervisionare i piccoli lasciandogli una certa libertà.

Pesce azzurro, come cucinarlo

Si presenta con il tradizionale colore, il dorso blu scuro e il ventre argenteo: è il pesce azzurro, diffusissimo nel Mar Mediterraneo che si distingue in oltre 300 varietà una già buona dell’altra.

pesce azzurro

Il pesce azzurro vive soprattutto in mare aperto ed è particolarmente ricco di acidi grassi polinsaturi, soprattutto omega 3 che proteggono il cuore, abbassano il colesterolo e i trigliceridi e svolgono una potente azione antinfiammatoria. Rappresenta un’ottima fonte di proteine ed è ricco di potassio, fosforo, sali minerali e vitamine, soprattutto vitamine A e B. 

Italiani ai fornelli, la cucina diventa attività di svago e affermazione personale

Quanto tempo dedicano gli italiani alla cucina? Circa un’ora e mezza per dedicarsi alla preparazione di pasti per la giornata con un incremento del 20% del tempo rispetto allo scorso anno.

cucina, coldiretti

È quanto emerge da una ricerca Ispos che ha rilevato una maggiore attenzione degli italiani non solo alla qualità della loro alimentazione, ma anche al loro impatto sulla salute. 

Aglio nero in cucina, come usarlo?

Aglio nero: ne avete mai sentito parlare? Si tratta della variante esotica del classico aglio bianco e che deve il suo particolare colore al processo di ossidazione.

aglio nero, aglio,

Questa varietà di aglio (nata in Corea, ma diffusa anche in Europa) però si caratterizza per un piacevole odore di liquirizia, il sapore dolce e la totale assenza del retrogusto un po’ sgradevole. Cotto o crudo è l’ideale da consumare per poter usufruire dei benefici del classico aglio, liberandosi dei suoi spiacevoli effetti collaterali. 

Crostatine con crema di tè

crostatine tè

E’ domenica mattina. Una mamma si alza silenziosamente e senza tirare su le serrande inizia a preparare qualcosa di speciale per la colazione della sua famiglia. Ha già pensato il giorno prima a comprare due qualità diverse di aromatizzato e senza far rumore le estrae dalla dispensa, insieme alla farina, allo zucchero e allo zucchero a velo. Dal frigo prende le uova e la pasta frolla già pronta, i frutti di bosco per adesso li lascia lì, li prenderà quando sarà il momento.

Durante la preparazione della crema di tè potrebbe esserci il rischio che qualcuno si svegli, le narici che si riempiono di quel buon profumo potrebbero mandare informazioni al cervello e allo stomaco, in grado di far aprire gli occhi e poi far correre in cucina a vedere cosa sta succedendo. Ma non succede nulla, i bambini non si alzano e nemmeno il marito si sveglia. Le crostatine sono nel forno, tra poco saranno pronte per essere riempite con la crema e con i frutti di bosco, e la mamma va proprio a prendere questi ultimi dal frigo, li scarta, e attende, consumando una tazza di latte tiepido davanti alla finestra. Fuori piove, proprio come qui, adesso, stamattina.

Le crostatine sono farcite, pronte, attendono in cucina di essere portate sulla tavola imbandita, che la mamma sta preparando nella sala da pranzo. Dei piccoli piedini si muovono nella penombra della casa, giungono in cucina mentre le manine strofinano gli occhi, che increduli si spalancano di fronte alla vista sbilenca delle crostatine, la piccola testina riccioluta non arriva fino al tavolo su cui sono appoggiate. La mamma arriva sorridendo, e tira su la bambina, la avvicina a tavolo e la manina prende una delle crostatine, mentre la mamma porta il vassoio a tavola. Inizia una giornata di festa in famiglia.

Giallo zafferano, ricette a volontà!

giallo zafferano

Grafica molto carina e semplice, una divisione per categorie chiara e di facile intuizione, una serie di sezioni speciali davvero molto utili e in alcuni casi anche particolari. Questo è Giallo Zafferano, un sito molto conosciuto e visitato dagli utenti di internet che cercano ricette, curiosità, preparazioni originali e la possibilità di interagire con tutti gli altri amanti della buona cucina!

Nella home page troviamo innanzi tutto la categorizzazione delle ricette, per conoscere le preparazioni delle singole portate, e poi proprio come qui su Ginger tutta una serie di categorie ben definite, i piatti di mare, le ricette vegetariane, quelle per le festività, i sughi e le salse, le ricette con il cioccolato e quelle afrodisiache e poi anche una sezione molto interessante con le ricette base.

Se andiamo nella sezione Scuola di Cucina possiamo davvero trovare moltissimi consigli utili, infatti questa parte del sito è divisa in quattro sottocategorie: come pulire, come cuocere, come tagliare e come preparare. Si possono trovare tantissime dritte utilissime per sapere come spellare un peperone, come pulire il pesce, come tagliare un pollo intero e come cuocere le castagne!

Sac à Poche: come utilizzare la tasca per le decorazioni

tasca-per-decorazioni

La tasca per decorazioni, conosciuta come Sac à Poche, è lo strumento che si utilizza per decorare i dolci. Ne esistono di diversi tipi e possono dar vita a moltissime decorazioni diverse, grazie alle forme dei beccucci che si applicano per effettuare i disegni decorativi.

C’è chi la usa da sempre, chi l’ha vista usare dalla mamma o dalla nonna, chi non saprebbe assolutamente come utilizzarla e chi non ne può fare a meno. La tasca per decorazioni è  comunque diventata un comune utensile da cucina, non più utilizzato soltanto per i dessert che mangiamo nei ristoranti, anche se sicuramente non è uno strumento facile da usare. Bisogna fare prima molta pratica, alrtimenti si richia di rovinare una bella torta e soprattutto bisogna tener presente che a seconda di ciò che ci metteremo dentro avremo dei motivi e delle decorazioni differenti.

Principalmente nella tasca mettiamo: panna, creme, formaggi. Se la panna è montata il risultato sarà estremamente spumoso, e bisognerà anche fare attenzione a non eccedere nelle quantità. Con la panna densa invece il risultato è lo stesso che si ha con la crema pasticciera e comunque in generale con le creme preparate con le uova: decorazioni morbide e consistenti. Quando si utilizzano i formaggi invece i motivi risulteranno solidi e marcati. La tasca maggiormente utilizzata è quella con il beccuccio a stella, infatti i bordi o le piccole decorazioni, vengono realizzati nella maggior parte dei casi con questo beccuccio.