Sprechi alimentari: approvata la legge

La legge contro gli sprechi alimentari è stata approvata. Dopo la Francia, anche l’Italia permetterà ai clienti di ristoranti, trattorie e pizzerie di poter portare a casa gli avanzi di quanto ordinato ma non consumato, all’interno di appositi contenitori. Soddisfatto il ministro Martina, così come i consumatori che da anni speravano ciò potesse diventare realtà. Quello relativo agli sprechi alimentari è, ancora oggi, un problema di portata considerevole: si pensi ammonti a circa 12 miliardi di euro solo nella nostra penisola.

Sprechi alimentari: approvata la legge

Polpette di polenta con verdure

Le polpette di polenta con verdure sono state una piacevole scoperta dell’ultimo periodo. Si tratta di polpette a base di verdure molto particolari, con un cuore di zucchine, carote e patate lesse ed un involucro di polenta, fritte fino a doratura ed assolutamente irresistibili. Assaggiate a casa di un’amica, come spesso accade, ho subito voluto riproporle in casa, con grande successo.

Polpette di polenta con verdure

9 cose da fare per mangiare sano e sostenibile

La nostra alimentazione è ancora poco sostenibile. Lo dimostra anche un recente studio dell’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano (OGP) che ha analizzato le abitudini alimentari di circa 1200 individui, uomini e donne di età compresa fra 18 e 90 anni. Dallo studio è emerso che molti degli intervistati fanno scelte “poco sostenibili” nella loro alimentazione ed è per questo che l’OGP ha stilato una lista di 9 cose da fare per mangiare sano e sostenibile.

9 cose fare mangiare sostenibile

Crocchette di pasta con gli avanzi di Pasqua

Archiviata Pasqua si fanno inevitabilmente i conti con gli avanzi. Una ricetta veramente allettante per utilizzare quelli di pasta consiste nel preparare queste crocchette forse insolite nella preparazione ma di sicuro successo. Le crocchette di pasta in questione si realizzano frullando spaghetti o penne già cotti quanto più possibile ed unendo poi gli ingredienti restanti. A partire dal composto ottenuto si creeranno così delle crocchette da passare nel pangrattato e da friggere fino a doratura.

Crocchette di pasta con gli avanzi

Dolce con colomba pasquale e mirtilli

Dolce con colomba pasquale e mirtilli

Questo è un dessert di facile esecuzione da improvvisare anche sul momento per fare fuori gli avanzi delle feste. Il dolce con colomba pasquale e mirtilli si rivela un’ottima soluzione per ravvivare un classico dolce pasquale quale la colomba è regalandole non solo un tocco di golosità, ma anche di freschezza, grazie alla crema ma soprattutto ai mirtilli. Vi basterà tagliare la colomba a cubetti e disporla a strati in una teglia intervallandola con della crema e dei mirtilli freschi, posizionarla poi in frigo per un breve riposo che permetta ai sapori di fondersi a dovere ed infine servirla nei piatti da portata gustandola con il cucchiaio.

Sprechi alimentari al centro di Slow Food Day 2013

Sprechi alimentari Slow Food Day 2013

Alla vigilia della nuova edizione di Slow Food Day, in programma il 25 maggio prossimo, si sente forte quanto mai il problema degli sprechi alimentari domestici. Fanno pensare i dati emersi riguardo i cibi non consumati per le più svariate ragioni, soprattutto in tempo di crisi. Esagerati i dati emersi dallo studio della Commissione Europea “Food Waste in the Ee: a study by the Euro- pean Commission, Workshop on Municipal Waste Prevention“. Stando a questi ammonterebbe al 42% del totale la percentuale del cibo sprecato in Italia che si piazza, nella classifica stilata per l’occasione, a metà tra la Grecia e l’Olanda.

Come riciclare i limoni usati per il limoncello

come riciclare limoni usati limoncello

In cucina, ogni trucchetto per risparmiare è gradito. Vi è mai capitato di preparare il limoncello – o qualunque altra ricetta che richieda l’uso delle bucce del limone – e di ritrovarvi con una grande quantità di limoni nudi? Esistono tanti modi per utilizzarli, senza che debbano finire necessariamente nella spazzatura. I limoni senza buccia si possono conservare in frigo per qualche giorno, dentro un contenitore a chiusura ermetica, e in questo modo ne potrete utilizzare il succo per tutti gli usi necessari, dalla marinatura del pesce, al condimento dell’insalata, oppure dentro il thè pomeridiano. In questo modo però, i limoni si possono conservare al massimo per due o tre giorni perchè dopo si seccano oppure ammufiscono. Cosa fare se i limoni sono molti e non si possono consumare in fretta?

Torta Kinder Bueno, per riciclare i dolci della Befana

torta kinder bueno riciclare dolci befana

Sono ormai anni che non ricevo una calza per la Befana, quest’anno poi non l’ho nemmeno regalata al mio fidanzato goloso e non avendo bambini questa festa per me è come se fosse in stand-by. Ricordo però perfettamente le calze giganti o le tante calze che ricevevo da bambina e la dispensa piena di troppi dolcetti da smaltire! Vi propongo allora oggi una ricetta golosa, la Torta Kinder Bueno, precisandovi che la decorazione finale potrete completarla anche con i classici Kinder o con i Kinder Cereali, per smaltire ancora più in fretta tutta quella cioccolata!

Fresca o riciclata: la frittata di spaghetti

Io ho sempre pensato che la frittata di pasta, in questo caso specifico quella di spaghetti, fosse un’esclusiva soluzione per non mangiare la sera, magari della domenica, dopo aver avuto gente a pranzo, la pasta semplicemente riscaldata. Più che altro devo dire che questo era un rituale di quando ero bambina, fare la frittata di pasta con il primo avanzato a pranzo, ma poi mi sono resa conto che questo è un primo piatto vero e proprio, che alcuni adorano e che viene sempre molto apprezzato anche e soprattutto di questi tempi, quando ce ne andiamo in giro a fare scampagnate.

Quella che vi propongo qui è una sorta di ricetta base, che propone solo la mozzarella e un po’ di pecorino grattugiato come farcitura, ma potete davvero pensare di aggiungere affettati o verdure alla vostra frittata di spaghetti, per renderla ancora più ricca e appetitosa. Chiaramente non dimentichiamo l’arte del riciclo, quando avanza della pasta, la frittata è sempre un’ottima soluzione, fate solo in modo di rendere la frittura molto veloce, visto che in questo caso la pasta sarà già cotta e non molto al dente, quindi velocità e fiamma bella forte, mi raccomando!

La Pasqua è passata, come ti smaltisco gli avanzi. Muffins di colomba meringati

muffins-di-colomba-meringati
Come da titolo, la Pasqua, la tanto attesa festa di cui a lungo abbiamo parlato nei giorni scorsi, scervellandoci su cosa portare in tavola, cercando di trovare una valida ricetta per preparare la colomba in casa, sperando di riuscire ad organizzare un pranzo a puntino, è già passata.

Non so voi, ma io mi ritrovo con un paio di colombe che non ho nessuna voglia di mangiare, perlomeno non così al naturale.
Sarà che tra sabato, domenica e lunedi di pasquetta ne abbiamo viste a bizzeffe, sarà che in questi giorni ne abbiamo ricevute in dono a volontà, e nonostante ne abbiamo riciclate donandone qualcuna a nostra volta ne è rimasta almeno una che non ha ancora preso il volo, sarà semplicemente che vogliamo solo gustarcela in una maniera alternativa e non farla fuori, una fetta per giorno, a colazione …

Ecco che vi suggerisco un modo per poter impiegare le colombe avanzate, si tratta di una ricetta tratta dalla rivista Sale & Pepe di aprile 2006, prevedono una copertura di meringa che potete anche evitare se, come me, non ne siete amanti. Certo è che l’aspetto non risulterà altrettanto gradevole. Il tipo di colomba consigliato è quello, preferibilmente senza farciture.

Come riciclare gli avanzi delle feste: Crostata di Cotechino

A quanti è accaduto di comperare, durante le feste di Natale, più del necessario e magari anche un cotechino o uno zampone di troppo? Spesso cucinarlo in un periodo diverso da quello natalizio non riscuote molti favori e da qui l’esigenza di doverlo riciclare in qualche modo. Il fatto di consumare il cotechino prevalentemente nel periodo di Capodanno è comunque errata in quanto come ogni carne di maiale è un alimento completo e nutriente.

La storia dello zampone e del cotechino risale a tempi antichissimi, potremmo designarlo come il padre del salame o della mortadella. Lo zampone è un insaccato di puro suino da consumarsi esclusivamente cotto. Quello che viene infilato nella pelle della zampa suina è, in definitiva, un impasto di carne magra di maiale a cui vengono aggiunti sali, aromi e spezie varie (noce moscata, cannella, ecc.).

Sul piano nutrizionale lo zampone ed il cotechino sono praticamente identici e le calorie sono strettamente collegate al rapporto grasso/magro al momento della cernita dell’impasto. La ricetta della crostata di cotechino è un vero e proprio piatto unico e gli ingredienti per realizzarla sono: