9 cose da fare per mangiare sano e sostenibile

di Anna Maria Cantarella 0

La nostra alimentazione è ancora poco sostenibile. Lo dimostra anche un recente studio dell’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano (OGP) che ha analizzato le abitudini alimentari di circa 1200 individui, uomini e donne di età compresa fra 18 e 90 anni. Dallo studio è emerso che molti degli intervistati fanno scelte “poco sostenibili” nella loro alimentazione ed è per questo che l’OGP ha stilato una lista di 9 cose da fare per mangiare sano e sostenibile.

Un’alimentazione sana e sostenibile è quella che prevede di mangiare cibi di tutti i tipi, che apportino i nutrienti essenziali per la salute ma che non abbiano un impatto negativo sull’ambiente. Dunque, per mangiare sano e sostenibile dovremmo evitare i cibi in scatola, i cibi precotti e tutti quegli alimenti che hanno un imballaggio non riciclabile, che contribuisce a peggiorare l’inquinamento ambientale. Secondo l’OGP sono 9 le cose da fare per essere sicuri di mangiare sano e per fare attenzione all’impatto ambientale.

1. Bere acqua del rubinetto

L’acqua del rubinetto è igienicamente sicura, ricca di oligoelementi e in molte regioni italiane ha anche un buon sapore.

2. Consumare legumi

Sono una ottima fonte di proteine e hanno costi bassi e sostenibili perchè la loro produzione non comporta spreco di energia. Privilegiate i legumi freschi o secchi ed evitate i legumi in scatola.

3. Non dimenticare le uova

Due uova alla settimana sono la dose giusta in sostituzione delle altre proteine animali. Preferite le uova bio perchè solo quelle più eco sostenibili.

4. Preferire i derivati del latte

La carne rossa si può sostituire con un formaggio stagionato come il Grana Padano anche 3 volte a settimana. Il Grana Padano apporta proteine, minerali e vitamine essenziali e ha una filiera di produzione con minor impatto ambientale rispetto alla carne.

5. Preferire i cibi freschi e di stagione

Rispettate la stagionalità di frutta e verdura e variate sempre le qualità preferendo quelle a chilometro zero. Evitate i surgelati e soprattutto i cibi precotti che in genere sono molto ricchi di sale e grassi.

6. Consumare cibi integrali

Riso, orzo, pane e pasta integrali richiedono una produzione meno elaborata e sono molto nutrienti.

7. Non dimenticare patate e cipolle

Sono entrambi alimenti sostenibili e a basso costo, forniscono energia e antiossidanti e spesso provengono da coltivazioni vicine a casa.

8. Evitare gli sprechi

Cercate di acquistare solo quello che realmente riuscirete a mangiare. Sarebbe opportuno anche evitare di conservare i cibi e provare a rielaborare il cibo rimasto in nuove ricette. Con un po’ di fantasia gli avanzi si possono trasformare in gustose ricette per il giorno dopo.

<

9. Ricordare sempre la raccolta differenziata

Tutti gli imballagi, ma soprattutto il vetro, la plastica i metalli e la carta devono essere riciclati per aiutare l’ambiente. E se andare a fare la spesa, portate i sacchetti di tela al posto di quelli di plastica.

Photo Credits | Sunny studio / Dejan Ristovski /SpeedKingz /Dinesh Picholiya /Viktory Panchenko /Dasha Petrenko /Brent Hofacker //Jiri Hera //marekuliasz /Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>