Le regole per una sana alimentazione in tempo di crisi

di Ishtar 0

In occasione del 25° Congresso Nazionale dei Dietisti Andid, l’Associazione Nazionale Dietisti ha diffuso un utile decalogo per una corretta e sana alimentazione con un occhio al portafoglio, che in tempo di crisi non può che costituire un’accortezza bene accetta. A questo proposito, prima di passare alle regole, un breve cenno ai consigli utili per la nostra salute ma anche per le nostre finanze. Risparmiare in tema di alimentazione è possibile senza dovere necessariamente rinunciare a qualità e varietà: privilegiate degli acquisti più frequenti e meno abbondanti. Ciò vi permetterà di gustare alimenti sempre freschi e soprattutto eviterà che vadano a finire nella spazzatura perchè andati a male.

Un‘alimentazione può ritenersi sana quando durante la settimana si registra un consumo quasi giornaliero di frutta e verdura, uno alternato di prodotti di origine animale, carne e latticini, uova e formaggi, e si predilige l’acqua del rubinetto per l’idratazione quotidiana. Un valido aiuto al risparmio può essere costituito dalla programmazione del menù settimanale legato così ad una spesa mirata ed equilibrata sia dal punto di vista delle quantità che del risparmio.

Quello della sana e corretta alimentazione è un tema di fondamentale importanza tanto che i dietisti hanno riservato un decalogo all’argomento, eccolo.

1. Consumare regolarmente i tre pasti principali giornalieri con particolare attenzione nei confronti della colazione.
2. Prediligere durante i pasti frutta e verdura, legumi e cereali di stagione, acquistati preferibilmente direttamente presso i produttori locali. Si consiglia di consumare ogni giorno almeno 5 porzioni tra frutta e verdure.
3. Non fare mancare a pranzo e a cena una porzione di cereali, pasta, riso, pane, mais o patate cercando ove possibile di privilegiare gli alimenti integrali ed accompagnandoli con un contorno abbondante di verdura.
4. Limitare il consumo di carne, salumi, insaccati, latticini e formaggi. Tra questi è consigliabile preferire le carni bianche a quelle rosse, il pesce azzurro e limitare il consumo di uova ad 1-2 volte la settimana mentre quello di formaggi a 2-3.
5. Valorizzare i legumi secchi e freschi utilizzandoli nella preparazione di deliziosi piatti unici. Andrebbero consumati almeno 2 volte la settimana.
6. In materia di condimenti preferire di gran lunga l’olio extravergine d’oliva sia a crudo che nella preparazione dei piatti, ma senza eccedere nelle dosi.
7. Uno strumento ottimo è costituito da un piano settimanale del menù in base al quale effettuare una spesa attenta e mirata che punti sull’acquisto dei prodotti realmente necessari e non si lasci influenzare dalle offerte del momento.
8. Parola d’ordine in cucina? Riciclare. Riutilizzare gli alimenti avanzati può dar vita a piatti allettanti e soprattutto è eticamente raccomandabile.
9. Saputo e risaputo, bere tanta acqua fa bene, non dimenticate di farlo ogni giorno evitando bevande gassate e zuccherate. Prediligete l’acqua del rubinetto e le tisane, ma evitando lo zucchero.
10. Dulcis in fundo, l’attività fisica. Muoversi fa bene, cercate di farlo il più possibile, una vita attiva è l’ideale per la nostra salute.

Foto courtesy of Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>