Come usare la pasta del giorno prima

di Redazione 2

Non so voi, ma a me succede spesso di non sapermi regolare sui quantitativi di pasta da calare per poter fare delle porzioni adeguate, con gli spaghetti esagero sempre perché, ogni volta, quando li vedo crudi, mi sembrano sempre pochi, ed allora ne aggiungo puntualmente un altro po’, risultato: vengono dei piattoni esagerati e il condimento non è mai sufficiente.

Così mi capita che a tavola, fatte le porzioni, ne restano una o due di troppo, e non sono in grado di gettarle nella spazzatura, il gesto di buttare il cibo lo vivo con difficoltà, mi sembra di fare un torto a chi non se lo può permettere. Conservo, quindi, la pasta avanzata in frigorifero pensando di mangiarla il giorno successivo.

Ho provato spesso a riscaldarla in padella con un po’ d’olio, ma non è lo stesso che mangiare la pasta appena fatta, o diventa eccessivamente “croccante” o, se per caso, il giorno prima, è stata scolata un po’ troppo tardi, diventa uno di quei papponi stile americano.



Un giorno, facendo un salto indietro con la memoria, mi sono ricordato che quando ero piccolo, per correre a giocare non finivo di mangiare il piatto di pasta che avevo di fronte, allora la nonna conservava la pasta che restava e la sera me la riproponeva in modo molto appetitoso, cucinando una frittata di pasta.

La preparazione è molto semplice e permette di riutilizzare la pasta avanzata, facendo un nuovo piatto gustoso e, perché no, sfizioso che può essere usato per un aperitivo o una cena stile finger food .

Ingredienti:
  • la pasta rimasta dal giorno prima
  • uova, tante quante ne servono per amalgamare bene la pasta
  • prezzemolo
  • formaggio grattugiato, tipo Grana o Parmigiano o se volete un piatto più saporito del Pecorino
  • del formaggio, va benissimo quello che troverete in frigola
  • Preparazione:
    sbattere energeticamente le uova in una terrina, aggiungere il formaggio grattugiato, il prezzemolo ed amalgamare per bene.


    Versare quindi la pasta e continuare ad amalgamare il tutto. Mettete a friggere dell’olio in una padella, e quando è ben caldo versate metà del composto pasta-uova, fate cuocere per un istante e poi disponete delle fettine di formaggio sopra la frittata. A questo punto ricoprite il tutto con l’altra metà del composto e cuocete come una normale frittata. Fate assorbire l’olio in eccesso con della carta di pane e… la frittata è fatta!

    Commenti (2)

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

    You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>