Dalla cucina di Benedetta Parodi i muffin al salmone

di Claudia 0



Sappiamo ormai che i muffin sono un classico, anche quelli salati, quindi questi muffin al salmone proposti da Benedetta Parodi non possono fare altro che essere un antipasto perfetto! Vista la sostanza che caratterizza i muffin oltretutto possiamo davvero pensare di proporli come unico antipasto di una  serata tutta a base di pesce: sono sfiziosi, sono buonissimi, possono tappare il buco nello stomaco di qualcuno che magari arriva direttamente dal lavoro a casa nostra, senza che gli ospiti inizino a pasticciare con mille stuzzichini rischiando di riempirsi troppo se abbiamo preparato piattini troppo buoni per poterci rinunciare!

Oltre che come antipasto potete pensare di preparare un po’ di questi muffin da tenere a tavola durante tutta la cena, sempre che sia completamente a base di pesce. I sapori, tra una zuppa, un risotto e un piatto di spaghetti, che poi arrivano al pesce al forno o una frittura, cambiano molto, e questi muffin, magari da dividere con il vicino di posto o con la fidanzata, possono essere un ottimo modo, senza esagerare, per segnare la fine del primo e l’inizio del secondo, una sorta di “sorbetto” pastoso e ricco, da spiluccare durante tutta la durata della cena.

Muffin al salmone


Ingredienti

200 gr. salmone affumicato | 4 uova | 2 dl olio extravergine di oliva | 100 gr. yogurt intero | 300 gr. farina | 1/2 bustina lievito per torte salate | 1 cucchiaino bicarbonato | 1 cucchiaino zucchero | 1 ciuffo aneto | burro | farina | sale

Preparazione

   In una terrina sbattere le uova e incorporarvi l'olio, quindi aggiungere lo yogurt, il bicarbonato, lo zucchero e la farina già mescolata al lievito. Unire infine una presa di sale.

   Tagliare il salmone a striscioline e ridurre l'aneto in piccoli pezzi e unirli al composto, mescolare bene.

   Imburrare i infarinare 10 stampini da muffin o preparare altrettanti pirottini, quindi riempirli per 3/4 con il composto al salmone.

   Infornare i muffin per 30-40 minuti in forno preriscaldato a 180°, sfornarli e metterli a raffreddare su una gratella, quindi servirli tiepidi o freddi.

Per chi fa l’insegnate e si avvicina agli ultimi incontri con colleghi e colleghe, o per chi sta magari per andare in ferie, questi muffin possono anche essere un ottimo modo per salutarsi, portateli per una riunione e serviteli prima del congedo finale e dei saluti, vedrete che in ufficio o a scuola vi adoreranno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>