Cotto e Mangiato, l’insalata di spinaci novelli

di Claudia 0



Sono diventata con il tempo una fan accanita degli spinaci novelli e ho trovato tra le ricette di Cotto e Mangiato questa ricetta per un’insalata davvero speciale! A dire la verità non conoscevo gli spinaci novelli fino a quattro o cinque anni fa quando ho ospitato a casa mia, quando ero andata da poco a vivere da sola, qui a Torino, delle amiche. Mi sono un po’ sbizzarrita in cucina ed ecco che propongo una bella insalata greca, ghiotta e ricchissima. Una delle mie due amiche mi propone una ricetta, buonissima e mi parla degli spinaci novelli, da abbinare alla feta. L’ho provata, il risultato è stato ottimo, semplicissima, con feta e pomodorini, e da quel momento ho continuato a provare gli spinaci novelli, sempre buonissimi, da gustare anche da soli o da abbinare a tanti altri ingredienti.

Alla fine mi sono arresa anche alla fama di Cotto e Mangiato e per l’appunto anche qui ho trovato una ricetta buonissima, in cui abbiniamo a questa verdura un’altro formaggio e poi le pere, infatti non smetterò mai di dire quanto siano buone le insalate che includono la frutta, fresca o secca. Provate per credere! 

Insalata di spinaci novelli


Ingredienti

150 gr. spinaci novelli | 100 gr. pecorino toscano (o sardo) non troppo stagionato | 1 pera soda | qualche cucchiaiata pinoli | olio extravergine di oliva | aceto balsamico | sale

Preparazione

  Unire agli spinaci novelli il pecorino, precedentemente tagliato a dadini e la pera, a cui, secondo il vostro gusto avrete tolto o meno la buccia. (Nel caso in cui eliminate la buccia tagliate la pera a fiammifero in modo che si differenzi dal formaggio).

  Unire anche i pinoli e mescolare con cura, ancora senza aggiungere condimenti.

  All'ultimo momento, prima di servire, condire con sale e olio e abbondante aceto balsamico.

La pianta dello spinacio può essere coltivata sia nel periodo autunno-inverno, che in quello inverno-primavera, ma in realtà si coltiva anche nel periodo estivo, anche se la pianta in questo caso produce di meno. Quindi non meravigliatevi se trovate gli spinaci in ogni stagione, soprattutto se avete un rivenditore di fiducia saranno buonissimi in ogni periodo dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>