Crocchette di purè e spinaci, un’idea gustosa per utilizzare gli avanzi del cenoce di Capodanno

di Roberta Chiarello 11



Crocché di spinaci e puré

L’altra sera, ho fatto per cena del purè semplice, semplice, utilizzando il mio inseparabile aiutante in cucina, il Bimby; ho messo nel boccale con la farfalla, 1 Kg di patate pelate e tagliate a rondelle, 350 g di latte e un pizzico di sale. Ho fatto cuocere per 25 minuti a 100° velocità 1, ed al termine della cottura, ho aggiunto 30 g di burro, 30 g di parmigiano, un trito di salvia, rosmarino e noce moscata, e, ho fatto montare il purè per 30 secondi, a velocità 3.

Mi è venuto un purè soffice e molto profumato, ma ne è venuto davvero tanto, e quindi quello rimasto l’ho messo in frigo…..

Qualche tempo fa un amico mi aveva raccontato come lui avesse riutilizzato del purè avanzato….quindi, ho aggiunto degli spinaci ed ecco il risultato…..delle crocchette favolose, dal cuore cremoso, dolce e straordinariamente delicato, potete farvene un’idea guardando la foto 18 della gallery, ricoperte da una gustosa crosticina croccante e dorata, in una sola parola…squisite.

Mio figlio e mio marito, non mi hanno dato il tempo di farle arrivare in tavola!

Crocchè di purè e spinaci


Ingredienti

purè di patate | spinaci | 3 uova | pan grattato | farina | olio di semi | sale

Preparazione

  Lessate gli spinaci (foto 2), strizzateli (foto 3) e tagliuzzateli; aggiungete il purè (foto 4), mischiate bene (foto 5), unitevi l'uovo (foto 6) e fate in modo che il composto risulti omogeneo e senza grumi (foto 7).

  A parte preparatevi una scodellina con la farina, una con le uova ed una con il pan grattato (foto 8); battete le uova (foto 9) ed aggiungete un pizzico di sale sia alla farina, che al pan grattato, che alle uova.

  Aiutandovi con un cucchiaio, prendete una porzione di composto e passatelo nella farina (foto 10), considerate il fatto che il composto è davvero molto molle, quindi una volta recuperatolo dalla farina (foto 11) dovrete modellarlo un pochino, e molto delicatamente, con le mani, fino ad ottenere una pallina, il più tonda possibile (foto 12).

  Passate la vostra “pallina” nell'uovo battuto (foto 13), nel pan grattato (foto 14), modellate bene (foto 15) e buttate, delicatamente, nell'olio bollente (foto 16).

  Fate dorare bene le crocchette, girandole di tanto in tanto, e, una volta tolte dall'olio, ponetele su della carta assorbente (foto 17).

  Servitele calde e croccanti, accompagnate dalla crema di aceto.

Solitamente, nella mia famiglia, si usa accompagnare il famoso cotechino e lenticchie del cenone di Capodanno, con del purè di patate, che puntualmente rimane quasi intatto per via della quantità di cibo che si è mangiati durante tutta la serata!

Sse anche voi avete questa usanza, potreste utilizzare questa ricettina, davvero gustosa, per riutilizzare, il purè avanzato dall’abbondante cenone di Capodanno.

Se servirete le crocchette con dell’insalata verde, creerete un buon pranzetto per il primo giorno dell’anno, leggero e invitante.