Insalata di pollo esotica da Cotto e Mangiato

di Claudia 0



L’insalata di pollo si presta molto spesso ad essere il pasto ideale per una pausa pranzo in ufficio, quando arriva il caldo, o per un pasto completo e leggero in famiglia. Cotto e Mangiato ci propone questa versione “esotica” dell’insalata di pollo, che non fa altro che rendere perfetta questa ricetta anche per una cena tra amici, da servire a tavola oppure da portare insieme alle altre portate del buffet per una cena in piedi.

Trovo questa ricetta deliziosa così ma se volete “svuotare il frigo”, come suggerisce sempre Bendetta Parodi con le sue teorie, che spesso condivido, sul riciclaggio dei cibi, che altrimenti vanno a male oppure restano per troppo inutilizzati in frigo, ecco che potete aggiungere a questo piatto anche delle foglie di insalata, ad esempio, o dell’altra frutta, delle mele oppure perché no, dell’uva, ed ecco che l’insalata diventa sempre più ricca e sempre più esotica, e magari con una manciata di arachidi la renderete anche bella croccante!

Insalata di pollo esotica


Ingredienti

4 fettine petto di pollo | olio extravergine di oliva | 2 cetrioli | 1 barattolo ananas al naturale | 1 scatola mais | 4-5 cucchiaio maionese | sale e pepe

Preparazione

  Cucinare il petto di pollo in una padella antiaderente con poco olio, oppure se si preferisce lessarlo.

  Tagliare a pezzetti piccoli il cetriolo e l'ananas ben sgocciolato, poi, quando la carne è pronta sfilacciarlo.

  In una ciotola unire tutti gli ingredienti, pollo, ananas, cetrioli e mais, quindi condire con maionese e aggiustare di sale e pepe. Lasciar riposare in frigo per 20 minuti prima di servire.

Se di questi tempi siete a dieta e non volete utilizzare la maionese condite pure l’insalata con poco olio extravergine, poi, se volete dare un tocco di sapore in più potete aggiungere, secondo il vostro gusto, un cucchiaino di senape, oppure dell’aceto o del succo di limone. Il trucco, anche per i condimenti, soprattutto quando siamo a dieta, è quello di spezzare la monotonia e lasciarsi andare alla creatività, per avere sempre e comunque dei piatti succulenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>