Vellutata di pomodoro e patate

 

18 marzo 2010
0 commenti


Vellutate, creme, passati, zuppe, io adoro queste consistenze, mi sanno di abbraccio soffice al palato; questo tipo di piatti sono setosi, morbidi, delicati, e possono avere più o meno carattere, in base ai tipi di ingredienti che li costituiscono, ma restano a mio avviso ottimi compromessi tra leggerezza e gusto.Se poi li si guarnisce con “parti croccanti” tipo amaretti, crostini ecc questi piatti semplici e tradizionali, assumeranno un aspetto ed un gusto straordinariamente invitante.Noi di Ginger, vi abbiamo proposto già altre volte piatti del genere e di seguito troverete qualche link di articoli trattanti proprio le vellutate in questione:La Zuppa di Zucca all’Asiatica:idee per un San Valentino esotico, Vellutata di Zucca e Castagne, La Cucina Rapida: Vellutata di Carote con Crostini al Cumino, Capodanno con il Finger Food: bicchierini di zuppa di Cetriolo, Zuppa di vongole saporita, per il cenone del 24 dicembre di Germana;Zuppa di pomodoro e avocado, piatto caldo aspettando il Capodanno, Zuppa di piselli, una ricetta semplice e calda, Il Gazpacho, la zuppa fredda della Cucina Spagnola di Roberto di Trapani;Vellutata di funghi e acciughe, Salse vitaminiche e dietetiche, Crema di ceci: Hummus di Claudia;Vellutata di melanzane profumata alle erbe con amaretti di Saronno, Vellutata di zucca rossa proposte qualche tempo fa da me!Vellutata light alle mandorle di Liulai;Oggi vi propongo una ulteriore versione di vellutata, quella al pomodoro con patate, una ricetta light per tutti i gusti.


Vellutata di pomodoro e patate


4 patate medie | 4 pomodori maturi | 4 formaggini | 250 gr. formaggio emmental grattugiato | sale | olio extravergine d'oliva
Lavate e pelate le patate e tagliatele a dadini. Lavate i pomodori e praticate un taglio a croce; sbollentateli 3 minuti in abbondante acqua bollente. Scolateli, pelateli, togliete i semi e l'acquetta. Tagliate la polpa a quadratini. Rosolate le patate nell'olio, poi aggiungete la polpa di pomodoro e cuocete per 10 minuti.
Salate, coprite con acqua e lasciate cuocere per circa 20 minuti al massimo. Frullate il tutto con i formaggini quanto basta per ottenere una crema fine.
Distribuite nei piatti e spolverizzate con il formaggio grattugiato aggiungendo, a piacere, qualche crostino di pane.
Articoli Correlati
Vellutata ai carciofi e nocciole, un comfort food senza glutine

Vellutata ai carciofi e nocciole, un comfort food senza glutine

Le vellutate sono delle deliziose creme ideali nei giorni freddi, quando di ritorno da una giornata stressante, abbiamo bisogno di un cibo che sia in grado di scaldarci e di […]

Ancora primi piatti “fumanti”: la Vellutata di cavolfiore

Ancora primi piatti “fumanti”: la Vellutata di cavolfiore

Tra le portate che preferisco, in assoluto, gustare nei mesi freddi vi sono le vellutate. Confortevoli, calde e “casalinghe”. Si, casalinghe. Perché? Ma … perché le vellutate mi fanno respirare […]

Primi piatti “fumanti”: la Vellutata di zucca

Primi piatti “fumanti”: la Vellutata di zucca

Restiamo sempre in tema di piatti fumanti ed avvolgenti, che ristorano stomaco e corpo con il loro teporino e con i loro profumi coinvolgenti, oggi vi parlerò di una singolare […]

Buona e calda: la Vellutata di patate

Buona e calda: la Vellutata di patate

Aria di Natale, voglia di stare in casa con i propri familiari ed affetti, voglia di qualcosa di caldo sia per spezzare il pomeriggio che per ristorarsi la sera! Per […]

Vellutata di funghi e acciughe

Vellutata di funghi e acciughe

Mi è capitato nell’ultima settimana di mangiare spesso fuori casa per lavoro e oltretutto visto che ero ospitata dal Festival per cui stavo lavorando i ristoranti erano tutti ottimi e […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento