Come fare la pasta per la pizza di Gabriele Bonci

Come fare la pasta per la pizza di Gabriele Bonci

Oggi vediamo come fare la pasta per la pizza di Gabriele Bonci. Non so se abbiate mai avuto la fortuna di assaggiare i suoi prodotti lievitati o se abbiate avuto modo di vederlo alle prese con i suoi impasti durante la Prova del Cuoco, ma se c’è una cosa che amo è proprio ammirare Gabriele Bonci con le mani in pasta. Ogni singola pizza, pane o foccaccia che venga fuori dal suo forno ha qualcosa di unico. Questo impasto, di sicura riuscita, sta alla base di molteplici utilizzi.

Sara Papa e il libro “Tutta la bontà del pane”

sara papa libro tutta bontà pane

Amo i libri di cucina e le loro pagine patinate di immagini e decorazioni, così ogni tanto ne approfitto per fare un salto in libreria e acquistare un volume per la mia collezione. L’ultimo acquisto è il libro di Sara Papa, “Tutta la bontà del pane”, un testo indispensabile per chi vuole cimentarsi con la preparazione del pane, uno degli alimenti più antichi e più tradizionali, il cui sapore è ineguagliabile specialmente se è preparato con ingredienti genuini. In questo libro Sara Papa ci spiega come preparare il pane fatto in casa svelando anche alcuni segreti di quest’arte: dalle materie prime più adatte, alle indicazioni per la cottura nel forno di casa, fino ai segreti per riuscire a realizzare un impasto perfetto.

Gabriele Bonci: tutti i segreti di un grande pizzaiolo nel libro “Il grande gioco della pizza”

gabriele bonci segreti pizzaiolo libro grande gioco pizza

Abbiamo imparato a conoscerlo nello spazio a lui dedicato della trasmissione televisiva “La Prova del cuoco“. Gabriele Bonci, romano, 35enne titolare di Pizzarium, un locale che fa pizza in teglia da asporto a Roma, non si è accontentato della popolarità raggiunta in questi anni e ha voluto condividere con tutti gli appassionati della pizza – e in Italia siamo veramente tanti – tutti i segreti per realizzarla come solo un vero pizzaiolo sa fare. Il libro “Il gioco della pizza” –  sottotitolo  “Le magnifiche ricette del Re della Pizza” – è frutto del lavoro di Elisa Menduini, alla quale dobbiamo i testi e le foto, e che per riuscire ad avere un’idea chiara nella composizione del testo, ha seguito Gabriele Bonci per un anno e ha assaggiato 1569 pizze, non perdendo quasi mai di vista il grande pizzaiolo per riuscire a carpirgli anche il più piccolo segreto.

Niente è più difficile della preparazione di una buona pizza, e tutti sappiamo quanto è grande il divario tra la pizza che si mangia in pizzeria e quella che si prepara tra le mura domestiche, dove gli impasti spesso sono stesi male, cuociono in forni inadatti alle temperature sbagliate, e il risultato è una pizza che niente ha a che vedere con quella meraviglia che ci ha resi famosi in tutto il mondo.

Come fare la pasta per la pizza con il bimby

La pizza è uno degli ingredienti base della cucina italiana, quello per il quale siamo ahimè maggiormente conosciuti nel mondo. La sua preparazione parte dalla pasta, fatta di pochi ingredienti come farina, acqua, lievito, sale e zucchero e che prevede però diverso tempo di riposo per la lievitazione e il segreto secondo me è proprio lì, nella lievitazione. Una volta preparato il vostro impasto infatti , dovrete formare una palla e metterla in una ciotola coperta da uno strofinaccio da cucina e lasciarla lievitare. Non sò indicarvi con precisione il tempo perchè la lievitazione dipenderà dalla temperatura e soprattutto dall’umidità della vostra casa quindi dovrete aspettare che lieviti per bene, senza avere fretta.

Un trucchetto che ancora non ho provato ma che ho letto cercando sul web, è quello di mettere una pallina di pasta in un bicchiere d’acqua, lasciarlo dentro e quando lo vedrete salire a galla vorrà dire che l’impasto della vostra pizza è lievitato…….fatemi sapere se ci provate.

Di ricette ce ne sono diverse ma come fare la pasta per la pizza con il bimby? anche per la preparazione con questo robot ce ne sono diverse ma io vi descriverò quella presa dal libro base del bimby con una piccola variante sul lievito. Il lievito infatti non è sempre ben tollerato da tutti e soprattutto se si esagera la digestione ne risente molto; c’è chi utilizza il lievito chimico, come me, anche se i tempi sono più lungi e il risultato non è lo stesso, chi aumenta la dose dell’acqua e aggiunge bicarbonato nella farina e chi, a quanto ho letto, addiritttura lo fa senza ma di questa affermazione non mi fido molto.

Torte salate: la focaccia ricotta e verdure

Una ricetta veloce dal risultato gustoso e dal successo garantito: la focaccia alla ricotta e verdure. La focaccia alla ricotta e verdure prevede una base di pasta di pane (quella che generalmente si prepara per fare la pizza, per intenderci) che può essere degnamente sostituita, qualora non abbiate tempo o voglia di mettervi li ad impastare, e, credetemi, vi capisco, da due rotoli di pasta per pizza già pronti che trovate ormai in qualsiasi supermercato nel reparto frigo, o, ancor meglio, presso qualsiasi panificio (alcuni vendono i rotoli già stesi, pronti per essere farciti ed infornati). Tornando alla nostra focaccia di ricotta e verdure, vi ricordo che potete sbizzarrirvi con il ripieno. Io ho scelto carote, zucchine e melanzane, ma date un’occhiata al vostro frigo, sono sicura che troverete qualche ingrediente da poter tuffare dentro!

Pizza hawaiana: delizia agrodolce o insulto dei sapori?

piza hawaiana
No, non fatevi ingannare dal nome non stiamo per darvi una ricetta proveniente dalla Hawaii ma il termine “pizza hawaiana” ha origini ben diverse. La pizza hawaian è infatti un’ invenzione tutta americana che deve il suo nome al semplice fatto che tra gli ingredienti compaiono delle fette di ananas sciroppata. L’ ananas è, infatti, posizionata in cima alla pizza, con prosciutto crudo, così da avere un gusto piuttosto dolce, decisamente differente dalla pizza italian style.
La pizza hawaiana è molto comune negli Stati Uniti occidentali. Se l’ America è un paese vario, stravagante e multiculturale lo è anche nei sapori. Questo tipo di pizza è considerata una vera delizia da goumet sia in America che in Inghilterra, un pò meno in Italia; decisamente consigliata per gli amanti del sapore agrodolce ma anche per chi vuole sempre sperimentare dei gusti nuovi ed alternativi a questo riguardo Ginger vi segnala la ricetta originale
Pizza hawaiana ( per circa 4 persone)