Il calzone al prosciutto e formaggio di Cotto e Mangiato

di Claudia 0



Il calzone è una di quelle preparazioni che difficilmente prendo al ristorante o in pizzeria. Da buona napoletana di solito lo ordino a Napoli, piuttosto, ma tanto anche a Torino se lo ordina il mio fidanzato poi finisco col dargli metà della mia pizza per prendere metà del suo calzone, ottimo se al prosciutto e formaggio poi, e quindi provare questa ricetta casalinga di Cotto e Mangiato può essere una buona cosa, per gustare un calzone sicuramente diverso ma comunque buonissimo!

E’ chiaro che questa ricetta non ha niente a che vedere con il calzone originale, preparato con la pasta della pizza, e infatti diciamo che non è strano che anche le più brave cuoche che cucinano la pizza a casa, facendo la pasta con le loro mani, come faccio anche io poi, non preparino mai il calzone, perché la riuscita tende ad essere perfetta solo se le mani che preparano sono quelle di un provetto pizzaiolo! A me la pizza viene bene, diversa chiaramente da quella della pizzeria, come succede a tutti, ma sul calzone non mi sono mai buttata, fino a quando ho trovato questa variante, con la sfoglia, proposta da Benedetta Parodi.

 

Calzone al prosciutto e formaggio


Ingredienti

1 confezione pasta sfoglia già pronta (rettangolare) | 200 gr. ricotta | 4 sottilette | 150 gr. prosciutto cotto a fette o cubetti | sale e pepe

Preparazione

  Foderare una teglia di carta forno e stendervi la pasta sfoglia. Farcirla con uno strato di ricotta, uno di sottilette e di prosciutto tagliati a pezzi e infine un altro strato di ricotta, lasciando vuote due strisce laterali, di circa 4 cm.

  Dopo aver condito con sale e pepe a piacere chiudere il vostro calzone sovrapponendo i bordi non farciti e schiacciandoli con le dita per far aderire bene la pasta.

  Sigillare bene, sempre con la pressione delle dita, anche le estremità del calzone, in modo che non si apra durante la cottura.

  Cuocere il calzone in forno a 180° il tempo necessario a farlo dorare e gonfiare. Attendere una decina di minuti prima di servirlo in modo che la farcitura interna si rapprenda un po'.

E’ quasi inutile dire che con il calzone è d’obbligo sbizzarrirsi! Salame e altri tipi di formaggio, ma anche prosciutto crudo e perché no, melanzane o zucchine grigliate, insomma, nel calzone potete mettere di tutto, per una cena sempre nuova e diversa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>