Ricette estive light con verdure, l’insalata di finocchi sfiziosa

di Claudia 0



Non si può stare a dieta senza pensare anche un po’ al gusto, e a volte preparare una specie di pinzimonio di condimento ci può aiutare a non mangiare la solita insalata sale, olio e aceto, che diventa monotona e fa passare la voglia di mantenere la linea! Oggi vi propongo una ricetta estiva light, un’insalata di finocchi tutta particolare: innanzi tutto i finocchi, anche se siamo in estate, sono cotti invece che crudi, cosa che permetterà di gustare al meglio il piatto una volta aggiunta la salsa. E poi, ecco il punto forte, il condimento.

Poco olio, aceto, capperi e un mix di erbe aromatiche, il tutto molto leggero, e la vera sorpresa sta nell’utilizzare le uova sode non come secondo, a cui abbinare questa insalata “cotta”, ma come condimento, tritandole e mescolandole alla salsina! Questa operazione renderà la nostra ricetta ricca e sostanziosa, leggera anche se in grado di saziarci perfettamente, un pasto completo e con pochissimi grassi, adatto alle diete ma anche solo semplicemente all’estate! 

Insalata di finocchi sfiziosa


Ingredienti

4 finocchi | 1 mazzetto cipolline fresche | 2 pomodori | 2 uova | il succo di 1 arancia | 5 cucchiaio capperi sotto sale | 2 cucchiaio aceto di mele | 2 cucchiaio olio extravergine di oliva | prezzemolo | erba cipollina | cedrina | sale e pepe

Preparazione

  Pulire i finocchi, tagliarli a metà e scottarli in acqua bollente salata per una decina di minuti. Scolarli a lasciarli raffreddare.

  Nel frattempo far rassodare le uova e tagliare le cipolline a strisce sottili, dopo averle mondate. Pelare i pomodori e privarli dei semi, quindi tagliarli a fettine sottili.

  Adagiare i finocchi su un piatto da portata e coprirli con i pomodori e le cipolline.

  Preparare la salsa di condimento, iniziando con l'amalgamare insieme l'olio, l'aceto e il succo d'arancia. Unire poi i capperi risciacquati con cura e le erbe, anch'esse lavate e tritate finemente.

  Una volta raffreddate le uova sode tritarle e unirle alla salsina appena preparata, aggiustare di sale e pepe e versare sui finocchi.

Nessuno vi impedisce di non cuocere i finocchi e di non sbollentare i pomodori. Io preferisco questa ricetta pensandola e gustandola cotta, proprio perché non viene semplicemente condita con dell’olio a crudo, ma con una salsa ricca che ha bisogno di un appoggio non solido ma morbido, anche perché voi andrete poi a gustarla fresca e non con gli ingredienti ancora caldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>