Carnevale in tavola, sedani pomodorini e mozzarella, mantecati al pesto

di Roberta Chiarello 0



 

Tra le pagine di Ginger abbiamo più volte visto piatti a base di pesto e di seguito ne troverete una breve carrellata:

pasta con cime di rapa e pesto aromatico, pasta con il tonno e pesto, farfalle con pesto di peperoncini e pollo, crocchette al pesto, il pesto alla menta, il pesto alla trapanese di Roberto Di Trapani;

il bulgur al pesto di finocchietto di Claudia;

la pasta fredda con il pesto di rucla ed il pesto di spinaci di Germana;

le lasagne al pesto rinforzate  di Mammazan;

il pesto di Liulai e gli spaghetti alla eoliana sempre di Liulai;

Il pigato e pasta al pesto di Di Andrea Gori;

il pesto genovese di Di Camilla Salaorni;

Oggi vi voglio proporre una mia versione di pesto che utilizzeremo per mantecare dei sedani con pomodorini e mozzarella;

pesto


Ingredienti

100 gr. basilico pulito e lavato | mezzo spicchio aglio | 20 gr. pinoli | 25 gr. gherigli di noci | 45 gr. mandorle pelate | 25 gr. parmigiano/pecorino | sale, pepe e peperoncino | 110 gr. olio d'oliva | 200 gr. sedani | 250 gr. pomodorini | 1 mozzarella fior di latte

Preparazione

  Lavate e fate asciugare bene il basilico (foto 1).

  Versate nel boccale del Bimby il basilico, le mandorle, i pinoli, le noci, l'aglio, sale, pepe e peperoncino, aggiungete il formaggio e 100 grammi di olio. Frullate il tutto a vel. 10 per 6 sec.; raccogliete con la spatola, aggiungete altri 10 grammi di olio e fate andare ancora per 6 sec. a vel.6. Il risultato sarà granuloso come in foto 2 e 3.

  Tagliate in 4 i pomodorini e a cubetti la mozzarella ed uniteli alla pasta cotta al dente (tenete sempre da parte un po' di acqua di cottura), incorporate il pesto, amalgamate delicatamente e, se è necessario, unite dell'acqua di cottura ed un filo d'olio. Sarà buona anche fredda.

 Con la quantità di ingredienti per il pesto che vi ho dato, vengono 4 bicchierini e mezzo di quelli da caffè, che, se vorrete, potrete congelate come ho fatto io e come vi illustro in foto 4 e 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>