Pesto alla trapanese, viva la pappa…col Pomodoro.

di Roberto 3

Buono, fresco, nutriente e va su tutto, di che parlo? Ma del pomodoro ovviamente.
Nella cucina italiana è usatissimo, la sua presenza è d’obbligo nei piatti nazionali più famosi: negli spaghetti, nella pizza, nel ragù un ingrediente che non può mancare è il pomodoro.

Semplicissimo da mangiare, basta semplicemente sciacquarlo ed è proto, preparare un insalata di pomodori è la cosa più veloce e gustosa che si possa fare, anche per chi non ha mai messo piede in cucina. Un ortaggio tipicamente estivo che evoca il sole, il suo profumo è un richiamo alla bella stagione. Una pietanza leggera e dissetante che ben si coniuga al caldo dell’estate, una caprese o una semplice insalata di pomodorini e basilico, nei mesi di luglio e agosto, sono delle pietanze perfette, nutrienti e ricche di sali minerali.

Individuato da tutti come un ortaggio tipicamente mediterraneo, in realtà, il pomodoro, arriva dalle regioni tropicali e sub-tropicali del Sud America. Il suo nome d’origine deriva dall’azteco “xitomate” o “zitomate”, da cui l’inglese tomato, e la storia del suo arrivo fino alle coste Europee ricorda un po’ quella del cacao.
Il pomodoro arriva, infatti, in Europa grazie ai dominatori spagnoli intorno la fine del cinquecento.
I posti dove più si diffuse il pomodoro furono Napoli e la Sicilia, dove ancora oggi l’agricoltura e la cucina conserva dei forti legami con questo frutto della terra. Tra le ricette Italiane in cui viene utilizzato il pomodoro, le più antiche sono, appunto, quelle siciliane, in cui il pomodoro è usato principalmente come condimento per la pasta.


Vi propongo una ricetta molto semplice che ho avuto modo di gustare in un ristorante di Bagheria, in provincia di Palermo, che ha colpito molto sia me che la mia ragazza, perché molto saporita nonostante la sua semplicità, e che, in seguito, ho scoperto essere una ricetta tipica del Trapanese: gli spaghetti col pesto alla trapanese.

Ingredienti:
  • spaghetti
  • pomodoro per salsa, quello tondo e rosso
  • aglio
  • basilico
  • olio d’oliva
  • mandorle

Preparazione:
Lavate e pelate i pomodori, per facilitare l’operazione immergerli in acqua calda per un istante, privateli dei semi e tagliateli a tocchetti. Riponeteli in una terrina con un pò di olio e le mandorle e pestate il tutto con i denti di una forchetta. Aggiungete l’aglio a spicchi, o, se siete degli arditi, triturato ed il basilico. Cotti gli spaghetti mescolateli bene con il pesto ed aggiungete un filo d’olio.
È un piatto ottimo per le sere d’estate.

Commenti (3)

  1. Se mi posso permettere, da palermitano doc che questo piatto non se lo fa mancare mai, vorrei consegnarti una chicca che renderà più gustoso il piatto!
    Quando viene preparata la salsa, possibilmente prima della pasta, aggiungete un mestolo di acqua calda di cottura, e lasciatela macerare per almeno 5 minuti, si spigionerà tutto l’aroma del condimento e renderà il sugo molto più buono!
    Inoltre, vi consiglierei di usare il bucatino, che si sposa alla perfezione con questa salsa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>