Arrosto di Francoforte con ripieno ai wurstel, perfetto per i bambini

di Claudia 4



Ho visto per caso questa ricetta in un piccolo libro di cucina tedesca e l’ho trovata subito molto sfiziosa e saporita. E’ un modo simpatico per intendere la carne ripiena e inoltre è davvero una buona idea per un pasto preparato per dei bambini, se ad esempio ci sono amichetti dei figli a cena o a pranzo, o se ci sono amici che portano con loro anche i più piccoli.

Può essere servita davvero in molti modi, anche se sicuramente un bel vassoio di patatine fritte non verrà sostituito molto facilmente! Comunque sia si può accompagnare questo arrosto ripieno anche con patate al forno, con un’insalata ricca, con finocchi, carote, olive e magari anche peperoni crudi e insomma, si possono trovare davvero mille soluzioni per servire questo arrosto ricco e fantasioso.

Per inserirlo all’interno di un pasto completo potete pensare a un risotto semplice, magari al parmigiano arricchito solo con della carne tritata, questo arrosto come secondo e poi una bella mousse come dessert, e ci sono bambini vi consiglio vivamente di servirla al cioccolato la mousse, e non alla frutta!

Arrosto ripieno ai wurstel di Francoforte


Ingredienti

900 gr. polpa di vitello | 4 wurstel | una tazzina da caffè vino bianco | un rametto rosmarino | olio, burro, sale e pepe

Preparazione

  Fare nella carne 4 buchi regolari nel senso della lunghezza. Infilare i wurstel crudi nei fori, poi legare la carne e steccarla con rosmarino, sale e pepe.

  Mettere l'arrosto in una casseruola con metà olio e metà burro e farla rosolare bene da tutte le parti, ponendola sui fornelli a calore medio.

  Quando si sarà dorata bene bagnare la carne con del vino bianco e coprire la pentola, lasciare che si cuocia per un paio d'ore. Infine impiattare e affettare a tavola o prima di servire.

Commenti (4)

  1. uffiiii ma io voglio le fotooooooo!!!!cosi’ non ho capito bene…………dai mettete qualche fotina!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. @ vale:
    Perdonami! Ho trovato questa ricetta (che secondo me è proprio carina e particolare) in un vecchissimo libro di cucina con ricette tedesche…. e nemmeno lì c’erano tutte le foto delle ricette!
    Chiedimi pure se c’è qualche passaggio che non ho spiegato bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>